Comune di Ferrara

mercoledì, 11 dicembre 2019

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Nota dell'Amministrazione comunale sulla nomina del nuovo Comandante della Polizia Locale Terre Estensi

Nota dell'Amministrazione comunale sulla nomina del nuovo Comandante della Polizia Locale Terre Estensi

17-10-2019 / Punti di vista

E' Claudio Rimondi il nuovo comandante della Polizia Locale di Ferrara. Questa mattina il sindaco Alan Fabbri ha firmato la lettera di incarico, dopo che nei giorni scorsi si è svolta una accurata selezione dei 52 curricula pervenuti in seguito alla pubblicazione dell'avviso di selezione.

Rimondi Claudio, bolognese, classe 1961, laureato in Giurisprudenza, dall'estate del 2018 è comandante del Corpo di Polizia Locale della città metropolitana di Bologna, è stato Ispettore capo presso la Polizia Provinciale di Bologna dove ha ricoperto anche il ruolo di responsabile dell'Ufficio Comando che comprende competenze di Polizia giudiziaria. Durante la sua carriera lavorativa ha ricoperto ruoli da formatore per il personale delle zone di vigilanza con affiancamento ai servizi di Polizia Stradale e ha partecipato a servizi interforze con Polizia Stradale e Carabinieri coordinati e disposti della Prefettura di Bologna. Recentemente ha coordinato e svolto indagini per reati di frode ai danni degli enti pubblici e ha partecipato, coordinandole, importanti operazioni di polizia giudiziaria con forte risalto mediatico. Rimondi docente della scuola interregionale di Polizia locale e relatore di livello nazionale in materie penalistiche per le polizie locali, ha pubblicato con Maggioli Editore 'Manuale dei reati per la Polizia locale' (terza edizione).

L'avviso aveva previsto tra i criteri di selezione l'attività prestata in ruoli dirigenziali o afferenti l'Area di Posizione Organizzativa, nell'ambito della polizia locale degli enti territoriali, l'attività prestata in Comuni capoluogo di provincia e in servizi di polizia locale intercomunali, mentre la commissione ha valorizzato l' attitudine organizzativa nonché la capacità progettuale del ruolo della Polizia Locale, senza trascurare la valutazione in ordine alla conoscenza e alla capacità di affrontare situazioni complesse.

Sulla scelta di Rimondi ha avuto un particolare peso "la storia professionale interessante ed articolata del nuovo comandante, nell'ambito della quale ha costruito, affrontato e gestito realtà spesso nuove e diverse". Altrettanto sono state valorizzate le esperienze maturate "in strutture di Polizia di elevata complessità della regione Emilia Romagna, peraltro particolarmente assimilabili a quella della nostra realtà, nonché nell'ambito della Polizia Provinciale e nella riorganizzazione degli spazi e delle sedi del Corpo". Rimondi inoltre è stato ritenuto la figura giusta per la sua "propensione a costruire livelli organizzativi e progetti complessi, anche partendo da realtà non particolarmente strutturate e a sviluppare idee innovative anche dal punto di vista operativo".