Comune di Ferrara

lunedì, 25 giugno 2018

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Al via la fase sperimentale per il rilascio della nuova Carta di Identità Elettronica (C.I.E.)

ASSESSORATO AL DECENTRAMENTO - Il documento di identificazione sostituirà quello cartaceo. Ha le dimensioni di una carta di credito e contiene foto e dati

Al via la fase sperimentale per il rilascio della nuova Carta di Identità Elettronica (C.I.E.)

09-01-2018 / Giorno per giorno

Lunedì 8 gennaio 2018 ha preso ufficialmente il via la fase sperimentale relativa al rilascio della Carta di Identità Elettronica (C.I.E.) del Comune di Ferrara. Il nuovo documento di identificazione viene rilasciato ai cittadini italiani, comunitari e stranieri in sostituzione della carta identità cartacea da emettersi solo in casi d'urgenza; ha le dimensioni di una carta di credito e contiene la foto, i dati del cittadino ed elementi di sicurezza per evitarne la contraffazione. E' dotata di un microprocessore che memorizza le informazioni necessarie alla verifica dell'identità del titolare, compresi elementi biometrici come le impronte digitali.

Per l'illustrazione di tempi e modalità della nuova procedura di rilascio si è svolta in mattinata (martedì 9 gennaio) nella residenza municipale una conferenza stampa alla presenza dell'assessore al Decentramento Simone Merli, della dirigente del settore comunale Affari Generali Luciana Ferrari e del responsabile Servizi Demografici comunali Gianluca Carpanelli.

(Comunicazioni a cura dell'ufficio comunale Servizi Demografici)
Rilascio Nuova Carta di Identità Elettronica (C.I.E.)

Lunedì 8 gennaio 2018 ha preso ufficialmente l'avvio la fase sperimentale relativa al rilascio della Carta di Identità Elettronica (C.I.E.), come da deliberazione della Giunta Comunale dello scorso 12/12/2017.
Gli uffici interessati in questa settimana sono:
- lo Sportello Centrale di Anagrafe di via Fausto Beretta n. 1 con due postazioni dedicate (in questo sportello per motivi organizzativi, il servizio C.I.E. non verrà erogato il sabato)
- l'Anagrafe Centrale di via Fausto Beretta n. 19 con una postazione dedicata
- la delegazione EST di via Otello Putinati n. 165/E con una postazione dedicata.

Lo scopo è quello di testare, non più come esercitazione ma in produzione, la procedura di acquisizione dei dati necessari al successivo rilascio del documento.
L'iter di rilascio prevede infatti che il cittadino si rechi presso lo sportello di anagrafe con i seguenti documenti:
- una fotografia; questa deve essere su sfondo chiaro, con posa frontale, a capo scoperto - ad eccezione dei casi in cui la copertura del capo sia imposta da motivi religiosi, purché il viso sia ben visibile (prescrizioni dettate dal Ministero dell'Interno relativamente alle foto per il passaporto, applicabili per analogia anche alla carta di identità)
- è consigliata la presentazione allo sportello della Tessera Sanitaria/Codice fiscale (Carta Nazionale dei Servizi)
- Carta di identità scaduta o in scadenza, oppure Carta di identità deteriorata e modulo di dichiarazione sostitutiva, oppure denuncia in originale di furto o smarrimento della precedente Carta d'Identità resa presso le Autorità competenti, a seconda delle casistiche
- Modulo di assenso per il rilascio della carta valida per l'espatrio nel caso di minore, se accompagnato da un solo genitore
- Permesso di soggiorno o carta di soggiorno in corso di validità, se cittadino straniero
- Passaporto o documento di riconoscimento del minore straniero (comunitario e extracomunitario), rilasciato dal paese di origine, da presentare in caso di richiesta della prima carta di identità
e la somma di € 22,21 in contanti.
Al momento della richiesta di emissione della Carta di Identità Elettronica le persone maggiorenni residenti nel Comune di Ferrara possono esprimere la propria volontà a donare organi e tessuti sottoscrivendo una dichiarazione che sarà inviata al Sistema Informativo Trapianti (SIT).
Acquisiti i dati, il cittadino riceve copia della richiesta di emissione della C.I.E. unitamente alla prima parte dei codici PIN e PUK associati alla C.I.E. stessa; dovrà indicare il luogo dove IPZS (l'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato) effettuerà, entro 6 giorni, la consegna del documento elaborato, assieme alla seconda parte dei codici PIN e PUK.
Il luogo di consegna della C.I.E. potrà essere la residenza stessa del cittadino, quella di una persona delegata al ritiro, ovvero presso la sede comunale di via Fausto Beretta n. 19.
In caso di necessità e di urgenza, è a disposizione apposita dichiarazione che il cittadino dovrà compilare e sottoscrivere, per ottenere il rilascio immediato della Carta di Identità Cartacea.


