Comune di Ferrara

lunedì, 23 ottobre 2017

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Il Comune di Ferrara partecipa all'indagine sul gioco d'azzardo promossa dall'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

ASSESSORATO ALLA SANITA' - Coinvolto a livello nazionale un campione di 15mila studenti delle superiori di secondo grado. 65 gli allievi ferraresi interpellati

Il Comune di Ferrara partecipa all'indagine sul gioco d'azzardo promossa dall'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

06-10-2017 / Giorno per giorno

L'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli - Area Monopoli - ha promosso il progetto "Il gioco d'azzardo in Italia: ricerca, formazione e informazione" affidandone la realizzazione al Centro Nazionale Dipendenze e Doping dell'Istituto Superiore di Sanità. A tale scopo il Centro sta conducendo uno studio per acquisire conoscenze sulla dimensione del gioco d'azzardo in Italia e stimare l'impatto di questo fenomeno sulla salute pubblica (www.iss.it/ofad).

Lo studio interesserà un campione rappresentativo di circa 200 scuole superiori di secondo grado, scelte con procedura statistica casuale dalla lista di scuole superiori di secondo grado presenti sul territorio italiano, per la raccolta delle informazioni attraverso la compilazione di un questionario on-line da parte di un campione di circa 15.000 studenti su tutto il territorio nazionale. Nell'ambito dello studio è stato coinvolto anche il Comune di Ferrara al quale è stata richiesta la concessione del Patrocinio e l'uso dello Stemma Comunale. La somministrazione, previo consenso informato dei genitori, dei questionari on-line ad un campione di circa 65 studenti di scuole superiori di secondo grado del Comune di Ferrara partirà nei prossimi giorni con l'inizio del nuovo anno scolastico 2017/2018 fino a fine Novembre 2017.

Il termine della ricerca, con la predisposizione del rapporto conclusivo dello studio, è previsto per il mese di Marzo 2018. Gli Istituti Scolastici selezionati per la realizzazione dell'indagine riceveranno una lettera di invito a partecipare al progetto. Al fine di favorire l'adesione delle scuole allo studio, è prevista la corresponsione di un incentivo di 50 risme di fogli di carta A4. Per la partecipazione all'iniziativa, all'Amministrazione comunale non è stata richiesta né la concessione di contributi né di altri benefici economici, ma solo la possibilità di utilizzare lo Stemma Comunale nel cartellino che identificherà i rilevatori. Una sintesi dei risultati dello studio verrà pubblicata nel sito dell'Istituto Superiore di Sanità; per ogni informazione o chiarimento è possibile rivolgersi al Responsabile Scientifico del progetto, Dott.ssa Roberta Pacifici al seguente recapito telefonico 06/4990.2909.

 

(Comunicazione a cura degli organizzatori del progetto)