Comune di Ferrara

domenica, 31 maggio 2020

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Emergenza Covid-19 e arte sui social media: tra Ferrara-De Nittis e Barletta-Boldini un 'caso' tutto italiano dell'innovazione

Emergenza Covid-19 e arte sui social media: tra Ferrara-De Nittis e Barletta-Boldini un 'caso' tutto italiano dell'innovazione

29-04-2020 / A parer mio

E' davvero un "caso" tutto italiano nel panorama nazionale di Arte e Cultura in tempo di Covid-19: Ferrara continua a... tifare De Nittis, e Barletta gareggia con Boldini.

Sta producendo effetti inaspettati quanto lusinghieri l'incrocio virtuoso delle due mostre nelle città di nascita di due fra i massimi esponenti dell'Impressionismo europeo. Risultato tutto da studiare nei futuri approfondimenti di critica, esposizioni, allestimenti museali e loro fruibilità (sia in termini strettamente educazionali che di merchandising) ma oggi può già trovare una propria e coinvolgente chiave di lettura nell'innovazione materiale e digitale.

Frutto di una convenzione stipulata tra soggetti pubblici esattamente un anno fa, quando i Comuni di Ferrara e di Barletta (come tutto il resto del mondo) neanche lontanamente immaginavano di aver intrapreso una strada modernissima all'insegna di quel cambiamento oggi protagonista dovunque: specie utilizzando i socialmedia ed affini.

Bene. Le due amministrazioni fissavano durata, inizio e termine delle loro esposizioni gemelle a distanza in termini congrui e di reciproca soddisfazione per affluenza potenziale di pubblico da dicembre 2019 a primavera inoltrata 2020.

Succede adesso che a Ferrara la mostra "De Nittis, la rivoluzione dello sguardo", formalmente conclusa a porte chiuse per effetto dei vari DPCM governativi lo scorso 13 aprile, prosegue tuttora a stupire ed a far meravigliare offrendo appuntamenti non solo per visite virtuali continuative dalla sua pagina Facebook. Appena ieri si è infatti aggiunta la ghiotta opportunità dal titolo "Il mondo alla finestra. Gioca con Giuseppe De Nittis", col debutto ufficiale sui social dell'idea - già fisicamente coltivata a Palazzo dei Diamanti (sede espositiva) con l'apposita ed esclusiva sala - di dare libero sfogo alla fantasia creativa di bambini e ragazzi.

Accattivante il messaggio promozionale: "Il mondo alla finestra. Gioca con Giuseppe De Nittis. Piccoli laboratori per bambini e per ragazzi. Vuoi catturare una nuvola? o preferisci sperimentare con la fotografia? Trasforma la tua finestra in una macchina fotografica e condividi le tue emozioni! Scarica il PDF e, quando ti senti ispirato, scegli uno dei nostri laboratori: taggando#ilmondoallafinestra parteciperai a un'opera d'arte collettiva! https://bit.ly/mondo-finestra"

E se così i ferraresi promuovono l'amore per la pittura denittisiana, i barlettani corrispondono ancora in questi giorni con la campagna "Facciamoci contagiare dalla bellezza" lanciata dall'assessorato alla cultura del Comune quale complemento social alla mostra "Boldini, l'incantesimo della pittura" in corso di svolgimento a Palazzo della Marra, sede della civica Pinacoteca fino a domenica prossima 3 maggio. Quando dovrà concludersi formalmente per effetto del calendario varato dall'inaugurazione nei primi dello scorso mese di dicembre ma che prosegue ad occupare gli ambienti barocchi della sua location anch'essa a porte chiuse.

La campagna "Facciamoci contagiare dalla bellezza" è stata la risposta in... contropiede all'emergenza data dalla volontaristica e massiccia partecipazione delle guide turistiche professionali. Ciascuna delle quali ha di fatto "adottato" ogni singolo capolavoro boldiniano realizzando delle video-pillole autoprodotte dove, al commento dell'opera prescelta, gli autori hanno accompagnato una padronanza del mezzo digitale destinata sicuramente a tornare utile quando, cessata l'emergenza dal prossimo 18 maggio con la già prevista riapertura dei luoghi di cultura, occorrerà rivedere modalità di approccio e di fruizione nel sistema museale in tutta Italia.


(Comunicazione a cura di Nino Vinella)

Immagini scaricabili: