Comune di Ferrara

giovedì, 22 ottobre 2020.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Ferrara sul mensile Frecciarossa, speciale su periodico di bordo. Campagna promozionale per i passeggeri Trenitalia

Ferrara sul mensile Frecciarossa, speciale su periodico di bordo. Campagna promozionale per i passeggeri Trenitalia

13-10-2020 / Punti di vista

Ferrara, 12 ott 2020 -  La prima di Riccardo Muti a Ferrara, l'apertura della mostra di Antonio Ligabue (dal 30 ottobre), l'attesa per il pianista Maurizio Pollini al Teatro Comunale, la partenza di Internazionale: il calendario di eventi  in un "ottobre ricchissimo" finisce sul periodico di bordo 'La Freccia', a disposizione dei passeggeri Frecciarossa  in tutto il Paese. "Si tratta di un'iniziativa di marketing territoriale sviluppata nel contesto del progetto "Open to you: Ferrara città da scoprire". L'obiettivo è incrementare l'attrattività turistica a favore di tutto il tessuto economico cittadino. La presenza sui giornali Trenitalia, cartacei e web, aumenta la visibilità e intercetta tanti potenziali turisti", spiega l'assessore Matteo Fornasini.

Nell'articolo redazionale, a tutta pagina (qui il link alla versione web: https://issuu.com/edizionilafreccia/docs/la_freccia_ottobre_2020 pagina 53), si ripercorrono, in sintesi, gli eventi dell'estate, ma soprattutto si promuovono quelli autunnali, a partire proprio dall'antologica di Ligabue, di imminente avvio a palazzo Diamanti: "Ci sarà tempo fino al 5 aprile per godere della pienezza dell'opera artistica del maestro di Gualtieri, nato in Svizzera". E, se Ligabue chiuderà l'ottobre di eventi, il Festival di Internazionale lo ha inaugurato, in una "nuova edizione speciale". Spazio anche: al maestro Muti e alla Cherubini, sabato scorso di scena al Teatro Comunale, alla prima nazionale di Aterballetto del Don Juan, il giorno precedente.

Ancora, il magazine Trenitalia rilancia anche l'attesa per l'esibizione del pianista Maurizio Pollini, il 20 ottobre (alle 20,30), sempre al teatro, con un programma sospeso tra Beethoven (nel 250ennale della nascita), Luigi Nono e Arnold Schönberg.Nell'ambito della descrizione della lunga offerta culturale, artistica, musicale spazio è dedicato anche all'enogastronomia: "La piacevolezza di Ferrara è anche da gustare, con trattorie e degustazioni che ripropongono il meglio della cultura gastronomica estense".

 

Immagini scaricabili: