Comune di Ferrara

mercoledì, 13 novembre 2019

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Scadenze elettorali, nuove responsabilità e presenze nella Giunta comunale

Scadenze elettorali, nuove responsabilità e presenze nella Giunta comunale

15-09-2014 / Punti di vista

di Tiziano Tagliani*

"Ho fatto la scelta, fin da principio, di circondarmi di assessori capaci, che hanno dimostrato di saper lavorare per la città e di portare a casa risultati. Rifiuto decisamente quall'atteggiamento che in politica spesso porta a circondarsi di persone che non fanno ombra, non ho mai avuto quel problema ed anzi punto tutto sulla capacità di fare squadra.
In questo contesto dove tutti, me compreso, sono necessari e nessuno indispensabile continuo a vedere con favore, come una opportunità, l'impegno a Palazzo Chigi di Luigi Marattin, segno evidente che quel gran lavoro che abbiamo fatto nella scorsa legislatura oggi viene valorizzata ai massimi livelli per il bene del paese. Alla città non potrà che venirne del bene.
Al tempo stesso però, per la responsabilità che mi investe so anche che fare il sindaco di Ferrara ed al tempo stesso coordinare le politiche della Provincia di Ferrara - collaborando con i sindaci del territorio- non sarà una passeggiata. La situazione dei bilanci delle province, quelli peculiari della Amministrazione Provinciale di Ferrara in relazione al patto di stabilità, mi fanno prevedere la necessità di una supplemento di impegno non banale.
Sotto questo profilo, pur riconoscendo che Aldo Modonesi ha posto un tema politico serio e reale, come quello di non ignorare quel vasto senso di incertezza che la vicenda delle candidature alla presidenza della Regione ha lasciato fra gli iscritti ed i cittadini, dico con altrettanta chiarezza che ho necessità di tenere unita una squadra, di mantenere quella serenità e determinazione vincente che la consultazione elettorale di 4 mesi fa ha certificato per cui preferirei che Aldo continuasse ad assicurare alla giunta il suo contributo.
Il partito farà le sue valutazioni: chi dovesse aver fretta di chiudere il dibattito ne motiverà eventualmente le esigenze, ma non dimentichiamo che lo spirito delle primarie è quello di misurarci con le aspettative dei cittadini ed in questo momento sono le amministrazioni il miglior termometro della salute del partito democratico e non viceversa."

 

* Sindaco del Comune di Ferrara