Comune di Ferrara

martedì, 24 novembre 2020.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Coronavirus, sindaco e assessori solidali con i locali che rivoluzionano orari per lavorare

Coronavirus, sindaco e assessori solidali con i locali che rivoluzionano orari per lavorare

03-11-2020 / Punti di vista

CORONAVIRUS, LOCALI RIVOLUZIONANO ORARI PER TENERE APERTO, SINDACO E GIUNTA SUL POSTO PER LE CONGRATULAZIONI: "GOVERNO COSTRINGE IMPRENDITORI A SALTI MORTALI"
I blocchi serali dei Dpcm? Al Lady Hawke di Cocomaro di Cona - storico locale nato nel 1992 - i titolari Alessandro Bacillieri ed Elisa Pinca (gestori dal 2001) hanno reagito rivoluzionando gli orari tradizionali e lanciando aperture straordinarie post decreti, in via eccezionale, a pranzo. Una scelta che è stata effettuata anche da tanti altri locali del territorio, tra frazioni e città. "Il governo sta costringendo imprenditori e lavoratori a continui salti mortali", dice il sindaco Alan Fabbri che oggi, con alcuni assessori, ha raggiunto Bacillieri e Pinca nel loro locale. "Con continue e nuove misure il governo centrale impone agli imprenditori una costante rincorsa per garantire continuità alle attività e limitare le perdite. La capacità di costruire sempre nuove soluzioni, con grande spirito costruttivo, è patrimonio dei nostri imprenditori e della nostra terra. Mi congratulo con i titolari e con i tanti lavoratori che, in questo periodo difficile, hanno studiato, nel rispetto dei vincoli vigenti, soluzioni innovative, pratiche e funzionali". "Uno spirito costruttivo che non deve però far dimenticare il diritto di tutti coloro che hanno subito un pesante impatto derivante dai nuovi vincoli di vedersi riconosciuti adeguati ristori, aiuti, sostegno economico. Un tema che, anche come Anci e tramite i nostri governatori, abbiamo posto da subito. Come Comune di Ferrara abbiamo dato e vogliamo continuare a dare un nostro contributo, avviando diversi bandi anti-crisi con cui abbiamo stanziato e stanzieremo contributi a fondo perduto per chi è stato ed è tuttora penalizzato da blocchi e limitazioni". Il sindaco ha lanciato un appello: "Consumare prodotti del territorio, acquistare nelle nostre botteghe, privilegiare locali e cucina ferrarese è, oggi più che mai, un aiuto all'economia del territorio, un modo per unire alla qualità dell'offerta del nostro territorio un gesto di sostegno per tante realtà eccellenti".

(Ferrara Rinasce)

Immagini scaricabili:

Da sin Elisa Pinca, sindaco Fabbri e Alessandro Bacillieri