Comune di Ferrara

sabato, 24 agosto 2019

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Nota dell'ass. Balboni in merito agli sgravi alle aziende sul conferimento rifiuti

Nota dell'ass. Balboni in merito agli sgravi alle aziende sul conferimento rifiuti

06-08-2019 / Punti di vista

ALLO STUDIO SGRAVI ALLE AZIENDE E NUOVE REGOLE PER RIDURRE L'IMPATTO DELLE TARIFFE RELATIVE AI CONFERIMENTI DEI RIFIUTI.

L'assessore comunale all'Ambiente Alessandro Balboni ha incontrato nei giorni scorsi una delegazione formata da rappresentanti delle associazioni relative alle categorie del commercio e attività produttive operative nel nostro territorio. Al tavolo del confronto erano seduti gli esponenti di Confartigianato, Confesercenti, Confindustria, CIA, Confagricoltura, ANC, Confcommercio e CNA, oltre all'Assessore e ai dirigenti e tecnici del Comune.

"Le nuove modalità di conferimento dei rifiuti e la nuova Tariffa Corrispettiva Puntuale - ha affermato l'assessore Balboni - hanno prodotto notevoli disagi a cittadini e imprese al momento della loro entrata in vigore. Oggi la società gestrice del servizio, Hera Spa, vorrebbe chiedere agli utenti il pagamento dei conguagli per chi ha sforato il numero di conferimenti previsti dalla propria tipologia di contratto. Tenendo conto della difficoltà riscontrate da tante aziende nell'adattarsi al nuovo sistema, questa Amministrazione comunale ha deciso di dare un supporto economico alle imprese per consentire loro in questo particolare momento di riuscire a sostenere questi costi".
"Il sostegno economico, che verrà erogato grazie a un apposito fondo predisposto in accordo con Hera, è necessario - ha aggiunto Balboni - anche per via dei costi medi piuttosto elevati che verrebbero a carico delle imprese, in quanto la cifra complessiva che la società di raccolta rifiuti chiederà di pagare agli utenti che hanno superato i numeri di conferimenti previsti è di quasi 900mila euro, da ripartire tra circa 1.200 utenze non domestiche".

L'incontro è stato un primo momento di confronto con le associazioni di categoria per poter raccogliere i loro suggerimenti e per condividere con esse i ragionamenti dell'Amministrazione comunale in merito ai criteri sui quali basare sconti e riduzioni della tariffa, che terranno conto di paramenti relativi alla tipologia e dimensione, in vista di un lavoro più organico e una decisione formale che giungerà a settembre.