Comune di Ferrara

lunedì, 22 ottobre 2018

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Sugli errori di calcolo compiuti da Hera nelle ipotesi di fatturazione del servizio di raccolta rifiuti

Sugli errori di calcolo compiuti da Hera nelle ipotesi di fatturazione del servizio di raccolta rifiuti

16-07-2018 / Punti di vista

di Caterina Ferri*

Da mesi il Comune di Ferrara ha ripetutamente richiesto a Hera di avvisare chi, tra le imprese e gli eserci commerciali ferraresi, poteva avere una tipologia di servizio molto oneroso e che prevede rischi di aumento sensibile dei costi, suggerendo loro le possibili soluzioni alternative e meno costose. Oggi, nonostante le ripetute richieste dell'Amministrazione Comunale, abbiamo saputo da un consigliere comunale che Hera ha invece fatto recapitare a diverse aziende del nostro territorio lettere di ipotesi di fatturazione che contengono un evidente errore di calcolo. 
Il Comune di Ferrara ha immediatamente richiesto al Gruppo Hera di provvedere a una sollecita comunicazione che serva ad avvisare persone e imprese, sia per informarli e per consentire loro di correggere e riparametrare - se lo desiderano -  la tipologia di servizio offerto e sia di avvisare in modo diretto dell'errore di calcolo presente nella ipotesi di fatturazione. Hera si è, ovviamente, reso disponibile a chiarire immediatamente, in modo diretto, ogni destinatario delle lettere sbagliate, scusandosi dell'accaduto.
Quale Assessore all'Ambiente desidero richiamare il Gruppo Hera e sollecitarlo ad una maggiore cura e attenzione, affinché non vi siano, nella maniera più assoluta, errori e imprecisioni per un servizio nuovo e in via di sperimentazione, delicato e importante nella vita quotidiana dei cittadini ferraresi. Vanificare i risultati raggiunti sulla raccolta differenziata, grazie all'impegno di cui hanno dato prova la gran parte dei nostri concittadini, con questa tipologia di disattenzioni da parte del gestore, non è certo la modalità più opportuna di riconoscere tale indiscutibile impegno. Inoltre, per i ritardi nelle comunicazioni da parte di Hera, sarà "l'Osservatorio dei rifiuti" la sede naturale in cui valutare anche con le associazioni delle imprese, come calmierare eventuali costi aggiuntivi che non derivassero dalle scelte degli imprenditori ma dai disservizi di Hera.

* Assessore all'Ambiente del Comune di Ferrara