Comune di Ferrara

mercoledì, 25 novembre 2020.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Aperto al Parco della Vita in via Canapa il Centro Estivo per ragazzi con disabilità organizzato dall'associazione GST Anffas di Ferrara

Aperto al Parco della Vita in via Canapa il Centro Estivo per ragazzi con disabilità organizzato dall'associazione GST Anffas di Ferrara

17-06-2020 / A parer mio

(Comunicazione a cura degli oranizzatori)

Lunedì 15 giugno sono riprese le attività dell'Associazione GST Anffas di Ferrara con l'attivazione da metà giugno a metà settembre del Centro estivo dedicato ai ragazzi con disabilità.

L'Associazione Sportivo Dilettantistica GST ANFFAS di Ferrara, che si occupata di organizzare attività motorie specifiche per persone con disabilità, questa settimana ha finalmente dato il via alle attività con l'apertura del Centro Estivo dedicato ai ragazzi con disabilità intellettiva tra i 14 e i 25 anni. Il gruppo attivo è costituito da un massimo di dodici persone con un rapporto ragazzo/operatore di uno a uno, quindi i ragazzi che usufruiranno del servizio sono sei.

Il centro sarà aperto dal 15 giugno al 7 agosto e dal 24 agosto all'11 settembre. Le attività si svolgeranno dal 15 giugno al dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 12,30 all'aperto, presso il Parco della Vita in via Canapa a Ferrara, in ambiente sicuro e controllato con un protocollo condiviso e approvato.

Un protocollo rigoroso ma snello che mette in primo piano sempre e comunque la salute delle persone coinvolte, sia utenti che operatori.

Il protocollo prevede la misurazione giornaliera della temperatura corporea prima di accedere al campo, l'igiene costante delle mani, il distanziamento e l'uso delle mascherine quando quest'ultimo non può essere mantenuto.

Alle spalle di questo risultato c'è stato un intenso lavoro di riprogrammazione delle attività portato avanti, con determinazione e costanza, dalla Presidente Francesca Palazzi e dei volontari che con lei guidano e amministrano l'Associazione e dagli operatori che collaborano con la stessa.
La Presidente ammette che non è stato facile riprogettare le attività secondo le nuove regole e nel rispetto di tutte le limitazioni determinate dalla norme stilate dal Governo e dall'Amministrazione regionale per il contenimento del contagio da Covid-19, ma la instacabile volontà di ripartire è stata vincente.

Comunque ora l'importante e che anche grazie all'appoggio dell'Amministrazione Comunale, che ha visionato e approvato il progetto, l'attività sia iniziata nei tempi previsti e senza alcun ritardo rispetto agli anni precedenti. Era fondamentale per l'Associazione dare l'opportunità a questi ragazzi di trascorrere un'estate attiva e serena, così come hanno sempre avuto modo di fare negli anni scorsi.

Immagini scaricabili: