Comune di Ferrara

sabato, 26 settembre 2020

Dove sei: Homepage > Lista notizie > 'Buskers Festival limited edition': artisti stranieri non da Paesi a rischio

'Buskers Festival limited edition': artisti stranieri non da Paesi a rischio

19-08-2020 / Punti di vista

BUSKERS FESTIVAL, SI LAVORA A EVENTO 'LIMITED EDITION', ARTISTI STRANIERI NON DA PAESI A RISCHIO. MASSIME GARANZIE SU SICUREZZA. POSTI IN ESAURIMENTO

FERRARA, 19 agosto 2020 - Il Ferrara Buskers festival cambia scenari ma conserva lo spirito di sempre. Nell'epoca post-emergenza Covid gli eventi passeranno da strade e piazze a cinque luoghi storici della città estense: il cortile del Castello, palazzo Crema, il chiostro di San Paolo, il giardino di palazzo Roverella e di palazzo dei Diamanti.
Gli artisti del Ferrara Buskers festival verranno sottoposti a controlli. Per loro, sulla base delle ultime disposizioni, non sarà necessaria alcuna quarantena, proveniendo, oltre che dall'Italia, da luoghi non giudicati a rischio, come Montpellier, Innsbruck e Berlino. La conferma è arrivata questa mattina dall'azienda sanitaria agli organizzatori.
Nessun artista arriverà in aereo, ma tutti in auto, mezzi personali e, in un caso, in treno.
In ogni location della manifestazione ci saranno inoltre medici specializzandi del reparto di medicina interna, urgenza-emergenza e malattie infettive  a disposizione per ogni informazione utile.
E' consigliato prenotare online e non aspettare l'ultimo momento perché i posti sono in esaurimento, fanno sapere dall'organizzazione.
Per riservare un posto basta collegarsi al sito della manifestazione (https://www.ferrarabuskers.com/) e scegliere il concerto e la location preferita.
In alternativa, in questi giorni, si potrà chiedere supporto direttamente alla segreteria del festival, in via Mentessi 4, chiamando il  numero: 3517036585
"Nel pieno della spensieratezza garantiremo la tranquillità per un evento senza rischi e con ogni comfort: sarà un'edizione speciale, mai vista. Insomma: storica", dice la presidente del Ferrara Buskers Festival Rebecca Bottoni. "Il pubblico dovrà preoccuparsi solo di gustarsi gli spettacoli e di divertirsi".