Comune di Ferrara

giovedì, 13 dicembre 2018

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Una mostra e una pubblicazione per raccontare 'Pico Deodato Cavalieri, la sua città, le sue guerre'

SERVIZIO BIBLIOTECHE E ARCHIVI - Inaugurazione martedì 27 novembre alle 17 alla biblioteca Ariostea

Una mostra e una pubblicazione per raccontare 'Pico Deodato Cavalieri, la sua città, le sue guerre'

26-11-2018 / Giorno per giorno

(Comunicato a cura del Servizio Biblioteche e Archivi del Comune di Ferrara)

In occasione dell'ultimo anno del Centenario della Grande Guerra, il Servizio Biblioteche e Archivi del Comune di Ferrara e l'Associazione Pico Cavalieri vogliono ricordare con una mostra e una pubblicazione Pico Deodato Cavalieri, valente pilota della Prima guerra mondiale, che si è distinto in numerose azioni tra cui quella del bombardamento alla fabbrica di siluri di Fiume, ricevendo per questo la Medaglia d'Argento al Valore.

La mostra, dal titolo  'Pico Deodato Cavalieri, la sua città, le sue guerre', a cura di Enrico Trevisani, Donato Bragatto e Paolo Varriale, sarà inaugurata martedì 27 novembre alle 17 nella Sala Ariosto della biblioteca comunale Ariostea a Ferrara e sarà visitabile fino al 2 febbraio 2019, dal lunedì al sabato e ad ingresso gratuito. All'appuntamento inaugurale saranno presenti anche numerose autorità civili e militari a testimonianza del ruolo di primo piano che ha avuto il protagonista di questa storia che travalica gli ambiti cittadini.

Attraverso i materiali documentari e fotografici del fondo famigliare, la mostra ripercorre la vita civile e militare di Pico che, dalla partecipazione alle Grandi Manovre del 1903, giunge sino al 14 gennaio del 1917, data in cui perde la vita in un incidente aereo, durante un volo, ad Arona, sul Lago Maggiore. La ricca documentazione, comprendente  documenti originali, pannelli fotografici e vari oggetti vari, fa riferimento in particolare alla sua partecipazione alla Guerra di Libia e soprattutto alla Prima guerra mondiale, dove assolse numerosi compiti sia di comando che come mitragliere, osservatore e poi pilota sui bombardieri Caproni Ca.3.

Il materiale storico utilizzato proviene dai fondi dell'Archivio Storico Comunale, del Museo del Risorgimento e della Resistenza, del Centro di Documentazione Storica-Centro Etnografico Ferrarese e dell'Associazione Pico Cavalieri.
La mostra inoltre si avvale della partecipazione dell'Aeronautica Militare - Comando Operazioni Aeree di Poggio Renatico ed Ufficio Storico AM e del Comando Aeroporto Militare di Aviano.
Collaborano all'iniziativa il Comune di Lugo - Museo Baracca, il Comitato delle Associazioni Patriottiche Combattentistiche d'Arma e Culturali di Casa della Patria "Pico Cavalieri", l'Associazione Arma Aeronautica sez. di Ferrara.

Mercoledì 28 novembre alle 21 alla Casa della Patria "Pico Cavalieri" (corso Giovecca 165, Ferrara), sede dell'omonima Associazione, sarà invece presentata una pubblicazione dedicata al pilota ferrarese con materiali documentari e fotografici per lo più inediti. La presentazione rientra nel programma delle serate storiche "Sulle Tracce della Grande Guerra, 2014 - 2018".

L'iniziativa nel suo complesso è realizzata grazie al contributo di Endas Emilia Romagna, nell'ambito del progetto regionale culturale Intrecciare cultura sostenuto dalla Regione Emilia Romagna.

La mostra e la pubblicazione godono della concessione del logo ufficiale delle Commemorazioni del Centenario della Prima guerra mondiale da parte della Struttura di Missione per gli Anniversari di interesse nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

 

Immagini scaricabili:

locandina mostra Pico Cavalieri.jpg Invito mostra Pico Cavalieri.jpg Pico Cavalieri con pilota Leone De.jpg