----------------------------------------------------------------

SCHEDA INFORNATIVA - La nuova Carta di Identità Elettronica

Il nuovo documento di identificazione viene rilasciato ai cittadini italiani, comunitari e stranieri in sostituzione della carta identità cartacea da emettersi solo in casi d'urgenza; ha le dimensioni di una carta di credito e contiene la foto, i dati del cittadino ed elementi di sicurezza per evitarne la contraffazione. E' dotata di un microprocessore che memorizza le informazioni necessarie alla verifica dell'identità del titolare, compresi elementi biometrici come le impronte digitali.
Vale come documento di identità e, se richiesta dal cittadino italiano valida per l'espatrio, è equipollente al passaporto e consente di espatriare nei Paesi dell'Area Schengen.
Per i cittadini stranieri (comunitari e extracomunitari), maggiorenni e minorenni, viene sempre rilasciata non valida per l'espatrio.
La CIE non sarà stampata e consegnata direttamente a sportello al momento della richiesta, ma il documento verrà spedito entro 6 giorni lavorativi dalla richiesta, dall'Istituto Poligrafico Zecca dello Stato, all'indirizzo indicato dal richiedente. Le carte d'identità in formato cartaceo ed elettronico di altri comuni rilasciate in precedenza restano valide fino alla loro data di scadenza.

Chi può richiederla
I cittadini, maggiorenni e minorenni, residenti a Ferrara e domiciliati a Ferrara previo nulla osta dal Comune di residenza. Viene rilasciata a coloro che chiedono per la prima volta la carta di identità e a coloro in possesso di carta d'identità scaduta o in scadenza. Inoltre viene rilasciata in caso di smarrimento, furto o deterioramento della carta ancora in corso di validità.
Attualmente la carta d'identità elettronica non può essere rilasciata ai cittadini italiani residenti all'estero iscritti all'Anagrafe Italiana Residenti all'Estero (AIRE) in quanto il rilascio del documento è subordinato all'allineamento dei dati anagrafici nel sistema dell'Indice Nazionale delle Anagrafi (INA/SAIA).
Se il richiedente è un minore deve presentarsi accompagnato da almeno uno dei genitori o dal tutore munito di documento di riconoscimento valido e della necessaria documentazione.
Qualora si richieda la CIE valida per l'espatrio è necessario l'assenso di entrambi i genitori che devono recarsi agli sportelli, insieme al minore. Nel caso non sia possibile per uno dei genitori presentarsi allo sportello, è possibile dare il proprio assenso compilando il relativo modulo e allegando fotocopia del proprio documento d'identità in corso di validità. Nel caso di rifiuto all'assenso da parte di un genitore, è necessaria l'autorizzazione del Giudice Tutelare.
Sulla carta di identità dei minori di 14 anni valida per l'espatrio, è possibile riportare il nome dei genitori. Qualora non sia riportato il nome dei genitori sul documento e' necessario, per recarsi all'estero con gli stessi, munirsi almeno di un certificato di nascita del minore dal quale risultino i nomi dei genitori. Se il minore di anni 14 si reca all'estero non accompagnato da almeno un genitore è necessario richiedere in Questura la dichiarazione di accompagnamento (modulo disponibile sul sito della Polizia di Stato).

Validità per l'espatrio
Può essere rilasciata valida o non valida per l'espatrio per i cittadini italiani; quando non è valida per l'espatrio sulla carta appare apposita dicitura. E' sempre rilasciata non valida per l'espatrio per i cittadini stranieri (comunitari e extracomunitari).

Durata e rinnovo
Il documento ha durata:
3 anni per i minori di età inferiore a 3 anni
5 anni per i minori di età compresa tra i 3 e i 18 anni
10 anni per i maggiorenni.
Il rinnovo può essere richiesto 6 mesi prima della data di scadenza stessa.
Non è previsto il rinnovo a seguito di variazione di dati riguardanti lo stato civile, la residenza o la professione.

