Comune di Ferrara

domenica, 17 febbraio 2019

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Apertura della Certosa Monumentale in occasione della Commemorazione dei Defunti: la conclusione del cantiere

BENI MONUMENTALI E COMMEMORAZIONE DEFUNTI - Incontro con ass. Modonesi, dirigenti Ferrara Tua e tecnici comunali

Apertura della Certosa Monumentale in occasione della Commemorazione dei Defunti: la conclusione del cantiere

30-10-2018 / Giorno per giorno

Si è svolta martedì 30 ottobre nella Certosa di Ferrara una conferenza stampa dal tema "Apertura della Certosa Monumentale in occasione della Commemorazione dei Defunti: la conclusione del cantiere". Per illustrare gli interventi effettuati e le modalità di fruizione della Certosa nel periodo delle celebrazioni dei Defunti, all'incontro con i giornalisti sono intervenuti l'assessore ai Lavori Pubblici Aldo Modonesi, la dirigente del Servizio Beni Monumentali Natascia Frasson, il direttore generale di Ferrara TUA srl Stefano Lucci, il dirigente Tecnico di Ferrara TUA srl Enrico Pocaterra, i progettisti e rappresentanti delle imprese che hanno realizzato l'intervento (Arch. Pietro Pigozzi, Ing. Davide Codecà, Ing. Andrea Bernagozzi, Arch. Maria Di Donato).

"Restituiamo alla città lo spazio della Certosa dopo i lavori di ripristino, restauro e riqualificazione post-sisma realizzati con finanziamenti regionali e comunali derivanti dall'assicurazione" ha affermato l'ass. Modonesi. "E' un luogo importante per tutti i cittadini non solo per gli affetti e i parenti qui ospitati ma anche per la storia e il valore culturale e la ricchezza architettonica che rappresenta. Stiamo studiando nuove modalità di fruizione che consentano la sua valorizzazione anche dal punto di vista turistico". 

Sottolineato dall'arch. Frasson il valore dell'opera di restauro delle parti più preziose e antiche del complesso monumentale, così come il notevole intervento di pulizia e ripristino dei passaggi nelle zone recuperate della Certosa messo in campo da Ferrara Tua, una operazione descritta dal direttore Lucci. 

>> DOCUMENTAZIONE E LINK UTILI in fondo alla pagina 

LA SCHEDA (a cura dell'Assessorato Lavori Pubblici e Mobilità - Servizio Beni Monumentali) - Lavori di riparazione e miglioramento strutturale post sisma CERTOSA E CIMITERO DI FERRARA - Via Borso D'Este, 1

Responsabile e Servizio di riferimento, Responsabile del Procedimento in fase di Progettazione: Ing Luca Capozzi

Responsabile del Procedimento in fase di Esecuzione: Arch. Natascia Frasson

Servizio Beni Monumentali e Centro Storico Settore Opere Pubbliche e Mobilità

Obiettivi dell'intervento - Il progetto è stato impostato dopo una attenta analisi del quadro fessurativo e dopo avere individuato i principali meccanismi che lo hanno determinato. Il sisma del maggio 2012 ha innescato diversi meccanismi di danno, in alcuni casi anche a fronte dell'attivazione di tali meccanismi la risposta degli edifici è sta positiva, in altri soprattutto dove non sono presenti presidi di contrasto alle azioni orizzontali i danni sono stati più evidenti. Nell'aggregato di edifici di cui è composto il cimitero monumentale i principali meccanismi riscontrati possono riassumersi in lesioni verticali indicanti meccanismo di ribaltamento di facciata, lesioni diagonali indicanti meccanismo di espulsione del cantonale, lesioni in chiave ad archi indicanti meccanismi di rottura a flessione per condizione di arco libero e lesioni diffuse nelle colte in cannicciato. I fabbricati più danneggiati risultano essere i Colombai, in pratica tutti e quattro questi fabbricati presentano un quadro fessurativo composto da lesioni verticali e/o diagonali nella parte superiore e da lesioni in chiave agli archi esterni indicano l'innesco di un meccanismo di ribaltamento della facciata. Scopo dell'intervento è la riparazione del danno con rafforzamento locale al fine di aumentarne la sicurezza e ottenere la completa riapertura del complesso.

