Comune di Ferrara

mercoledì, 17 luglio 2019

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Definiti gli stanziamenti per 38 imprese partecipanti a due bandi comunali, differita la scadenza dell'imposta sulla pubblicità, nuovo accordo territoriale per le malattie dementigene, prorogate le esenzioni sugli oneri post sisma

GIUNTA COMUNALE - Le principali delibere approvate nella seduta del 28 dicembre 2018

Definiti gli stanziamenti per 38 imprese partecipanti a due bandi comunali, differita la scadenza dell'imposta sulla pubblicità, nuovo accordo territoriale per le malattie dementigene, prorogate le esenzioni sugli oneri post sisma

28-12-2018 / Giorno per giorno

Queste le principali delibere approvate nella riunione della Giunta comunale di venerdì 28 dicembre:

 

Assessorato al Commercio, Semplificazione Amministrativa, Servizi Informatici, Patrimonio, assessore Roberto Serra

Definiti gli stanziamenti per i partecipanti ai bandi comunali a supporto delle imprese
Ammonta a 37.772 euro la somma dei contributi che il Comune di Ferrara erogherà alle imprese partecipanti al bando comunale, emesso nello scorso mese di ottobre, per la concessione di fondi a sostegno del consolidamento delle imprese insediate almeno da cinque anni nel quartiere Arianuova Giardino. Per il bando il Comune aveva messo a diposizione una somma di 35mila euro, ma, come deliberato oggi dalla Giunta, si è deciso di accogliere e finanziare tutte le 26 richieste di contributo pervenute, disponendo quindi l'intera copertura delle domande fino a 37.772 euro.

E' invece di 21.500 euro la somma dei contributi che saranno erogati a copertura delle 12 domande giunte in risposta al bando comunale per l'assegnazione di fondi a sostegno delle  imprese che nel corso del 2018 hanno subito una contrazione del fatturato minimo del 15% a causa dei disagi dovuti alla vicinanza a uno dei due cantieri pubblici del ponte sul Po di Pontelagoscuro e del ponte Bailey di via Golena (Cocomaro di Cona). Per il bando, pubblicato sempre nell'ottobre scorso, l'Amministrazione comunale aveva messo a disposizione 50mila euro.

 

Assessorato alla Contabilità e Bilancio, Partecipazioni, assessore Luca Vaccari:

Differita la scadenza del pagamento dell'imposta su pubblicità e pubbliche affissioni
La Giunta comunale ha approvato il differimento della scadenza del pagamento dell'imposta della pubblicità e dei diritti sulle pubbliche affissioni relativa all'anno 2019, dal 31 gennaio 2019 al 28 febbraio 2019 o a diversa data che sarà disposta con successivo atto in sede di adozione delle nuove tariffe per l'imposta sulla pubblicità e per il diritto sulle pubbliche affissioni per l'anno 2019.
Il differimento è stato disposto in attesa dell'emanazione del testo definitivo della Legge finanziaria 2019 e della conseguente rideterminazione delle vigenti tariffe sulla pubblicità e diritti sulle pubbliche affissioni, da parte della Giunta comunale, entro il 31 marzo 3019.

Definita l'imposta di soggiorno per i bed&breakfast e gli appartamenti ammobiliati ad uso turistico
Fa riferimento alle recenti disposizioni normative in materia di locazioni brevi l'integrazione, approvata oggi dalla Giunta, all'articolazione tariffaria dell'imposta di soggiorno in vigore a Ferrara. L'integrazione, in vigore dall'1 gennaio 2019, riguarda solo i soggiorni in "appartamenti ammobiliati ad uso turistico e immobili o parte di essi soggetti a locazioni brevi (di cui all'art. 4 del Dl. 50/2017, conv.. nella L. 96/2017)" e in bed&breakfast, con un'imposta di 1,50 euro a persona per notte (fino a un massimo di 5 pernottamenti consecutivi).

 

Assessorato alla Sanità, Servizi alla Persona, Politiche Familiari, assessore Chiara Sapigni:

Prosegue il potenziamento dei servizi per la cura delle malattie dementigene
Sarà valido dall'1 gennaio 2019 al 31 dicembre 2021 il Protocollo d'intesa per il potenziamento della rete dei servizi territoriali a favore dei pazienti affetti da malattie dementigene e che vede tra i sottoscrittori anche il Comune di Ferrara, assieme alle aziende Usl e Ospedaliera, all'Asp, all'Università e ad altri Comuni e soggetti del territorio provinciale.
Il nuovo protocollo, approvato oggi dalla Giunta, intende proseguire il percorso intrapreso con precedenti accordi, a partire dal 2000, per consolidare e potenziare, su tutto il territorio provinciale, gli interventi a favore del paziente e della sua famiglia, nell'ottica di una sinergia interistituzionale, in coerenza con quanto previsto dalla DGR 990/2016.
A partire dal 2000, infatti, si è inteso promuovere nella città di Ferrara e successivamente nel territorio del Distretto Centro Nord, un'esperienza di servizi integrati a sostegno dei malati di Alzheimer e delle altre forme di demenza. Per la prima volta si è messo a punto un modello di interventi intersettoriali ed integrati in cui le diverse esperienze e competenze dei soggetti coinvolti sono state messe in campo in modo coordinato, con la finalità di promuovere azioni sanitarie e sociali a favore della persona malata e della sua famiglia.
La messa in rete secondo un modello di interventi integrati garantisce l'utilizzo ottimale delle risorse, oltre che la realizzazione di interventi flessibili, che possano rispondere anche ad esigenze specifiche dei pazienti e delle loro famiglie.
Le attività già realizzate in questi anni nell'ambito del Programma Alzheimer hanno tra l'altro favorito il rafforzamento delle prestazioni offerte dalla rete dei servizi territoriali sociali e sanitari; l'attuazione e lo sviluppo di attività formative e di attività a sostegno dei familiari; e il consolidamento del Gruppo tecnico di lavoro finalizzato all'individuazione di proposte di miglioramento della rete di servizi.
Nella sola Emilia Romagna le persone affette da demenza sono quasi 75.000. Per questa particolare rilevanza delle patologie dementigene, la nostra regione aveva già considerato questo tema come uno degli ambiti cruciali di intervento (Piano Sanitario Regionale 1999-2001), riconoscendo al ruolo sinergico interistituzionale una particolare forza, proprio perché le problematiche inerenti le demenze coinvolgono aspetti non solo sanitari ma di rilevante implicazione sociale ed assistenziale per le famiglie e per la popolazione. Questo aspetto è stato ribadito e confermato anche recentemente con la pubblicazione del DGR 990/16: "Aggiornamento del progetto regionale demenze e recepimento del Piano Nazionale Demenze".
In provincia di Ferrara, operano 8 CDCD (Centri per i Disturbi Cognitivi e Demenza) abilitati alla diagnosi/trattamento delle demenze. Nel territorio provinciale risiedono circa 100.000 persone con più di 65 anni, per cui, utilizzando i riferimenti dell'Istituto Superiore di Sanità, si può stimare una popolazione di circa 8.000 persone affette da demenza, di queste più di 2.600 hanno ricevuto almeno un controllo presso i CDCD nel 2015, e quasi 1700 persone hanno effettuato una prima valutazione presso i centri di riferimento.

Le tariffe 2019 per i servizi del canile e del gattile comunali
Hanno ottenuto il via libera della Giunta le tariffe 2019 previste dall'Amministrazione comunale per i servizi offerti ai privati dal canile e dal gattile di via Gramicia. Gli unici incrementi previsti rispetto al 2018 sono quelli relativi agli importi per la cessione di proprietà in forma definitiva di un cane al canile municipale (500 euro, contro gli attuali 300 euro); per i ricoveri in canile di cani di proprietà di persone che si vengono a trovare in particolari condizioni di emergenza (sfrattati - solo per coloro che sono seguiti dai Servizi Sociali -, spedalizzati, carcerati, persone in condizioni di disagio sociale ma non di tipo economico, 3,80 euro - contro gli attuali 3,38 euro - al giorno superati i 30 giorni dalla data di ricovero); e per i ricoveri in gattile di gatti di proprietà di persone che si vengono a trovare in particolari condizioni di emergenza (sfrattati, spedalizzati, carcerati, persone in condizioni di disagio sociale ma non di tipo economico, 1,50 euro - contro l'attuale 1,00 euro - al giorno superati i 30 giorni dalla data di ricovero). Gli incrementi sono stati decisi in considerazione del maggior costo che le relative prestazioni hanno assunto negli anni.
Invariate le altre tariffe, tra cui figurano quelle per il ricovero temporaneo o permanente di cani o gatti, il trattamento sanitario, l'impianto di microchip e l'assistenza veterinaria per i cani, nonché il trasporto su richiesta di gatti o cani.

