Comune di Ferrara

domenica, 18 novembre 2018

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Finanza globale, femminismo e propaganda: gli appuntamenti di venerdì 5 ottobre

INTERNAZIONALE A FERRARA – Comunicati del 4 e 5 ottobre 2018 - AGGIORNAMENTO CON INTERVENTO DEL SINDACO

Finanza globale, femminismo e propaganda: gli appuntamenti di venerdì 5 ottobre

04-10-2018 / Giorno per giorno

L'INTERVENTO DEL SINDACO TIZIANO TAGLIANI in apertura del Festival di Internazionale a Ferrara venerdì 5 ottobre 2018 (cinema Apollo), prima della consegna del Premio Anna Politkovskaja >>> https://youtu.be/9dtT6dln0xo (audio-video)  

 

Comunicato del 5 ottobre 2018 - Al via Internazionale a Ferrara. Gipi legge i nomi dei 30 mila morti nel tentativo di raggiungere l'Europa dal 93 ad oggi. Premio Politkovskaja al rifugiato Behrouz Boochani

Ferrara, 5 ottobre - Oltre 30 mila nomi. Gipi ha dato il via questa mattina alla dodicesima edizione di  Internazionale a Ferrara leggendo l'elenco, stilato dall'ong olandese United for Intercultural action, delle persone morte nel tentativo di raggiungere l'Europa dal 93 ad oggi. "Finché resisto" s'intitola il reading pubblico e collettivo che andrà avanti per tutta la durata del festival. "Ho pensato che sarebbe stato giusto non tanto rendere un omaggio ma dare un'idea del tempo che ci vuole a leggere questa lista così che ci si possa rendere conto di quanto è grossa questa cosa che stiamo vivendo e lo faccio per me, perché ho un macigno di sensi di colpa bella pancia -  ha detto Gipi prima di iniziare a leggere - C'è un problema di compassione: è più facile essere brutte persone che belle persone".

Il Premio per il giornalismo d'inchiesta Anna Politkovskaja, quest'anno è andato invece a Behrouz Boochani, giornalista curdo iraniano che vive in un centro di detenzione per migranti sull'isola di Manus, in Papua Nuova Guinea, dal luglio del 2013. A ritirare il premio per lui Omid Tofighian, professore e traduttore del libro di Boochani, No friend but the mountains "In quanto curdo  - ha scritto nella sua lettera per il festival Boochani - sono cresciuto facendo i conti con la discriminazione. Questa discriminazione sistematica ed individuale ha condizionato il mio punto di vista e la mia visione del mondo nel profondo". Il giornalista è stato costretto a lasciare il suo paese a causa del suo impegno come giornalista e attivista e ha provato ad andare in Australia, rischiando di morire annegato e arrivando sull'isola di Natale "pochissimi giorni dopo l'introduzione dell'approvazione della legge per la quale chiunque arrivasse in barca per cercare asilo politico doveva essere esiliato oltre i confini nazionali dell'Australia nelle isole di Manus, Papua Nuova Guinea, o Nauru, un'altra minuscola isola nell'Oceano Pacifico, senza che i loro casi o le loro richieste di asilo venissero neanche prese in considerazione o esaminate". Boochani è stato rinchiuso in una prigione durissima senza possibilità di difesa ma non si è arreso: "Ho cominciato quasi subito a pensare che il mio dovere come giornalista e scrittore fosse combattere contro questo sistema che aveva esiliato me e migliaia di altre persone". Oggi al festival anche gli Stati Generali del Femminismo con Marta Dillon, scrittrice e giornalista argentina tra le fondatrici di Ni Una Menos, Marta Lempart, femminista polacca, Katha Pollitt, poetessa e giornalista statunitense, Rafia Zakaria, scrittrice pachistana, Ida Dominijanni, filosofa italiana (Tremate, tremate!, alle ore 21 al Teatro Comunale).

- - - - - - - - - - - - - - - - - - -  

Comunicato del 4 ottobre 2018 - Dal 5 al 7 ottobre torna il Festival di Internazionale a Ferrara. Gli appuntamenti della prima giornata.

Ferrara, 4 ottobre - Dal 5 al 7 ottobre torna Internazionale a Ferrara, il festival di giornalismo del settimanale internazionale e del Comune di Ferrara. Oltre 215 ospiti (di cui  quasi il 50% donne) provenienti da 44 paesi e da 5 continenti per 250 ore di programmazione e 112 incontri. Imperdibile l'appuntamento che chiuderà la giornata di domani (venerdì 5 ottobre 2018), quando il festival ospiterà gli Stati Generali del Femminismo con Marta Dillon, scrittrice e giornalista argentina tra le fondatrici di Ni Una Menos, Marta Lempart, femminista polacca, Katha Pollitt, poetessa e giornalista statunitense, Rafia Zakaria, scrittrice pachistana, Ida Dominijanni, filosofa italiana (Tremate, tremate!, ore 21 al Teatro Comunale). Lo scrittore e attivista britannico, Raj Patel, considerato uno dei maggiori esperti di crisi alimentare parlerà del suo ultimo libro, Una storia del mondo a buon mercato, guida radicale agli inganni del capitalismo, appena uscito in Italia,edito da Feltrinelli (Un mondo a buon mercato, ore 19 in Piazza Municipio). Alessandro Lubello, giornalista a Internazionale intervisterà l'attivista e giornalista economico sudafricano Brett Scott, autore del volume "La guida eretica alla finanza globale", edito da Altreconomia (Guida eretica alla finanza globale, ore 18 in Sala dei Comuni). Domani Ilvo Diamanti, sociologo e politologo e Marc Lazar, politologo LUISS e SciencesPo spiegheranno cosa succede quando la democrazia subisce il fascino del richiamo al popolo, mettendo in discussione regole condivise e mediazione (Popolocrazia, ore 17.30 al Teatro Nuovo).

Per Gipi, autore di fumetti e regista italiano, invece  la sveglia non suonerà: durante tutto il festival, giorno e notte, leggerà i nomi delle oltre 30mila persone morte, dal 1993 ad oggi, per raggiungere l'Europa (Fino a quando resisto, dalle 9.30 in Piazza della Cattedrale). Tornerà lo scrittore argentino Martín Caparrós per un incontro sulla violenza in America Latina, con la giornalista brasiliana Carol Pires e la giornalista messicana Alejandra Sánchez Inzunza, che coordina En malos pasos, progetto di denuncia e sensibilizzazione contro la criminalità (Il continente più violento del mondo, ore 14.30 al Cinema Apollo). Del rapporto tra informazione, arte e realtà virtuale discuteranno Winslow Porter, regista e produttore statunitense, Milica Zec, regista e sceneggiatrice serba e Liz Rosenthal, responsabile della sezione di realtà virtuale alla Mostra del cinema di Venezia (Un bagno di realtà, alle 15 al Teatro Nuovo). Spiegheranno il difficile mestiere di raccontare la guerra siriana Christian Chaise dell'agenzia Afp, Ali Khabur, giornalista siriano e Nagham Selman, fotografa siriana (Missione: informare, ore 17.30 in Teatro Comunale). Di Corea del Nord, tra notizie inverificabili, propaganda di regime e sensazionalismo, si discuterà con Oliver Hotham, giornalista britannico, Ankit Panda di The Diplomat e Dominic Ziegler, corrispondente dall'Asia per l'Economist (Stato d'eccezione, ore 18.30 al Cinema Apollo).

Si rinnova l'appuntamento con il Premio per il giornalismo d'inchiesta Anna Politkovskaja, giunto alla decima edizione e che quest'anno andrà in apertura di festival al pluripremiato giornalista e documentarista curdo Behrouz Boochani, giornalista curdo iraniano che vive in un centro di detenzione per migranti sull'isola di Manus, in Papua Nuova Guinea, dal luglio del 2013 (Premio giornalistico Anna Politkovskaja, ore 10 al Cinema Apollo). A ritirare il premio Omid Tofighian, professore e traduttore.

Internazionale a Ferrara è promosso da Internazionale, Comune di Ferrara, Ferrara Arte, Regione Emilia-Romagna, Università degli studi di Ferrara, Città Teatro, Ferrara feel the festival, Comune di Portomaggiore, Arci Ferrara, Assessorato alla cultura nell'ambito del Progetto Polimero promosso da Arci Emilia-Romagna e Associazione IF.

l Festival è reso possibile dalla collaborazione di Medici Senza Frontiere, charitypartner, e della Rappresentanza in Italia della Commissione europea, grazie a Unipol Gruppo, Fondazione Unipolis, Assicoop, UnipolSai, con il sostegno di Montura, Alce Nero, Camera di Commercio di Ferrara, Cir Food, Global Progressive Forum, Banca Etica, Etica Sgr, Sky, Arci Nazionale, Università LUISS Guido Carli, Bonifiche Ferraresi, Coop Alleanza 3.0, Cidas, Cooperativa Camelot, Sipro, CSO - Centro Servizi Ortofrutticoli, Doc Servizi, Sammontana, Acer, CGIL e Iris Bio. Con la main mediapartership di Rai e la media partnership di Radio 3, Radio2, RaiNews24, RaiCultura, RadioRadicale, @stoleggendo, VoxEurop e Valori.

(Comunicato a cura degli organizzatori)

Nelle immagini, a cura di Cronacacomune.it, alcuni momenti della mattinata inaugurale (5ott2018)

 

Links:

Immagini scaricabili: