Comune di Ferrara

martedì, 29 settembre 2020

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Ferrara, il blues di Formignani chiude 'Tempo d'estate in Castello'. Resca: "Dopo anni il teatro esce dai suoi confini e abbraccia la città". L'artista: "Ai ragazzi dico di non limitarsi alle cover, rilanciamo la musica d'autore"

Ferrara, il blues di Formignani chiude 'Tempo d'estate in Castello'. Resca: "Dopo anni il teatro esce dai suoi confini e abbraccia la città". L'artista: "Ai ragazzi dico di non limitarsi alle cover, rilanciamo la musica d'autore"

26-08-2020 / Punti di vista

FERRARA, IL BLUES DI FORMIGNANI CHIUDE ‘TEMPO D'ESTATE IN CASTELLO'. PRESIDENTE RESCA: "DOPO ANNI IL TEATRO ESCE DAI SUOI CONFINI E ABBRACCIA LA CITTÀ". L'ARTISTA: "AI RAGAZZI DICO DI NON LIMITARSI ALLE COVER, RILANCIAMO LA MUSICA D'AUTORE"

Ferrara, 26 ago 2020 - "Dopo anni il teatro partecipa alla vita estiva della città, usciamo dalla nostra sede per incontrare Ferrara, siamo parte dell'orgoglio del nostro territorio e per questo vogliamo essere sempre più vicini ai cittadini. Cultura e bellezza ci uniscono, il nostro è un progetto ambizioso: Ferrara ha una grande vocazione culturale e noi vogliamo attrarre molte risorse turistiche e offrire, ai ferraresi e al Paese, grandi opportunità in questo settore". Le parole del presidente della Fondazione Teatro Comunale, Mario Resca, presente ieri sul palco, hanno chiuso la rassegna "Tempo d'estate in Castello". Una chiusura affidata al chitarrista, musicista e autore, nonché presidente dell'associazione Musicisti, Roberto Formignani, direttore della scuola di musica moderna di Ferrara, tra le prime in Italia con i suoi 700 iscritti circa che il primo settembre riaprirà le iscrizioni dopo una chiusura forzata - causa Covid - che durava dal 24 febbraio.

"Un consiglio ai giovani? Non limitatevi alle cover, ma componete vostra musica. Vale sempre la pena dare forma alla propria sensibilità, passione, creatività", ha detto Formignani a margine del concerto, che ha portato in scena, con una band di sette elementi, l'ultimo album, Free-Man: 12 canzoni, 11 da lui interamente scritte, composte e suonate e un grande classico del blues, ‘Ramblin' on my mind'.
L'album, ha detto Formignani, è anche "un contributo che vogliamo dare alle autoproduzioni".
"Si chiude alla grande questo ciclo di ‘Estate in Castello' - ha detto dal palco l'assessore Marco Gulinelli -, con un artista ferrarese di respiro internazionale che ha scelto di costruire tanto nella nostra città, sia come artista sia con la sua scuola di musica, di altissimo livello e molto attrattiva per molti giovani musicisti".

 

(Ferrara Rinasce"

Immagini scaricabili: