Comune di Ferrara

giovedì, 12 dicembre 2019

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Conferenza socio-sanitaria: astensione del sindaco Fabbri sull'approvazione dei bilanci delle due aziende sanitarie ferraresi

Conferenza socio-sanitaria: astensione del sindaco Fabbri sull'approvazione dei bilanci delle due aziende sanitarie ferraresi

23-07-2019 / Punti di vista

CTSS, APPROVAZIONE BILANCIO AZIENDE SANITARIE: IL SINDACO FABBRI SI ASTIENE
"AL LAVORO SULLE NUOVE LINEE GUIDA PER UNA SANITA' PIU' VICINA AI CITTADINI"

"Relativamente all'approvazione del bilancio di esercizio dell'azienda Ospedaliero Universitaria e dell'Ausl di Ferrara ho espresso un voto di astensione, non essendo stato presente durante il periodo di valutazione e di elaborazione del documento" . Così il sindaco di Ferrara e presidente della Conferenza Territoriale Socio-Sanitaria (Ctss) Alan Fabbri spiega la propria posizione, espressa stamani nell'ambito della Conferenza riunita per l'approvazione del bilancio delle due aziende sanitarie ferraresi.
"Da sindaco di Ferrara e da presidente della Conferenza nei prossimi mesi metterò in atto tutti i passaggi necessari per verificare i principali aspetti economici della gestione delle due aziende e lavorerò per indicare linee comuni di spesa e di investimento per i prossimi anni. Lavoreremo per dare risposte concrete ai cittadini: servizi territoriali, ambulatori per le visite specialistiche, presidi sociosanitari multidisciplinari rivolti alle fasce deboli e per la creazione del punto Bianco in corso Giovecca dedicato alle urgenze differibili, come sono i codici bianchi e verdi".

Le due aziende sanitarie dovranno trovare sinergie per "garantire il rafforzamento dei presidi sanitari sul territorio e della rete di servizi specialistici di cui i cittadini hanno bisogno - spiega ancora il Sindaco di Ferrara - e si tratta di un intervento equilibratore rispetto allo sbilanciamento territoriale dell'ospedale di Cona, troppo lontano dalla città e poco fruibile dalle fasce d'utenza più deboli e disagiate". Per rendere più fruibile il polo ospedaliero "è necessario mettere mano anche al sistema di trasporti pubblici con indicazioni precise per colmare un gap che penalizza gli utenti più bisognosi". Il presidente della Conferenza ribadisce che "le linee guida saranno orientate in modo deciso a riportare i servizi vicino ai cittadini, organizzando e valorizzando tutte le risorse e le professionalità esistenti".