Sostegno al progetto 'Viaggio al termine della notte'
E' di 2mila euro il contributo comunale destinato all'Uisp - Comitato provinciale di Ferrara per la realizzazione del progetto "Viaggio al termine della notte - Giardino in movimento 2018" per il rafforzamento della comunità del quartiere Giardino.

 

Assessorato agli Affari Generali, Affari Legali, Relazioni Istituzionali, sindaco Tiziano Tagliani:

Sostegno ad associazioni del territorio
E' di 4.200 euro il contributo comunale a favore dell'Unitalsi - Unione nazionale italiana trasporto ammalati a Lourdes e santuari internazionali sottosezione di Ferrara, per il funzionamento dell'associazione e la realizzazione delle attività svolte nell'anno 2018.
Altri 1.500 euro alla Pro loco Casaglia aps a sostegno delle spese per le attività svolte nell'anno 2018.

 

Assessorato alla Cultura, Turismo, Giovani, Cooperazione Internazionale - Politiche per la pace, vicesindaco Massimo Maisto:

Meis: prosegue la collaborazione tra Comune e Fondazione
Sarà rinnovata anche per l'anno 2019 la convenzione che definisce i termini della collaborazione fra il Comune di Ferrara e la Fondazione Museo nazionale dell'Ebraismo italiano e della Shoah. L'accordo, che segue i precedenti sottoscritti a partire dal 2009, intende in particolare assicurare alla Fondazione l'operatività necessaria per la conduzione delle proprie attività, grazie alla collaborazione dell'Amministrazione comunale.

 

Assessorato al Decentramento e Sport, assessore Simone Merli:

Prosegue il progetto "Nessuno è in fuori gioco" rivolto agli utenti del Dipartimento di Salute Mentale
Sarà rinnovata anche per gli anni 2019 e 2020 la Convenzione per la realizzazione del progetto "Nessuno è in fuori gioco" con affidamento al Comitato provinciale Uisp di Ferrara delle attività connesse alla realizzazione del progetto in collaborazione con l'Usl di Ferrara - Dipartimento di Salute mentale. La convenzione, approvata oggi dalla Giunta, prevede un finanziamento annuale da parte del Comune di 3.500 euro. Obiettivi principali delle attività previste dal progetto, che si rivolge a persone adulte, uomini e donne utenti del Dipartimento di Salute Mentale dell'Azienda Usl di Ferrara e si svolgerà nel campo di calcio comunale 'Arginone' di via Rambaldi, sono: la promozione dell'associazionismo sportivo e dello sport come strumento e contesto di integrazione sociale; l'acquisizione di una maggiore fiducia nelle proprie potenzialità ed un maggior senso di responsabilizzazione; la creazione di momenti di socializzazione e collaborazione; la proposizione di attività volte a stimolare la creatività del soggetto e del gruppo; l'adozione del "giocosport" come approccio e linea conduttrice delle attività sportive; e il miglioramento fisico dei partecipanti attraverso una corretta funzionalità.

Contributi a favore di associazioni del territorio
E' di 2mila euro il contributo comunale approvato oggi dalla Giunta a favore dell'associazione Dalla Terra alla Luna onlus e di altri 2mila euro è quello destinato al Comitato Vivere Insieme di Pontelagoscuro, entrambi a sostegno delle spese per attività sociali e ricreative.
Ulteriori 2mila euro andranno all'associazione Bocciofila Rinascente a sostegno delle spese per la realizzazione della gara regionale di bocce "Memorial Otello Putinati" che si è svolta il 6 ottobre 2018. Mentre di 1.500 euro è il contributo destinato all'associazione Ferrara Hockey per la realizzazione del progetto "Avviamento agli sport rotellistici di giovani dai 7 anni" che si è svolto dal 6 gennaio al 29 maggio 2018.

Palestre comunali in uso gratuito per attività a valenza sociale
Sono sette le palestre comunali che anche per l'anno sportivo 2018/2019 saranno concesse in uso gratuito ad associazioni cittadine che organizzano attività motorie a valenza sociale, per persone con difficoltà.

