Comune di Ferrara

lunedì, 30 novembre 2020.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > A 76 anni dall'Eccidio di Caffè del Doro, Sindaco alla commemorazione: "Memoria rimane viva, dolore e sconcerto per barbarie"

A 76 anni dall'Eccidio di Caffè del Doro, Sindaco alla commemorazione: "Memoria rimane viva, dolore e sconcerto per barbarie"

17-11-2020 / Punti di vista

A 76 ANNI DALL'ECCIDIO DI CAFFE' DEL DORO, SINDACO ALLA COMMEMORAZIONE: "MEMORIA RIMANE VIVA, DOLORE PER BARBARIE"

Ferrara, 17 nov - "A pochi giorni dalla commemorazione dell'eccidio del Castello estense, oggi ricordiamo un altro fatto di sangue che ha funestato quegli anni: 76 anni fa i nazifascisti torturarono e uccisero nei pressi di Caffè del Doro sette persone. E 76 anni dopo rimane il dolore per questa barbarie. Essere qui oggi vuol dire rinnovare la memoria e rimarcare il suo valore, fondamentale anche in questi tempi difficili. Rinnovo anche i miei ringraziamenti a chi, oggi, collabora per tenere vivo il ricordo, indelebile, di ciò che è stato". Così il sindaco di Ferrara Alan Fabbri, questa mattina al cippo di Caffè del Doro nella ricorrenza dei fatti del 17 novembre 1944, quando in sette oppositori del regime furono uccisi dalle SS in quel luogo.

 

(Comunicazione Sindaco)

Immagini scaricabili: