Comune di Ferrara

giovedì, 02 aprile 2020

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Nota degli assessori Lodi e Balboni sul consumo di sostanze stupefacenti in piazza Verdi

Nota degli assessori Lodi e Balboni sul consumo di sostanze stupefacenti in piazza Verdi

03-12-2019 / Punti di vista

CONSUMO DI SOSTANZE STUPEFACENTI IN PIAZZA VERDI. GLI ASSESSORI LODI E BALBONI: "COMPORTAMENTI INACCETTABILI CHE GETTANO FANGO SUI GIOVANI"

"I nostri figli quando guardano dalle finestre vedono giovani che consumano cocaina e la mattina chi esce di casa per andare al lavoro vede urina per le strade e urina sulle porte delle case". Così recita la lettera arrivata questa  mattina (3 dicembre), inviata da uno dei residenti della zona di piazza Verdi, con allegate una serie di immagini che riprendono la presunta scena del consumo di droga e l'utilizzo improprio dei muri della città da parte degli avventori della zona.

Sulla vicenda, che risulta già segnalata dai residenti alle forze dell'ordine, e che arriva proprio a ridosso dell'accordo trovato tra Comune e associazioni studentesche di istituire un tavolo di lavoro comune per la soluzione della questione della piazza intervengono gli assessori Nicola Lodi e Alessandro Balboni.

"Un fatto gravissimo che rende evidente la necessità di agire in modo coordinato e strutturato su una situazione che i residenti non devono e non possono più sopportare. I passi avanti nella soluzione di una situazione complicata come è quella di piazza Verdi proseguono, e nei prossimi mesi la soluzione arriverà, con la collaborazione di tutti", spiega il vicesindaco Nicola Lodi.

"Soprattutto in questo momento di apertura e di dialogo è importante dimostrare la buona volontà di tutte le parti in causa" aggiunge l'assessore Alessandro Balboni, assessore con deleghe all'Università, che è in contatto con le associazioni studentesche. "Per questo motivo gli studenti sono tenuti a dare il proprio contributo isolando gli incivili e stigmatizzando i comportamenti inaccettabili e irrispettosi nei confronti dei residenti. Come amministrazione ci siamo impegnati a sederci attorno a un tavolo insieme a studenti, residenti ed esercizi della zona per trovare una soluzione condivisa attraverso il dialogo".

Immagini scaricabili: