Comune di Ferrara

sabato, 20 aprile 2019

Dove sei: Homepage > Lista notizie > A Sant'Antonio in Polesine il restauro del secondo chiostro, fondi per la manutenzione delle strade, sostegno a iniziative in città

GIUNTA COMUNALE - Le principali delibere approvate nella seduta del 26 marzo 2019

A Sant'Antonio in Polesine il restauro del secondo chiostro, fondi per la manutenzione delle strade, sostegno a iniziative in città

26-03-2019 / Giorno per giorno

Queste le principali delibere approvate nella riunione della Giunta comunale di martedì 26 marzo 2019:

Assessorato ai Lavori Pubblici e Mobilità, Sicurezza Urbana, Protezione civile, assessore Aldo Modonesi:

Progetti per la ristrutturazione del secondo chiostro del Monastero di Sant'Antonio in Polesine e per la manutenzione delle strade comunali
Sono stati illustrati stamani dall'assessore Aldo Modonesi con una informativa alla Giunta i  progetti relativi a due opere pubbliche in programma nel territorio comunale. Gli interventi sono in via di approvazione e assegnazione da parte dell'Amministrazione comunale, con determine dirigenziali.

LE SCHEDE a cura dei tecnici del Settore Opere Pubbliche e Mobilità:

- Lavori di ristrutturazione, restauro e adeguamento strutturale del II Chiostro del Monastero di S. Antonio Abate a Ferrara
Riguarderà in particolare il secondo chiostro del Monastero di Sant'Antonio in Polesine a Ferrara, l'intervento di ristrutturazione, restauro e adeguamento strutturale che sarà finanziato con fondi del "Ducato Estense" (Piano Stralcio "Cultura e Turismo" - Fondo per lo sviluppo e la coesione (FSC) 2014-2020) per una spesa complessiva di 1.300.000 euro. L'edificio storico, con accesso da via del Gambone, si sviluppa su una pianta approssimativamente trapezoidale per due piani fuori terra, di dimensioni complessive in pianta di circa 1.000 metri quadrati per piano; il chiostro è dotato di un porticato su due lati del piano terra.
Il chiostro, si trova al momento allo stato grezzo; negli anni '90 del '900 (nell'ambito del Progetto Mura) ha subito diversi interventi strutturali: rifacimento delle coperture, rifacimento e consolidamento di alcuni solai, realizzazione della scala in c.a. e predisposizione di un ascensore sempre in c.a., che hanno portato alla protezione dell'edificio, ma non alla sua utilizzazione.
Gli interventi previsti nel presente progetto riguardano solo alcune zone del chiostro (identificate con i numeri 2,3 e 4 al piano terra e con il numero 8 al piano primo delle immagini scaicabili a fondo pagina). Si tratta prevalentemente di interventi di consolidamento murario sia al piano terra che al primo piano, e di potenziamento del solaio situato sopra la sala lettura, in previsione di maggiori carichi. Si intende inoltre restaurare il porticato con l'annesso chiostro ed al primo piano (zona 8) si prevede il consolidamento murario con cordoli in c.a. e doppio tavolato sul solaio ed una ridistribuzione degli spazi funzionali. Infine si realizzeranno le conseguenti opere di finitura e gli impianti.
L'intervento intende portare alla funzionalità parte del chiostro, per fornire l'accoglienza dei pellegrini e dei turisti che sempre più spesso richiedono, oltre alla visita ai luoghi sacri nel Monastero di Sant'Antonio in Polesine, di poter disporre anche di un ambiente in cui fermarsi per consumare insieme un pasto frugale a cui loro stessi provvedono e un luogo dove poter pernottare prima di ripartire per il pellegrinaggio. II Chiostro permette di soddisfare queste esigenze, mantenendo un'accoglienza che osservi lo stile monastico, che richiede silenzio, raccoglimento, preghiera.
Al piano terra si prevede di collocare la portineria del complesso, la sala lettura, la scala per l'accesso al primo piano e l'elevatore, l'alloggio della famiglia del custode, e una sala messa a disposizione di ospiti o pellegrini che qui avranno necessità di sostare per consumare uno spuntino: troveranno un ambiente adibito alle colazioni e un locale che potrà consentire di scaldare velocemente una bevanda, un alimento semplice, messo a disposizione dal monastero, con una piccola dispensa, oltre ai servizi igienici.
Al primo piano al momento verranno ultimati la scala e l'ascensore di accesso e le 5 celle dell'ala ovest del Secondo Chiostro.

