Comune di Ferrara

giovedì, 06 agosto 2020

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Un weekend in Paradiso

SERVIZIO BIBLIOTECHE - Apertura straordinaria di Palazzo Paradiso nel fine settimana

Un weekend in Paradiso

25-03-2010 / In primo piano

Sarà un weekend all'insegna dell'arte, della storia e della cultura quello che attende sabato 27 e domenica 28 marzo i cittadini ferraresi. Il Servizio Biblioteche e Archivio Storico del Comune di Ferrara, infatti, aderendo alla XVIII Giornata Fai di Primavera, accoglierà tutti coloro che vorranno visitare Palazzo Paradiso e percorrere le stesse sale che ospitarono l'imperatore di Bisanzio Giovanni VIII Paleologo, che videro laurearsi il celebre alchimista, astrologo e medico svizzero Paracelso e nelle quali Niccolò Copernico ebbe le prime intuizioni sul sistema che cambiò la percezione dell'Universo.
"Un'importante occasione da cogliere per visitare sale di grande fascino e suggestione, solitamente non accessibili al pubblico", ha sostenuto il direttore Enrico Spinelli, nella conferenza stampa di presentazione dell'iniziativa. "La biblioteca Ariostea, pubblica dal 1753 - ha aggiunto - è, infatti, lieta di spalancare le proprie porte a tutti i cittadini per ribadire il proprio ruolo di fulcro della cultura cittadina".
Le visite guidate, a contributo libero, si svolgeranno sia nella mattinata (fra le 9,30 e le 12,30) che nel pomeriggio (fra le 14,30 e le 18,30) di entrambe le giornate. Il sabato mattina sarà riservato agli iscritti al Fondo Ambiente Italiano.
I cittadini ferraresi e i turisti (numerose le richieste di informazione da ogni parte d'Italia) saranno accolti dal direttore, dai responsabili del Fai di Ferrara e dagli Amici della biblioteca Ariostea e, a gruppi di trenta, potranno visitare la delizia estense.
Il percorso prenderà il via dalla Sala Agnelli (nella quale sarà proiettato un video sul palazzo, la biblioteca e i suoi libri più preziosi), per poi proseguire verso gli affreschi quattrocenteschi della sala di Ercole, lo scalone monumentale, la Tomba di Ludovico Ariosto, l'ampolla con il cuore di Vincenzo Monti, la sala Riminaldi con i ritratti dei cardinali legati e il settecentesco Teatro Anatomico, che per oltre un secolo è stato dedicato alle dissezioni a scopo didattico della prima sede dell'Università di Ferrara.
L'appuntamento per tutti è, quindi, sabato e domenica prossimi davanti al portale di Giovanni Battista Aleotti su via delle Scienze per un fine settimana da ricordare nel tempo.