Dove richiederla
Per la richiesta è necessario rivolgersi presso i punti certificativi qui elencati, evidenziando che saranno mantenuti gli stessi orari ed aperture tutt'ora in vigore:
Sportello Centrale Anagrafico
Anagrafe Centrale
Delegazione Sud
Delegazione Nord
Delegazione Ovest
Delegazione Est
Sportello c/o Ospedale di Cona .

Documentazione da portare in Anagrafe
Una fotografia; questa deve essere su sfondo chiaro, con posa frontale, a capo scoperto - ad eccezione dei casi in cui la copertura del capo sia imposta da motivi religiosi, purché il viso sia ben visibile (prescrizioni dettate dal Ministero dell'Interno relativamente alle foto per il passaporto, applicabili per analogia anche alla carta di identità).
Modulo di assenso per il rilascio della carta valida per l'espatrio nel caso di minore accompagnato da un solo genitore
Carta di identità scaduta o in scadenza
Denuncia di furto o smarrimento della precedente Carta d'Identità resa presso le Autorità competenti, in originale
Carta di identità deteriorata e modulo di dichiarazione sostitutiva
Tessera Sanitaria/Codice fiscale (Carta Nazionale dei Servizi)
Permesso di soggiorno o carta di soggiorno, in corso di validità
Passaporto o documento di riconoscimento del minore straniero (comunitario e extracomunitario), rilasciato dal paese di origine, da presentare in caso di richiesta della prima carta di identità.
Costo
Il costo per il rilascio della Carta di Identità Elettronica è di Euro 22,21.
Il Decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 25 maggio 2016 fissa in Euro 16,79 il rimborso in favore dell'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato per i costi di emissione e spedizione, al quale vanno aggiunti i diritti fissi di segreteria pari a Euro 5,42, per un totale di Euro 22,21.
Il versamento, in contanti, deve essere effettuato direttamente all'Anagrafe prima di procedere all'avvio della pratica di acquisizione dati.

Tempi di consegna
Consegna tramite posta entro 6 giorni lavorativi dalla richiesta all'indirizzo indicato dal richiedente.
La CIE viene consegnata tramite lettera raccomandata e per il ritiro può essere indicato, al momento della richiesta, un delegato. Al termine della procedura di richiesta al richiedente verrà rilasciato un modulo con il riepilogo dei dati contenente il numero della CIE e la prima parte del PIN e PUK (la seconda parte sarà contenuta nella lettera che verrà spedita dall'Istituto Poligrafico). Si precisa che questo modulo di riepilogo non costituisce un sostitutivo del "documento d'identità" richiesto.

Altre informazioni
Al momento della richiesta di emissione della Carta di Identità Elettronica le persone maggiorenni residenti nel Comune di Ferrara possono esprimere la propria volontà a donare organi e tessuti sottoscrivendo una dichiarazione che sarà inviata al Sistema Informativo Trapianti (SIT).

Smarrimento o sottrazione della carta
E' necessario fare la denuncia presso le autorità di Pubblica Sicurezza ed esibirla in Anagrafe in originale presentandosi con un documento di riconoscimento valido. Successivamente, contattando il servizio di supporto del Ministero dell'Interno si potrà richiedere l'interdizione del documento.
Se la carta d'identità smarrita o sottratta non è scaduta ed è stata rilasciata dal Comune di Ferrara, non sarà necessario avere con sé un documento di riconoscimento valido.

Furto o smarrimento all'estero
E' valida la denuncia fatta presso il Consolato o Ambasciata italiana. Nel caso di denuncia fatta presso altri organi stranieri (es. Polizia locale, estera) la stessa dovrà essere rifatta in Italia e successivamente consegnata all'Anagrafe.

Distruzione o deterioramento
Il richiedente dovrà sottoscrivere una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante l'avvenuta distruzione del documento. I cittadini extracomunitari non possono rendere tale dichiarazione, dovranno produrre la denuncia ai sensi dell'art. 3 comma 2 del dpr 445/2000.


Via Fausto Beretta, 19 - 44121 Ferrara Centralino: +39 0532 419700 - Fax: +39 0532 419723
Codice fiscale: 00297110389  PEC: comune.ferrara@cert.comune.fe.it  PEC: Servizi Demografici: ssdd@comune.fe.it

Immagini scaricabili:

foto carta

Allegati scaricabili: