Comune di Ferrara

lunedì, 26 ottobre 2020.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Disabilità, il Comune di Ferrara istituisce il garante. Fabbri: "un passo di civiltà per superare tutte le barriere che ostacolano la vita dei più fragili e delle loro famiglie" - LINK BANDO

Disabilità, il Comune di Ferrara istituisce il garante. Fabbri: "un passo di civiltà per superare tutte le barriere che ostacolano la vita dei più fragili e delle loro famiglie" - LINK BANDO

06-10-2020 / Punti di vista

L'avviso pubblico per la nomina del 'Garante dei diritti della persona disabile' è scaricabile dal sito del Comune di Ferrara alla pagina: https://servizi.comune.fe.it/4540 - La scadenza per la presentazione delle candidature è prevista per le 13 del 14 ottobre 2020.

- - - - - - - - - 

"L'istituzione della figura del Garante della Disabilità è un passo di civiltà che abbiamo deciso di compiere per rendere Ferrara una città ancora migliore e all'avanguardia. Attraverso questa figura cercheremo in ogni campo la strada migliore per superare tutte le barriere, anche quelle invisibili, che troppo spesso, in modo inconsapevole, ostacolano la vita delle persone disabili, delle persone fragili e delle loro famiglie. Sono fiero del lavoro dei miei assessori che si sono impegnati per mantenere uno degli impegni presi da me e dalla giunta ad inizio mandato e ringrazio le associazioni che rappresentano il mondo della disabilità ferrarese per il supporto che hanno offerto nel percorso che ha portato alla nascita di questo nuovo punto di riferimento".

Così il sindaco di Ferrara, Alan Fabbri, commenta la delibera di Giunta che oggi ha stabilito di istituire la figura del "Garante dei Diritti della persona disabile" per il Comune di Ferrara.

Il Documento Unico di Programmazione già presentato dal sindaco in Consiglio comunale, ad inizio mandato, prevedeva all'interno della sfida "Città a misura di famiglia", un Programma Strategico di Sostegno alla fragilità umana e un progetto operativo finalizzato a "seguire le migliori pratiche per realizzare davvero una Città a misura di disabile" anche attraverso "l'istituzione della figura del Garante della Disabilità al fine di una reale inclusione delle persone disabili nella vita cittadina". In base a questo la Giunta ha operato approvando il relativo disciplinare contenente le modalità di nomina, le caratteristiche e l'ambito di azione di tale figura.

Nel dettaglio il disciplinare prevede che il Garante sia un organo collegiale formato da due componenti nominati dal Sindaco operanti in piena autonomia politica ed amministrativa, con indipendenza di giudizio e valutazione e non è sottoposto ad alcuna forma di controllo gerarchico e funzionale. I componenti saranno un esperto identificato nel portavoce del C.F.A.D. (Comitato Ferrarese Area Disabili) con specifiche competenze nell'ambito dei diritti dei disabili e delle attività sociali e un esperto in materie giuridiche individuato a seguito di pubblicazione di avviso pubblico.

L'organo nominato dovrà presentare assenza di cause di incompatibilità ed inconferibilità che determinino conflitti di interessi con la funzione, l'incarico avrà durata pari al mandato del Sindaco che l'ha nominato, mentre per quanto riguarda le funzioni il Garante eserciterà la propria attività a titolo gratuito e non percepirà alcuna indennità o compenso, salvo il rimborso delle spese sostenute, documentate e preventivamente autorizzate resesi necessarie nell'esercizio delle funzioni.

Il Garante, come esplicitato nel disciplinare, opererà nella "promozione dei diritti e diffusione di una cultura inclusiva; supporto all'attività dell'amministrazione comunale in merito all'individuazione e alla gestione delle problematiche inerenti la disabilità consulenza e orientamento nelle materia di competenza e si porrà come un punto di riferimento per le persone con disabilità e per i loro familiari fungerà da raccordo tra utenza e servizi di competenza, ascolto, informazione e orientamento". Tra i primi atti è prevista la redazione di un regolamento di indirizzo delle attività della figura, che verrà redatto in accordo tra il Cfad e il Comune, mentre annualmente il Garante redigerà una relazione sulle attività svolte che presenterà al Consiglio Comunale per informare delle iniziative intraprese e dei risultati ottenuti. Il due membri che istituiscono la figura del Garante verranno nominati dal sindaco e presentato alla cittadinanza, giovedì 15 ottobre 2020 alle ore 17 presso lo spazio Factory Grisù, nell'ambito della Festa della Legalità e della responsabilità che si terrà, per la sua undicesima edizione, nel terzo week end di ottobre (per il programma completo è prevista una conferenza stampa di presentazione). In quell'occasione i membri nominati saranno a disposizione del pubblico e dei giornalisti per domande e confronti approfonditi.

Links: