Comune di Ferrara

lunedì, 30 novembre 2020.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > "Sindaco inaugura drive through Esercito:"Grazie a militari, sempre presenti nella necessità". A Ferrara fino a 600 tamponi al giorno, 1.400 su tutta la provincia

"Sindaco inaugura drive through Esercito:"Grazie a militari, sempre presenti nella necessità". A Ferrara fino a 600 tamponi al giorno, 1.400 su tutta la provincia

10-11-2020 / Punti di vista

SINDACO INAUGURA DRIVE THROUGH ESERCITO: "GRAZIE A MILITARI, SEMPRE PRESENTI NELLA NECESSITÀ". A FERRARA FINO A 600 TAMPONI AL GIORNO, 1.400 SU TUTTA LA PROVINCIA

Si amplia la possibilità di effettuare tamponi grazie all'apporto dell'Esercito, che ha allestito alla cittadella della salute San Rocco un'area coperta dove transiteranno in auto gli utenti che dovranno sottoporsi ai prelievi (drive through) e diverse postazioni da campo per il personale di servizio. L'allestimento delle nuove postazioni straordinarie per tamponi è previsto nell'ambito dell'operazione nazionale ‘Igea'. Le strutture sono attive da oggi e sono state inaugurate questa mattina alla presenza del sindaco Alan Fabbri, del comandante del reggimento Genio ferrovieri Emilio Giglio e del direttore generale dell'azienda Usl di Ferrara Monica Calamai. L'aumento della capacità porterà, a regime, a 600 tamponi al giorno, 400 circa quelli ‘lavorati' dalla struttura sanitaria e 200 dall'esercito. Nel complesso, su tutta la Provincia, contando anche gli altri drive through di Cento e Comacchio e l'attività degli ospedali, i test quotidianamente effettuabili sul territorio sono circa 1400. L'Esercito gestirà il presidio di Ferrara con un assetto composto da un medico, due infermieri, una squadra di movieri con funzioni di supporto e logistica e una di disinfettori. Inoltre quotidianamente verrà garantito il trasporto dei tamponi raccolti verso i laboratori dell'ospedale di Cona, dove verranno processati. Il servizio è previsto per quei cittadini che devono fare il tampone e che sono indirizzati verso le strutture dal Dipartimento di Sanità pubblica o dai medici di medicina generale che hanno, attraverso il sistema Sole, prenotato direttamente il test. "Grazie ai militari che dimostrano, come sempre, di esserci e di dare un importante contributo - ha detto il sindaco Fabbri incontrando i militari e visitando l'area da loro allestita - . C'erano dopo il terremoto, dopo le calamità, nei servizi di supporto alla cittadinanza. Ci sono oggi, in un momento difficile per il Paese. E sempre grazie a medici, infermieri e personale sanitario per il loro impegno costante a sostegno dei cittadini e contro il virus. La capacità di effettuare tamponi, con veloci tempi di risposta, è fondamentale per intercettare la presenza del virus e bloccare i focolai. E grazie a questa virtuosa collaborazione e integrazione tra personale sanitario e militare oggi la nostra capacità di risposta si rafforza ulteriormente".

 

(Ferrara Rinasce)

Immagini scaricabili: