Comune di Ferrara

lunedì, 21 settembre 2020

Dove sei: Homepage > Lista notizie > I Lions Club ferraresi e di S.Maria Maddalena rinviano ad ottobre il "Week End della Pace"

I Lions Club ferraresi e di S.Maria Maddalena rinviano ad ottobre il "Week End della Pace"

14-04-2020 / A parer mio

(Comunicazione a cura degli organizzatori)

Anche il Week End della Pace, che avrebbe dovuto svolgersi a Ferrara dal 3 al 5 aprile, ha dovuto fare i conti con il coronavirus. La manifestazione che era giunta alla sua quarta edizione, promossa dai Lions Club ferraresi e dal Lions Club Santa Maria Maddalena Alto Polesine non è stata però cancellata, ma posticipata alla fine del prossimo mese di ottobre quando la speranza di tutti è che si sia tornati alla normalità quotidiana.
Il comitato organizzatore continua infatti a lavorare per costruire un progetto che mantenga al centro il tema della pace che da sempre lo caratterizza e attorno al quale si sono stretti in tanti con grande entusiasmo, dal mondo della scuola, all'associazionismo sociale, culturale e sportivo, a numerosi partners pubblici e privati, come dimostrano i diversi patrocinii tra i quali quelli del Comune di Ferrara e dell'Assemblea legislativa Regione Emilia Romagna attraverso il progetto di cittadinanza attiva rivolto alle scuole, agli enti locali, alle associazioni e istituzioni del territorio conCittadini ER 2019/2020.
Nata per promuovere il valore della pace e della solidarietà tra i più giovani, la manifestazione voluta dai Lions è diventata nell'arco di quattro anni un momento di grande aggregazione e coinvolgimento per tutto il territorio, proponendo una serie di iniziative che per tre giorni hanno rivitalizzato il centro storico della città ed in particolare piazza del Municipio, la Sala Estense e la Sala della Musica, i luoghi che hanno ospitato e che dovrebbero ospitare, anche quest'anno, la gran parte degli appuntamenti.
Al momento il gruppo di lavoro ha individuato come date possibili, ma da confermare, il 24 ed il 25 ottobre, per dare modo anche alle scuole di organizzare la propria partecipazione, mentre risulta già importante il numero delle associazioni e dei gruppi musicali e teatrali che hanno confermato la loro presenza.