Comune di Ferrara

venerdì, 16 novembre 2018

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Piedibus 2.0: sperimentazione con gli alunni della "Biagio Rossetti" per attivare un servizio permanente

ASSESSORATO ALLA MOBILITA' - Programma pilota riuscito, scatta il coinvolgimento di altre primarie per l'anno scolastico 2018-19

Piedibus 2.0: sperimentazione con gli alunni della "Biagio Rossetti" per attivare un servizio permanente

06-07-2018 / Giorno per giorno

Il Comune di Ferrara e la scuola primaria Biagio Rossetti hanno sperimentato nelle ultime due settimane di scuola (da lunedì 28 maggio a giovedì 7 giugno) il Piedibus 2.0, una soluzione per andare a scuola a piedi e in sicurezza secondo le modalità del CLIMB- Children's Indipendent Mobility messo a punto per Ferrara. La soluzione, utilizzata già anche nelle scuole di Trento, è stata sviluppata dalla Fondazione Bruno Kessler (FBK) nell'ambito dello Smart Community Lab (www.smartcommunitylab.it/climb) con l'obiettivo di rendere gli spostamenti dei più piccoli un'esperienza sicura, sociale e divertente sfruttando le tecnologie informatiche.

Esperienza "Piedibus 2.0" fatta dalla scuola primaria Biagio Rossetti tra maggio e giugno 2018L'iniziativa è prevista nell'ambito del progetto CLIMB-Ferrara, presentata congiuntamente da FBK, Dedagroup Public Services e Comune di Ferrara nel network europeo Climate KIC, (European knowledge and innovation community, vedi www.climate-kic.org), e nel progetto POLI-S, co-finanziato dal Ministero dell'Ambiente nell'ambito del Programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro.
Il piedibus (o pedibus) è un autobus umano, formato da un gruppo di bambini "passeggeri" e da adulti "autisti" e "controllori": vuole essere un modo sano, sicuro e divertente per andare a scuola, consentendo al tempo stesso di alleviare i problemi di congestione delle auto attorno ai plessi scolastici.
Cartello del progetto "Piedibus 2.0" sperimentato dalla scuola primaria Biagio Rossetti tra maggio e giugno 2018Queste prime due settimane di sperimentazione hanno consentito di valutare la fattibilità del percorso e tutte le problematiche utili alla definizione di un servizio permanente che verrà attivato con l'anno scolastico 2018-2019.
A tal fine, sono stati distribuiti agli 11 bambini che hanno partecipato alla sperimentazione altrettanti smart-tag Bluetooth (sensori di prossimità, messi a disposizione da FBK) che consentono la gestione automatica e in tempo reale delle presenze degli studenti; i sensori (messi all'interno degli zaini dei bambini "passeggeri") vengono infatti visti da una apposita app installata sugli smartphone degli accompagnatori "autisti".
Sia i bambini che le loro famiglie, nonché le due accompagnatrici della cooperativa CIF hanno evidenziato l'utilità e la semplicità della soluzione CLIMB.
Ora l'idea è di estendere la sperimentazione ad altre scuole primarie ferraresi a partire dal prossimo anno scolastico, arrivando progressivamente a coinvolgere tutte le scuole del territorio con l'obiettivo di definire insieme una metodologia e un insieme di soluzioni per un Piedibus 2.0 permanente.

(A cura del Servizio Infrastrutture, Mobilità e Traffico)

Immagini scaricabili:

La sperimentazione del progetto "Piedibus 2.0" fatta dalla scuola primaria Biagio Rossetti tra maggio e giugno 2018 La sperimentazione del progetto "Piedibus 2.0" fatta dalla scuola primaria Biagio Rossetti tra maggio e giugno 2018 La sperimentazione del progetto "Piedibus 2.0" fatta dalla scuola primaria Biagio Rossetti tra maggio e giugno 2018 Il cartello del progetto "Piedibus 2.0" fatta dalla scuola primaria Biagio Rossetti tra maggio e giugno 2018