Comune di Ferrara

mercoledì, 13 novembre 2019

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Nota dell'assessore Maggi in merito alla riqualificazione di piazza Cortevecchia

Nota dell'assessore Maggi in merito alla riqualificazione di piazza Cortevecchia

01-08-2019 / Punti di vista

CORTEVECCHIA, PAVIMENTAZIONE AREA PEDONALIZZATA
L'ASSESSORE MAGGI: "PROGETTO PROVVISORIO, MA MODONESI HA LA MEMORIA CORTA"
"Il progetto per la parte pedonale di piazza Cortevecchia è stato ideato dalla giunta Tagliani. I lavori nella piazza li abbiamo trovati già avviati, all'indomani del nostro insediamento, con l'area bloccata dalle ruspe e con l'urgenza di concludere, anche in vista dell'avvio del Ferrara Buskers Festival. Abbiamo condiviso con i commercianti il progetto relativo all'area di sosta e dato seguito alle indicazioni già in essere per la parte pedonale. Per la quale, sia la scacchiera sia la sua colorazione, erano sostanzialmente già previste. Purtroppo il risultato non è esteticamente all'altezza del bellissimo centro storico della città. Fortunatamente, però, si tratta di un lavoro provvisorio, al quale apporteremo qualche piccola miglioria in attesa di modificarlo completamente nel prossimo futuro. Rimandiamo al mittente, invece, le chiacchiere e le polemiche sterili del candidato sconfitto Aldo Modonesi, che tenta di attribuire la colpa a una giunta che si è appena insediata e sembra avere la memoria maliziosamente corta".
Così l'assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Ferrara, Andrea Maggi, interviene sulla situazione di piazza Cortevecchia e in particolare sulla pavimentazione della zona destinata ad area pedonale.
"Dopo il nostro insediamento, essendoci trovati con il cantiere già avviato, l'obiettivo primario è stato quello di concludere i lavori, pur con gli evidenti inestetismi progettuali, per limitare i danni economici alle attività commerciali che erano in sofferenza per la chiusura dell'area e di consentire al Ferrara Busker Festival di utilizzare la piazza stessa", spiega Maggi. "Ci siamo confrontati con le associazioni di categoria, rappresentanti delle attività commerciali che si affacciano sulla piazza condividendo alcuni aspetti legati alle aree destinate alla sosta, nel corso di una riunione alla quale hanno partecipato Cna, Confartigianato, Ascom, Confeserecenti", spiega ancora l'assessore.
"La creazione di una scacchiera che avrebbe dovuto richiamare, a quanto risulta, nelle intenzioni del progettista, un motivo tipico del centro storico e la colorazione delle strisce con il rosso, che nell'idea doveva essere un rosso mattone, erano state inserite nel progetto durante la giunta Tagliani - spiega l'assessore - la quale pur non entrando nello specifico a causa delle tempistiche di accantieramento, aveva comunque dato indicazioni sulla colorazione da utilizzare".
"Personalmente - prosegue l'assessore - trovo esteticamente sgradevole il risultato complessivo del progetto, relativamente all'area pedonale, ma ritengo utile sottolineare che si tratta di una sistemazione provvisoria alla quale metteremo mano definitivamente al più presto e con un finanziamento adeguato, per darle il decoro e la dignità che merita".

Nel dare vita alla definitiva riqualificazione della piazza "che metteremo tra le nostre priorità dei prossimi mesi", spiega ancora Maggi "utilizzeremo il metodo di lavoro che abbiamo già adottato basato sull'ascolto e sul confronto con tutti i soggetti interessati".
Nel frattempo però è "sgradevole notare come chi ha governato fino a ieri, pur conoscendo benissimo il progetto in questione, ora tenti di creare inutili polemiche confondendo le idee ai cittadini".

Cronistoria del progetto:
1) L'amministrazione Tagliani delega Ferrara Tua per la progettazione e realizzazione dei lavori di Piazza Cortevecchia in considerazione della prevista apertura del parcheggio multipiano di via Contrada di Borgoricco;
2) Con orientamento di Giunta del 20 febbraio 2019 viene espresso parere favorevole alla proposta di Ferrara Tua relativa alla porzione di piazza da dedicare a carico-scarico e sosta disabili;
3) A fine marzo 2019 c'è l'apertura del parcheggio multipiano di via Borgoricco;
4) Nel mese di aprile il sindaco Tagliani chiede agli uffici del Servizio Infrastrutture di sottoporgli una proposta per la sistemazione provvisoria della porzione di piazza da rendere pedonalizzata, l'intervento richiesto è un intervento di minima in attesa della riqualificazione dell'area, ma ritenuto urgente in considerazione del pessimo stato dell'esistente pavimentazione in asfalto;
5) Sempre nel mese di aprile gli uffici elaborano la proposta chiesta dal sindaco Tagliani, illustrandola al sindaco e precisando che i riquadri stampati in essa previsti avranno una colorazione richiamante il colore dei mattoni in cotto (cioè rosso)
6) Durante un incontro interno fra dirigenti del Comune e di Ferrara Tua viene espresso parere favorevole alla soluzione e il 10 giugno 2019 (giorno successivo al ballottaggio) parte la lettera del dirigente del Servizio Infrastrutture con la quale si chiede a Ferrara Tua di procedere;
8) L'11 luglio 2019 l'assessore Maggi incontra le Associazioni di categoria per condivisione della soluzione da preferire relativamente alla zona di sosta;
9) Il 15 luglio 2019 un orientamento di Giunta concede l'ok a procedere.

Cosa accadrà in futuro:
La riqualificazione della piazza verrà inserito nel nuovo Piano Triennale delle Opere Pubbliche 2020-2022.