Comune di Ferrara

domenica, 05 aprile 2020

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Nota del Sindaco Alan Fabbri in merito all'uscita dall'aula del Consiglio comunale dei Gruppi di minoranza

Nota del Sindaco Alan Fabbri in merito all'uscita dall'aula del Consiglio comunale dei Gruppi di minoranza

03-02-2020 / Punti di vista

CONSIGLIO COMUNALE FERRARA, IL SINDACO FABBRI: "LE MINORANZE VOGLIONO DARE SPETTACOLO INVECE DI CONFRONTARSI. NOI ANDIAMO AVANTI CON I LAVORI, PER IL BENE DEI FERRARESI"

"Ancora una volta l'opposizione preferisce dare spettacolo invece di confrontarsi sui temi concreti. A questo punto è evidente quanto la scelta di lasciare l'aula sia strumentale ad un'azione propagandistica che nulla ha a che vedere con l'esercizio della democrazia. L'ordine del giorno che le opposizioni hanno presentato verrà discusso domani e sarebbe addirittura già stato discusso se le minoranze non avessero lasciato l'aula durante la seduta precedente. A questo punto il consiglio deve proseguire i lavori e non è più possibile sottostare a ricatti e forzature di chi vuole ancora anteporre le logiche di appartenenza al bene dei ferraresi".

Così il sindaco di Ferrara, Alan Fabbri, stigmatizza il comportamento dell'opposizione che per la seconda volta ha deciso di lasciare l'aula di consiglio, rinunciando al dibattito sui temi in trattazione.

"Già durante la scorsa seduta le minoranze hanno abbandonato l'aula rinunciando a trattare i temi in discussione e anche l'ordine del giorno che loro stessi avevano preteso di iscrivere con urgenza. In quell'occasione abbiamo deciso di chiudere il consiglio e attendere una nuova seduta nella quale confrontarci democraticamente su argomenti di primaria importanza come la proroga della Commissione d'Indagine sugli affidi, la zona Ztl, il nuovo regolamento per l'accesso agli asili nido e il Documento unico di programmazione, che contiene tutti i principali progetti della giunta per la città", continua Fabbri.

"Oggi, però, davanti al ripetersi della medesima sceneggiata non possiamo più sottostare ad atteggiamenti ricattatori e finalizzati ad attirare l'attenzione dei media. Quello delle minoranze è un modo di agire inaccettabile che danneggia Ferrara e lede il diritto dei ferraresi a vedere risolte le difficoltà con cui ogni giorno si devono confrontare - conclude il sindaco Fabbri -. Per il bene della città il consiglio deve andare avanti con i lavori, tentando di rimediare, con i fatti e non con le sceneggiate, ai problemi che 70 anni governo monocolore e le amministrazioni Pd che ci hanno preceduto hanno lasciato in eredità".