Comune di Ferrara

domenica, 18 agosto 2019

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Ferrara dedica a Florestano Vancini lo slargo davanti al Museo di storia naturale

CERIMONIA DI INTITOLAZIONE - Venerdì 5 aprile alle 12 l'inaugurazione della targa (ritrovo in via De Pisis) - FOTO

Ferrara dedica a Florestano Vancini lo slargo davanti al Museo di storia naturale

02-04-2019 / Giorno per giorno

Nelle immagini scaricabili in fondo alla pagina alcuni momenti della cerimonia svoltasi il 5 aprile 2019. 

In occasione del decennale dalla scomparsa di Florestano Vancini, Ferrara renderà omaggio al regista concittadino intitolandogli l'area antistante il Museo di Storia Naturale (via De Pisis 24, Ferrara) che diventerà Slargo Florestano Vancini.

Venerdì 5 aprile 2019 alle 12 si svolgerà la cerimonia di intitolazione alla quale saranno presenti il Sindaco e il Vicesindaco e assessore alla Cultura del Comune di Ferrara insieme con i familiari. Dopo lo scoprimento della targa, nell'aula didattica "Folco Quilici" del Museo di Storia Naturale sarà proiettato il documentario "Uomini soli", introdotto da Anna Quarzi e Paolo Micalizzi.
Per l'Amministrazione Comunale questo evento, ultimo in ordine di tempo di una serie di iniziative a lui dedicate nel corso del 2018, ha un particolare significato e permetterà di ricordare per sempre un maestro del cinema che ha fatto conoscere Ferrara nel mondo. L'intitolazione a Florestano Vancini assume ancora più valore se si pensa al luogo che è stato scelto, nel così detto "quartiere razionalista", le cui vie sono dedicate a 4 pittori ferraresi (Boldini, Previati, Mentessi e De Pisis) e al regista Michelangelo Antonioni, dando vita così ad una sorta di quadrivio del ‘900 ferrarese.
Nato nel 1926 a Ferrara e deceduto a Roma il 18 settembre 2008, fu regista di numerosi documentari sul Delta del Po, autore del film "La lunga notte del ‘43" tratto da un racconto di Bassani e premiato come Miglior opera prima alla Mostra del Cinema di Venezia, ed altri apprezzati film tra i quali "Le stagioni del nostro amore", "Amore amaro", "Il delitto Matteotti", "La neve nel bicchiere" "E ridendo l'uccise". Nel 2008 gli fu conferita dall'Università di Ferrara la Laurea ad honoris causa in Filosofia e gli fu consegnato dal Sindaco il premio "Città di Ferrara".

Giornalisti, fotografi e video operatori sono invitati

Immagini scaricabili: