Comune di Ferrara

lunedì, 23 settembre 2019

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Nota del vice sindaco e assessore alla Sicurezza Nicola Lodi relativa a operazione congiunta su bivacchi in immobili abbandonati

Nota del vice sindaco e assessore alla Sicurezza Nicola Lodi relativa a operazione congiunta su bivacchi in immobili abbandonati

06-08-2019 / Punti di vista

"Desidero ringraziare la Polizia di Stato e la Polizia Locale che continuano con impegno e dedizione il controllo del territorio anche nelle zone più degradate, una azione centrale del nostro programma di mandato che porteremo avanti in maniera seria e decisa" queste le parole del vice sindaco e assessore alla sicurezza Nicola Lodi a fronte della operazione congiunta messa in campo questa mattina, martedì 6 agosto. "L'operazione ha coinvolto tre pattuglie di agenti della Polizia di Stato e una pattuglia di Polizia Locale, che insieme a tecnici e ai titolari degli stabili abbandonati individuati nella zona compresa tra il canale Boicelli e via Turchi (ex distilleria e altri edifici vicini), hanno effettuato un accesso per controllare la situazione in merito ai bivacchi abusivi", spiega Lodi. "Non è stato trovato nessuno in quel momento all'interno ma erano evidenti i segni di presenze precedenti" ed é stato intrapreso un percorso che porterà alla demolizione degli edifici rimasti e alla bonifica di tutta l'area.

Situazione diversa nello stabile a fianco, che costeggia il canale Boicelli di proprietà di una azienda veneta: "Qui sono stati riscontrati segni di bivacco e di occupazione abusiva e all'interno è stato individuato un cittadino di nazionalità tunisina con già un decreto di espulsione". Il soggetto è stato "portato in Questura è ora in attesa di ulteriori provvedimenti che riguardano la sua posizione", aggiunge il vicesindaco.

"Questo è un altro esempio concreto di cosa intende fare la nostra amministrazione: controllare il territorio dal centro fino alle periferie e le frazioni - ha aggiunto Lodi -. Continueremo con attenzione, impegno e nella massima collaborazione tra le Forze dell'Ordine queste azioni in tutte le zone oggetto di occupazioni abusive del nostro territorio".

DOCUMENTAZIONE >> immagini del 6 agosto 2019, scaricabili in fondo alla pagina 

Integrazione a cura della Questura di Ferrara - La Questura coglie l'occasione per sottolineare che "tali servizi, avviati da alcuni mesi su indicazioni specifiche della locale Prefettura, tendono a tenere costantemente monitorati gli stabili abbandonati che potrebbero essere utilizzati da soggetti anche dediti ad attività delittuose. Dall'attività di monitoraggio emerge che in questo centro circa 15 sono gli edifici in disuso e principalmente sono concentrati nella zona retrostante la locale Stazione ferroviaria e nelle vie del Lavoro, Modena e Scalambra, solo per citarne alcune. I servizi precedentemente effettuati hanno permesso di verificare che all'interno degli stessi vi era la presenza di bivacchi e di persone. Sono state, infatti, denunciate per il reato di invasione di edifici circa 30 persone, di cui 23 cittadini stranieri e di questi 2 sono stati anche accompagnati al CPR in quanto irregolari sul territorio nazionale".

 

Immagini scaricabili: