Comune di Ferrara

martedì, 17 settembre 2019

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Festa in ricordo di Alberto Melandri nel parchino di Pontegradella

Festa in ricordo di Alberto Melandri nel parchino di Pontegradella

10-09-2019 / A parer mio

Una festa in ricordo di Alberto Melandri, recentemente scomparso, quella organizzata per sabato 14 settembre 2019 dalle 16 nell'area verde di via Panciato, a Pontegradella (Ferrara), organizzata dall'associazione 'Pontegradella in transizione' insieme con i suoi familiari.
Una festa in ricordo di Alberto, per ricordarlo con i sorrisi e le parole. Nel parchino. Ovviamente. Niente musi lunghi, non sarebbe da lui. Il programma vorrebbe essere questo:
- suonare e ascoltare musica
- leggere storie favole e poesie
- merenda assieme plastic free
- dare la possibilità a chi vuole di parlare di lui
- mettere nei dintorni una casetta per lo scambio dei libri
- mettere una targhetta sulla prima panchina della ciclabile
- fare mercatino del baratto per bambini e adulti
Aspettiamo chiunque lo volesse ricordare assieme a noi, un sorriso, un abbraccio.

Alberto Melandri, morto in giugno dopo una lunga malattia, è stato insegnante, coordinatore del Cies (Centro informazione e educazione allo sviluppo), rappresentante dell'associazione Cittadini del mondo, organizzatore del convegno nazionale ‘Franco Argento' e volontario del gruppo di cittadini ‘Pontegradella in transizione'.

[Nelle foto due momenti della festa di Pontegradella dedicata ad Alberto Melandri]

LA SCHEDA (a cura egli organizzatori)

Sabato 14 settembre 2019, a partire dalle 16, si svolgerà a Pontegradella una festa in ricordo di Alberto Melandri, scomparso lo scorso 10 giugno all'età di 69 anni.
La moglie, i suoi figlie, i nipoti e gli amici tutti, che sono tantissimi, hanno pensato di ricordarlo con una edizione speciale di "Ri-ciclabile in Festa", l'iniziativa comunitaria dedicata alle buone pratiche ambientali, di buon vicinato e di attivismo civico, organizzata ogni anno a partire dal 2013 dal gruppo Pontegradella in transizione (PGIT), di cui Alberto faceva parte e di cui era cuore e mente pulsante.

Oltre alla musica, al mercatino della "coperta" o del baratto dedicato ai bambini che vogliono scambiare giocattoli e libri, alla lettura di racconti e poesie in suo ricordo, e alla merenda condivisa - plastic e rifiuti free - durante la festa (alle 16.30) è prevista l'inaugurazione della "panchina del nonno della controfavola" e di una "casetta dei libri" (bookcrossing) realizzata dagli amici di PGIT grazie alle indicazioni dell'associazione Scambiamente, di cui è promotrice una delle figlie di Alberto. L'inaugurazione avverrà alle 16.30 presso l'inizio della pista Ciclabile di Pontegradella.

Alberto Melandri è stato professore di lettere all'istituto Carducci, ed è rimasto educatore fino alla fine. Era coordinatore del Cies di Ferrara - il Centro informazione educazione allo sviluppo, associazione onlus dedicata alla promozione dell'amicizia tra i popoli e per gli scambi interculturali. Era in corrispondenza con Serge Latouche, l'economista francese fondatore del filone di pensiero della Decrescita. E tante altre cose qui impossibili da elencare. Ma soprattutto è stato padre, marito e nonno presente e amorevole, amico generoso, cittadino di Pontegradella attento a tutte le persone e ai rapporti umani. Un "sorriso ambulante", come lo ha definito la figlia.

> E' stata avanzata richiesta all'Amministrazione comunale di dedicargli l'area verde pubblica di Via Panciato a Pontegradella (FE).

Comunicazione a cura di Simona Massaro
Per info pagina Facebook di Pontegradella in transizione

 

Immagini scaricabili:

Locandina della festa organizzata in ricordo di Alberto Melandri - Ferrara, 14 settembre 2019