- Manutenzione ordinaria di strade, marciapiedi e piste ciclabili
E' di 311.500 euro (Iva compresa) la somma destinata dal Comune di Ferrara ai lavori di manutenzione ordinaria e pronto intervento su strade, marciapiedi e piste ciclabili in conglomerato bituminoso del territorio comunale. Il progetto consentirà, nello specifico, di finanziare gli interventi che si renderanno necessari nei prossimi mesi, sulla base di segnalazioni ed esigenze specifiche e urgenti, per ripristinare tratti stradali deteriorati o per eliminare condizioni di potenziale pericolo per la circolazione. Il contratto da stipulare con l'impresa aggiudicataria della gara per l'affidamento dei lavori avrà una durata di 240 giorni.

Al Comune di Ferrara il ruolo di stazione appaltante per il restauro della cattedrale
Ha ottenuto il via libera della Giunta la convenzione che sarà sottoscritta tra il Segretariato Regionale del Ministero dei Beni e delle attività culturali per l'Emilia-Romagna e il Comune di Ferrara per l'affidamento a quest'ultimo della delega delle funzioni di stazione appaltante relativamente all'intervento di restauro della cattedrale di San Giorgio Martire a Ferrara. L'importo complessivo dell'intervento è di 7.700.000 euro e sarà finanziato con risorse previste dalla legge di stabilità 2016 (art. 1 comma 338 della legge 28 dicembre 2015, n. 208).

 

Assessorato alla Cultura, Turismo, Giovani, Cooperazione Internazionale - Politiche per la pace, vicesindaco Massimo Maisto:

Contributo alle spese di organizzazione del Carnevale degli Este 2019
E' di 10mila euro il contributo destinato dal Comune di Ferrara all'Ente Palio a sostegno delle spese per la realizzazione delle iniziative organizzate in città tra il 21 febbraio e il 3 marzo scorsi per il "Carnevale degli Este".

Sostegno a due progetti di valorizzazione delle pari opportunità
E' di 2mila euro il contributo comunale a favore del Centro Documentazione Donna di Ferrara per la realizzazione di due progetti sul tema del contrasto agli stereotipi di genere e valorizzazione delle pari opportunità attraverso la realizzazione di un "Laboratorio di lettura e teatro" alla scuola primaria Poledrelli di Ferrara e una serie di incontri pubblici dal tema "Lezioni sull'evoluzione femminile", entrambi gratuiti, aperti a tutti e senza scopo di lucro.

In comodato al Comune il Fondo Boldrini
Sarà conservato nella sede dell'Archivio Storico comunale di Ferrara l'archivio privato "Giovanni Boldrini" concesso in comodato gratuito al Comune di Ferrara dagli eredi, che hanno inoltre deciso di donare, sempre al Comune, quattro busti in gesso rappresentanti la famiglia Boldrini Scutellari. I documenti del Fondo Boldrini saranno resi disponibili per la consultazione da parte degli studiosi, che potranno farne richiesta al dirigente del Servizio biblioteche e archivi del Comune.

In prestito al Meis il 'Capitello del Battista' appartenente al Museo della Cattedrale
E' datato 1200 circa il capitello, in pietra di Verona, con 'Cena di Erode e Decollazione del Battista' appartenente alle collezioni del Museo della Cattedrale di Ferrara che, come deliberato oggi dalla Giunta, sarà concesso in prestito al Meis dall'11 aprile al 15 settembre 2019 per la mostra 'Il Rinascimento parla ebraico'.

Collaborazione del Comune per la realizzazione del prossimo 'Week end della Pace'
E' in programma per le giornate dal 5 al 7 aprile prossimi nel centro storico cittadino il 'Week end della Pace' per la cui realizzazione il Comune di Ferrara garantirà all'associazione Lions Club Ferrara Estense il proprio supporto organizzativo e logistico. La manifestazione prevede l'organizzazione di una serie di iniziative con al centro il tema della pace e con il coinvolgimento di numerose scuole del territorio, assieme ad associazioni di volontariato, sportive e culturali.

Supporto all'Anpi per gli spettacoli del 25 aprile in piazza Trento Trieste
Sono due gli spettacoli in programma per il prossimo 25 aprile in piazza Trento Trieste per la cui realizzazione l'Amministrazione comunale garantirà la propria collaborazione organizzativa e logistica all'Anpi provinciale di Ferrara. Dalle 18 è previsto, come di consueto, lo spettacolo teatrale dal titolo 'LiberAzione' interpretato dal Teatro Comunitario di Pontelagoscuro. Parte integrante da anni del calendario delle celebrazioni cittadine per l'anniversario della Liberazione d'Italia, la rappresentazione prevede una rievocazione del ritorno dei partigiani alle proprie case e dell'ingresso delle truppe alleate in città alla fine della Seconda Guerra mondiale. Dalle 21,30, invece, si svolgerà un concerto di musiche della Resistenza e dell'antifascismo, interpretate dal gruppo musicale Yoruba e dal Coro delle Mondine di Porporana, sul palco di piazza Trento Trieste allestito per gli altri eventi della giornata celebrativa.

Collaborazione per il passaggio a Ferrara della "Mille Miglia 2019"
Sono previsti fra il tardo pomeriggio e la serata del prossimo 15 maggio i passaggi a Ferrara delle auto del "Ferrari Tribute to Mille Miglia", del "Mercedes Benz Mille Miglia Challenge" e poi della "Mille Miglia Ferrara 2019 - Memorial Cesare Borsetti", manifestazioni per le quali anche quest'anno l'Amministrazione comunale garantirà la propria collaborazione logistica e organizzativa allo Studio Borsetti srl.

 

Assessorato al Decentramento e Sport, assessore Simone Merli:

Prolungata la convenzione con il Circolo Buontemponi per la ristrutturazione dell'impianto
Sarà prolungata per altri sei anni la convenzione con cui il Comune di Ferrara affida al Circolo Buontemponi la gestione e l'uso degli impianti sportivi di proprietà comunale in via Indipendenza, 40. L'estensione della durata fino all'ottobre 2025 è stata decisa a seguito della manifestazione, da parte del Circolo, della volontà di riconvertire, a proprie spese (stimate in 30.866 euro), l'area dell'impianto attualmente adibita al gioco delle bocce per la pratica dello sport del paddle con l'intento di incrementare l'utenza dell'impianto.

Dal Comune un sostegno all'organizzazione di 'Vulandra 2019'
E' in calendario dal 25 al 28 aprile prossimi la 40ma edizione di 'Vulandra', il Festival internazionale degli aquiloni a Ferrara, al quale l'Amministrazione comunale non mancherà di garantire il proprio supporto logistico e organizzativo, oltre che il proprio patrocinio. Teatro della manifestazione, organizzata da Arci Ferrara, sarà come sempre il parco urbano Bassani (per il quale il Comune concederà l'utilizzo a titolo gratuito) che ospiterà appassionati di aquiloni dall'Italia e dall'estero e offrirà i propri spazi per iniziative e attività per grandi e piccoli.

Contributi comunali per progetti mirati all'autonomia dei disabili e per iniziative sportive
E' di 1.500 euro il contributo comunale destinato all'associazione Lo Specchio onlus a parziale sostegno delle spese per la realizzazione di progetti di autonomia per il durante e il dopo di noi, al fine di preparare i ragazzi e le famiglie a cambiare la cultura della disabilità.
Altri 800 euro andranno al Comitato Organizzativo Cona Quartesana a parziale sollievo delle spese per la partecipazione alle Olimpiadi del Reno 2019. 

 

Assessorato all'Ambiente, Lavoro, Attività Produttive, Sviluppo Territoriale, Personale, assessore Caterina Ferri:

Confermata l'adesione di Ferrara all''Alleanza per il clima'
Il Comune di Ferrara rinnova anche per l'anno in corso la propria adesione al gruppo di oltre 1.200 città europee che costituiscono l'"Alleanza per il clima". Nata nel 1990 in Germania, l'associazione offre alle municipalità affiliate la possibilità di un continuo aggiornamento su tematiche come la riduzione delle emissioni di gas serra e l'eliminazione dell'uso dei clorofluorocarburi, oltre a opportunità di formazione nel campo della cooperazione, della biodiversità e di Agenda 21. La quota associativa per il 2019 è di 962 euro.

 

Le delibere approvate nel corso delle sedute della Giunta comunale vengono pubblicate nei giorni successivi, con le modalità e nei termini di legge, sulle pagine internet dell'Albo Pretorio on line del Comune di Ferrara all'indirizzo http://www.comune.fe.it/index.phtml?id=1818 

 

Immagini scaricabili:

SantAntonio secondo chiostro piano terra.jpg SantAntonio secondo chiostro primo piano.jpg SantAntonio secondo chiostro copertina rel.jpg