 

Assessorato all'Urbanistica, Edilizia, Rigenerazione Urbana, assessore Roberta Fusari:

Interventi post sisma su immobili privati: prorogata al 31 dicembre 2019 la validità delle semplificazioni procedurali e delle esenzioni dagli oneri sugli atti 
Resteranno valide ancora fino al 31 dicembre 2019 le semplificazioni procedurali e le esenzioni dal pagamento degli oneri sugli atti previste dal Comune di Ferrara per l'esecuzione degli interventi di ristrutturazione degli immobili privati danneggiati dal sisma del maggio 2012. Per agevolare e accelerare le opere di ricostruzione e miglioramento sismico programmate dai ferraresi, la Giunta municipale ha infatti deciso di prorogare ulteriormente i propri provvedimenti, adottati all'indomani del terremoto, in materia di semplificazioni procedurali, esenzione dal pagamento dei diritti di segreteria, esonero dal contributo di costruzione, dal Cosap e dalle "spese per l'atto". Queste in dettaglio le misure che resteranno in vigore, per il Comune di Ferrara, fino al 31 dicembre 2019 (estratto dalla delibera di Giunta comunale):
1) DIRITTI DI SEGRETERIA
:
Esenzione dal versamento dei diritti di segreteria per tutti i titoli, comprese le comunicazioni e le
eventuali autorizzazioni preventive di competenza di questa Amministrazione, relativi all'esecuzione di lavori conseguenti ai danni provocati dal sisma.
Esenzione dal versamento dei diritti di segreteria per le relative pratiche di "chiusura lavori", quali le comunicazioni di fine lavori e le conformità edilizia e agibilità.
Esenzione dal versamento dei diritti di segreteria per le domande di accesso agli atti di pratiche
edilizie, finalizzate alla presentazione dei titoli per opere conseguenti ai danni causati dal sisma.
2) ONERI
:
Esenzione totale dal versamento del contributo di costruzione (oneri di urbanizzazione primaria e secondaria e costo di costruzione), contributi aggiuntivi per attività produttive(D+S) relativamente a lavori di ristrutturazione e ricostruzione a seguito dei danni causati dal sisma.
3) COSAP
:
Totale esenzione dal canone di occupazione di suolo pubblico per installazione di aree di cantiere,
impalcature e transennamenti. Per ottenere tale esenzione, l'utente si avvale della medesima documentazione prodotta per le "deroghe per le attività produttive di cui al punto 4), da prodursi in allegato all'istanza relativa all'occupazione di suolo. Qualora i lavori richiedessero proroghe del titolo, le stesse dovranno essere indipendenti dalla volontà del soggetto attuatore, adeguatamente motivate e documentate, al fine di poter mantenere l'esenzione COSAP che diversamente potrà essere revocata.
4) DEROGA PER LE ATTIVITA' PRODUTTIVE
:
Parimenti possono beneficiare delle agevolazioni sopra descritte gli opifici industriali e/o gli edifici che non sono danneggiati ma che possono ospitare momentaneamente edifici e attività produttive, anche situate in altri comuni della Provincia rispetto a quelli della produzione originaria che sono stati danneggiati. Si potrà presentare una SCIA edilizia, anziché il normale Permesso di Costruire, per adeguare l'edificio ad ospitare l'attività produttiva, accompagnata da idonea asseverazione che dimostri l'idoneità dell'edificio ad ospitare provvisoriamente l'attività colpita dal sisma. L'autorizzazione potrà essere rilasciata anche in deroga alla destinazione urbanistica di zona, ad esclusione delle zone agricole e per un periodo limitato nel tempo, al massimo per 12 mesi, prorogabile solamente per casi di particolare necessità da documentare. Anche per questi casi sarà applicato l'esonero di qualsiasi onere. Le esatte procedure per l'adattamento e la successiva gestione dell'immobile saranno in seguito definite anche con gli altri uffici pubblici competenti per le autorizzazioni ambientali, sanitarie e di sicurezza. A prova della ricorrenza delle condizioni per usufruire delle agevolazioni di cui sopra, è richiesta una integrazione, vistata anche dal proprietario, dell'asseverazione prevista dalle norme, con cui il tecnico incaricato descrive i danni causati dal terremoto, completa di idonea documentazione fotografica. In considerazione della straordinarietà dell'evento,come peraltro previsto dalla L.122/12, si dispone che i lavori conseguenti ai danni provocati dal terremoto possano essere eseguiti immediatamente, salvo la obbligatorietà di presentare, nei sessanta giorni successivi, il titolo o la comunicazione prescritta dalla normativa vigente, nel rispetto del dettato del comma 6 dell'art.3 della L.122/2012, anche nei casi in cui non ricorrano condizioni di pericolo per l'incolumità delle persone derivanti da motivi statici.

 

Le delibere approvate nel corso delle sedute della Giunta comunale vengono pubblicate nei giorni successivi, con le modalità e nei termini di legge, sulle pagine internet dell'Albo Pretorio on line del Comune di Ferrara all'indirizzo http://www.comune.fe.it/index.phtml?id=1818