Comune di Ferrara

sabato, 22 settembre 2018

Dove sei: Homepage > Lista notizie > 'Traccia segno e disegno' per bambini delle scuole dell'infanzia all'Archivio Storico comunale

ISTITUZIONE SCUOLA - Il ciclo di laboratori didattici ha coinvolto da marzo a maggio i piccoli allievi della Casa del Bambino e del Neruda

'Traccia segno e disegno' per bambini delle scuole dell'infanzia all'Archivio Storico comunale

17-05-2018 / Giorno per giorno

Si è concluso giovedì scorso (10 maggio) all'Archivio Storico Comunale di Ferrara con il laboratorio didattico "Traccia segno e disegno" - all'interno dell'iniziativa "Quante storie nella storia / 17° settimana della didattica in archivio" promossa dalla Sopraintendenza Archivistica e Bibliografica dell'Emilia Romagna - un ciclo di laboratori che ha coinvolto da marzo a maggio i bambini di 5 anni delle scuole dell'infanzia comunali "Casa del Bambino" e "Neruda".

Si è trattato del primo progetto di didattica in archivio che l'Archivio Storico Comunale di Ferrara ha rivolto ai bambini più piccoli della scuola dell'infanzia.
Nei laboratori condotti dall'archivista Corinne Mezzetti bambini, insegnanti e genitori hanno avuto l'opportunità di visitare gli spazi dell'Archivio, osservare con attenzione documenti e libri antichi, tracciare segni con le penne d'oca e incidere su tavole di argilla. I bambini hanno potuto conoscere concretamente i luoghi della città, la storia e il patrimonio culturale di Ferrara, scoprendo i segreti degli antichi supporti di libri e documenti.
Contestualmente, l'esperienza in Archivio è stata integrata ed elaborata nei percorsi educativi proposti dalle insegnanti a scuola.
In questo modo, la collaborazione tra l'Archivio Storico e le scuole dell'infanzia ha dato vita ad un progetto didattico originale ed innovativo, basato sulla costruzione attiva di saperi ed apprendimenti attraverso il fare e l'esperienza concreta.

 

(comunicazione a cura dell'Istituzione dei servizi educativi, scolastici e per le famiglie del Comune di Ferrara - coordinatrici pedagogiche Claudia Poeder e Laura Zappaterra)

 

Immagini scaricabili: