Comune di Ferrara

giovedì, 15 novembre 2018

Dove sei: Homepage > Lista notizie > "Le buone pratiche del giornalismo contro l'illegalità e i bavagli all'informazione": un incontro per capire l'importanza di informare ed essere informati

FESTA DELLA LEGALITA' E RESPONSABILITA' - Sabato 24 novembre 2018 alle 10 nella Sala del Consiglio comunale di Ferrara [Crediti deontologici - Sigef]

"Le buone pratiche del giornalismo contro l'illegalità e i bavagli all'informazione": un incontro per capire l'importanza di informare ed essere informati

23-10-2018 / Giorno per giorno

Sabato 24 novembre 2018 alle 10 nella Sala del Consiglio comunale (piazza Municipio 2 - Ferrara), nell'ambito dell'edizione 2018 della Festa della Legaità e della Responsabilità organizzata dal Comune di Ferrara in collaborazione con Libera Ferrara e Unife, avrà luogo un incontro pubblico dal titolo "Le buone pratiche del giornalismo contro l'illegalità e i bavagli all'informazione". L'iniziativa, realizzata dall'Ufficio Stampa del Comune insieme all'Ordine Giornalisti e la Fondazione Giornalisti dell'Emilia-Romagna, prevede una serie di interventi con giornalisti che si occupano di criminalità organizzata e ha l'obiettivo di approfondire le difficoltà che la professione giornalistica incontra nel raccontare le illegalità di ogni specie e livello, a partire dal corretto uso delle fonti fino alle possibili minacce. Verrà proposta inoltre una riflessione sui fondamenti deontologici relativi ai doveri dei giornalisti nel contrasto all'illegalità e a beneficio della collettività. Per questo incontro sono stati richiesti i crediti formativi deontologici per i giornalisti che parteciparanno (iscrizione attiva su piattaforma Sigef).

Questo in dettaglio il programma dell'incontro di sabato 24 novembre 2018 in residenza municipale

Dalle 10 alle 13,30 Introduzione e relazioni:

- "Il giornalismo contro mafie e corruzione, tra etica deontologica e impegno civile".

Lorenzo Frigerio, giornalista, responsabile Libera Informazione

- Le piccole e grandi battaglie quotidiane per la legalità, la giustizia e la libertà di pensiero

Giulio Francese, giornalista, presidente Ordine dei Giornalisti della Sicilia, figlio di Mario Francese, cronista de "Il Giornale di Sicilia" ucciso dalla mafia nel 1979  

- "L'illegalità in cronaca: il punto di vista dei cronisti impegnati nel raccontare i fatti del territorio locale"

Nicola Bianchi (Il Resto del Carlino) e Daniele Predieri (La Nuova Ferrara), giornalisti, cronisti di cronaca giudiziaria

Organizza e coordina gli interventi Alessandro Zangara, responsabile dell'Ufficio Stampa del Comune di Ferrara e della redazione di "Cronacacomune.it"

SCHEDE DEI RELATORI

LORENZO FRIGERIO - Giornalista e autore di studi sulle mafie italiane, è il coordinatore della Fondazione "Libera Informazione". Oggi è nella segreteria nazionale di "Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie", dopo esserne stato il referente in Lombardia per oltre dieci anni. Ha lavorato all'Ufficio Stampa del Comune di Palermo e per un'agenzia di PR e comunicazione a Milano. Ha iniziato ad occuparsi di mafie e sicurezza, prima con il Gruppo Abele e successivamente con Libera. Ha scritto articoli e libri e molti di più ne ha fatto scrivere ad altri, trovando compagni di strada eccezionali, come Roberto Morrione e Santo Della Volpe, con i quali ha costruito Libera Informazione. È una delle firme del "Dizionario Enciclopedico delle mafie in Italia" (Castelvecchi, 2013).

GIULIO FRANCESE - Giornalista, ha lavorato come redattore al Giornale di Sicilia e come direttore responsabile nella televisione locale di Bagheria, Tvotto alla fine degli anni 80. Francese è figlio di Mario, cronista di giudiziaria de "Il Giornale di Sicilia", ucciso dalla mafia nel gennaio 1979 e fratello di Giuseppe, che ha dedicato gli utimi anni della sua vita alla ricerca della verità e della giustizia sulla morte del padre. Giulio Francese è attualmente il presidente dell'Ordine dei giornalisti di Sicilia.

NICOLA BIANCHI - Giornalista, vice caposervizio del quotidiano Il Resto del Carlino edizione di Ferrara, ha contribuito con le sue inchieste a fare riaprire le indagini sul caso irrisolto dell'omicidio del gorese Willy Branchi". Un intenso lavoro giornalistico divenuto, poi, anche il libro, "Storia di Willy e di Valeriano Forzati presunto colpevole".

DANIELE PREDIERI - Giornalista, si occupa di cronaca giudiziaria e scrive sul quotidiano La Nuova Ferrara. E' corrispondente da Ferrara per l'agenzia nazionale giornalistica ANSA.

Links:

Allegati scaricabili: