Comune di Ferrara

lunedì, 10 dicembre 2018

Dove sei: Homepage > Lista notizie > A Ferrara le migliori buone pratiche nazionali del settore urbanistico-edilizio

ASSESSORATO ALL'URBANISTICA - Presentato a Milano l'11.mo rapporto dell'OPAL

A Ferrara le migliori buone pratiche nazionali del settore urbanistico-edilizio

01-12-2018 / Giorno per giorno

Giovedì scorso (29 novembre 2018) si è svolta a Milano la presentazione dell'11.mo rapporto dell'Osservatorio Permanente Pubblica Amministrazione Locale (OPAL) del Politecnico di Milano, con il patrocinio di ANCI, Assoimmobiliare, Federimmobiliare e Rics.

L'Osservatorio dal 2008 verifica l'efficienza della Pubblica Amministrazione Locale studiando e analizzando le modalità e i tempi di approvazione dei processi concessori edilizi e urbanistici, dati imprescindibili da cui partono i soggetti economici per lo svolgimento della loro attività di pianificazione, realizzazione progetti e calcoli di convenienza.

L'utilità dello studio è duplice: per le Amministrazioni rappresenta un'opportunità di promozione del proprio territorio attraverso la divulgazione e la trasparenza delle prassi adottate nelle procedure di trasformazione e valorizzazione territoriale, anche al fine di attrarre investimenti; per gli investitori immobiliari (nazionali e internazionali) costituisce un supporto utile alla definizione delle proprie scelte strategiche di investimento.

L'analisi riguarda un campione di 49 Comuni capoluogo di provincia, su 110 totali, contattati per condurre lo studio. Nella classifica definitiva di sintesi di tutti i dati Ferrara è risultata prima tra le Amministrazioni coinvolte nello studio.

Scendendo nel dettaglio, il tema dell'efficienza dei procedimenti concessori - che hanno visto emergere la nostra città - è stato approfondito analizzando i seguenti aspetti:

- le tempistiche per il rilascio delle autorizzazioni urbanistiche ed edilizie;

- il numero di pratiche gestite dalle Pubbliche Amministrazioni nel corso dell'anno 2017;

- le modalità e gli strumenti forniti dalle Pubbliche Amministrazioni per il reperimento della documentazione e delle informazioni necessarie alla presentazione delle pratiche urbanistiche ed edilizie;

- il numero dei funzionari addetti alle pratiche urbanistiche ed edilizie suddivisi in Personale Tecnico e Personale Amministrativo;

- la monetizzazione degli standard.

Nel rapporto, l'analisi dei risultati è stata organizzata in tre sezioni:

- prima parte: le risposte date dai Comuni relativamente ai titoli abilitativi nei settori urbanistico ed edilizio (cap. 2);

- seconda parte: confronto delle performance nelle undici diverse edizioni della ricerca (cap. 3) e sintesi dei risultati ottenuti mediante una classifica di efficienza delle PAL (cap. 4);

- terza parte: risultati dell'approfondimento che, per questa XI edizione, è dedicato ai progetti di residenzialità tematica (cap. 5).

Segue estratto del rapporto con la parte relativa alla classifica definitiva (estratto completo nelle immagini scaricabili in fondo alla pagina e nel file PDF allegato)

 

 

Immagini scaricabili:

Allegati scaricabili: