Comune di Ferrara

venerdì, 10 luglio 2020

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Ex Mof, sospeso il bando di gara per il multipiano. Il sindaco Fabbri: "Necessaria concertazione con i cittadini e approfondimento sugli aspetti di impatto ambientale"

Ex Mof, sospeso il bando di gara per il multipiano. Il sindaco Fabbri: "Necessaria concertazione con i cittadini e approfondimento sugli aspetti di impatto ambientale"

10-06-2020 / Punti di vista

EX MOF, SOSPESO IL BANDO DI GARA PER IL MULTIPIANO. IL SINDACO FABBRI: "NECESSARIA CONCERTAZIONE CON I CITTADINI E APPROFONDIMENTO SUGLI ASPETTI DI IMPATTO AMBIENTALE"

La procedura di gara relativa al Parcheggio multipiano ex MOF e il procedimento inerente il bando di gara del progetto Parcheggio ex Pisa verranno sospesi fino a nuova disposizione. Questo stabilisce l'orientamento della Giunta del Comune di Ferrara sottoscritto questa mattina che dà mandato agli uffici di sospendere le procedure. La decisione si è resa necessaria alla luce di alcune condizioni sopraggiunte, che richiedono un approfondimento in relazione ad uno dei progetti di maggior impatto dal punto di vista urbanistico.

"In primo luogo c'è la necessità di dare ascolto ai tanti cittadini che ci stanno segnalando possibili problemi relativi alla realizzazione del Parcheggio multipiano. Evidentemente i processi partecipativi tanto sbandierati della precedente amministrazione non erano stati particolarmente efficaci per questo progetto che fa parte del più complesso Piano periferie - spiega il sindaco di Ferrara, Alan Fabbri -. E' evidente che ci troviamo non solo davanti ad un progetto datato ed ereditato dalla precedente amministrazione ma anche davanti ad un panorama nazionale e sociale mutato rispetto a qualche mese fa. Ogni passaggio che riguarda la nostra città deve essere attentamente valutato, soprattutto laddove, come in questo specifico caso, in gioco ci sono aspetti legati alla sostenibilità ambientale e alla realizzazione di strutture importanti che devono trovare una loro funzionalità in una visione complessiva di città a misura di cittadino". Per questo "abbiamo deciso di prendere un po' di tempo per approfondire alcuni particolari relativi al progetto e condividere i risultati confrontandoli in un contesto più ampio - aggiunge il Sindaco -. Si è reso necessario un approfondimento su alcuni aspetti che abbiamo ereditato e sui quali prendiamo tempo per riflettere, con l'impegno di condividere con la città i futuri passaggi ".

Nell'orientamento sottoscritto stamattina, infatti, la Giunta ha evidenziato, in primo luogo, la necessità di dare ascolto e risposta ai recenti rilievi formulati dalla cittadinanza che ha manifestato con diverse segnalazioni e con una petizione in fase di sottoscrizione da parte dei residenti della zona interessata forti perplessità sugli aspetti relativi all'impatto ambientale delle strutture di parcheggio e al loro utilizzo da parte dei cittadini che lavorano in centro storico. Oltre a questo la Giunta ha dichiarato l'esigenza di verificare la coerenza della realizzazione del Parcheggio multipiano ex MOF e del Parcheggio ex Pisa con la situazione legata all'emergenza sanitaria e ai suoi effetti di lungo periodo sul sistema socio-economico mettendoli a confronto anche con gli aspetti salienti della politica della sosta in vista dell'avvio di un iter di predisposizione del nuovo Piano Urbanistico Generale. E' necessaria una ulteriore riflessione anche riguardo la necessità di valutare in maniera più approfondita l'adeguatezza dei criteri di attribuzione dei punteggi dell'offerta tecnica, alla luce di un'esigenza di maggiore sostenibilità ambientale ed economica dei progetti. "Non vogliamo mettere in discussione il principio di riqualificazione del Piano periferie - aggiunge l'assessore Andrea Maggi - quanto mai necessario, ma condividere il più possibile le varie riflessioni e i vari apporti, anche critici, riguardanti il tema dell'ambiente e della sostenibilità, che ci sono pervenuti, nel solco di una partecipazione attiva al governo della città".