Descrizione dell'intervento - Nella progettazione degli interventi di rafforzamento locale si è cercato di perseguire l'obbiettivo di aumentare il grado di sicurezza delle strutture senza modificarne il comportamento globale in termini di rigidezze, in particolare riferimento alle parti comuni. Gli interventi possono riassumersi in:

INTERVENTI SULLE STRUTTURE IN ELEVAZIONE - Gli interventi sulle murature proposte sono limitati ad interventi localizzati, finalizzati ad ottenere dalla muratura un comportamento omogeneo, ricorrendo alle tradizionali tecniche del cuci-scuci, ristilatura profonda dei giunti ed altri interventi finalizzati a ridare compattezza ed omogeneita alla "scatola muraria".

INTERVENTI SUGLI ARCHI - Riparazione di lesioni negli archi in muratura mediante l'inserimento di cunei di ferro e chiusura delle fessure con malta di calce fortemente adesiva fino a rifiuto. Ritesatura di tutte le attuali catene in opera. Inserimento di tiranti in acciaio negli archi attualmente non presidiati

INTERVENTI SULLE VOLTE IN MURATURA - Riparazione di lesioni nelle volte in muratura mediante l'inserimento di cunei di ferro e chiusura delle fessure con malta di calce fortemente adesiva fino a rifiuto. Ritesatura di tutte le attuali catene presenti in opera. Inserimento di tiranti in acciaio.

INTERVENTI IN COPERTURA LIGNEE - Ripristino e/o riparazione puntuali degli elementi degradati operando con tecniche e materiali "tradizionali" per non alterare il comportamento statico e la distribuzione delle rigidezze. Verifica e integrazione dei collegamenti tra elementi lignei, mediante viti da legno al fine di garantire un buon comportamento d'assieme della struttura di copertura. Integrazione delle connessioni tra gli elementi di copertura lignei e la muratura portante al fine di garantire un buon comportamenti d'insieme mediante piatti in acciaio collegati tramite viti alle travi in legno, piatti collegati ad un cordolo in acciaio vincolato mediante tasselli alla muratura perimetrale. Controventamento della copertura mediante profili in acciaio irrigiditi da croci di sant'andrea in acciaio.

INTERVENTI IN COPERTURA LATERIZIO (Travi Varese) - Integrazione dei collegamenti tra travi tipo Varese e la muratura, mediante l'inserimento di un cordolo in acciaio vincolato mediante tasselli alla muratura perimetrale. Controventamento della copertura mediante tirantatura in acciaio.

Impresa aggiudicatrice: A.T.I. costituita da CESA Srl di Perugia - Impresa RESCAZZI - GEO COSTRUZIONI, EDIL AR.VA. - ROBERTA BARUFFALDI.

Dati contratto:

DETERMINA DI AGGIUDICAZIONE DD 2016-1044 esecutiva dal 17/06/2016

DETERMINA DI APROVAZIONE PERIZIA DI VARIANTE SUPPLETIVA NON SOSTANZIALE DD-2018-1763 esecutiva dal 03/08/2018

Stato dei lavori: Consegna Lavori in data 26/09/2016, Fine Lavori in data 16/10/2018

Finanziamento

Importo dei lavori a base di contratto inclusi oneri della sicurezza: € 1.235.996,23 + IVA

Importo dei lavori di perizia: € 246.379,15 + IVA

Importo complessivo dell'opera: € 1.935.193,76

Tipologia di finanziamento

Contributi Regionali assegnati con finanziamento concesso dal Commissario Delegato: € 988.498,76

Importo finanziato con fondi comunali (assicurazione): € 946.695,00

 

Referenti Progetto architettonico Arch. Pietro Pigozzi

Direzione Lavori Arch. Pietro Pigozzi

Progetto e D.O strutture Ing. Davide Codecà

Progetto e D.O impianti Ing. Andrea Bernagozzi

Coordinatore sicurezza progettazione ed esecuzione Arch. Maria Di Donato

 

TRASPORTO PUBBLICO - SERVIZIO CERTOSA A FERRARA a cura di TPER
Nei giorni 1 e 2 Novembre 2017 verrà attivato, come ogni anno, il servizio "Certosa" con il seguente percorso:
STAZIONE F.S - VIALE CAVOUR - CORSO ERCOLE I° D'ESTE - VIALE CERTOSA.
1 e 2 NOVEMBRE 2018
Partenze da Stazione FS:
Dalle 9.30 alle 12.00 partenze ai minuti 00 - 30 di ogni ora
Dalle 14.00 alle 16.30 partenze ai minuti 00 - 30 di ogni ora
Partenze dalla Certosa:
Dalle 9.45 alle 12.15 partenze ai minuti 15 - 45 di ogni ora
Dalle 14.15 alle 16.45 partenze ai minuti 15 - 45 di ogni ora
Si accede con biglietto urbano.

 

Links:

Immagini scaricabili:

Allegati scaricabili: