Comune di Ferrara

martedì, 26 gennaio 2021.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Cuccioli denutriti trovati in appartamento, dopo operazione Polizia Sindaco e Assessore al Canile: "No ai maltrattamenti". In campo per la campagna #mifidomiaffido. La titolare Tdb: "Nostre porte sempre aperte per affidi"

Cuccioli denutriti trovati in appartamento, dopo operazione Polizia Sindaco e Assessore al Canile: "No ai maltrattamenti". In campo per la campagna #mifidomiaffido. La titolare Tdb: "Nostre porte sempre aperte per affidi"

09-12-2020 / Punti di vista

CUCCIOLI DENUTRITI TROVATI IN APPARTAMENTO, DOPO OPERAZIONE POLIZIA SINDACO E ASSESSORE AL CANILE: "NO AI MALTRATTAMENTI". IN CAMPO PER LA CAMPAGNA #MIFIDOMIAFFIDO. LA TITOLARE TDB: "NOSTRE PORTE SEMPRE APERTE PER AFFIDI"

Ferrara, 9 dic - Visita al canile di Ferrara questa mattina per il sindaco Alan Fabbri e l'assessore Alessandro Balboni, dopo il sequestro di sette cuccioli e di due esemplari adulti, l'altro giorno, trovati malnutriti e in precarie condizioni igieniche in un appartamento di via Capo delle Volte. L'operazione è stata messa a segno dalla polizia locale. Nel complesso sono nove i cani trovati in condizioni precarie dagli agenti intervenuti su segnalazione di un residente e con l'autorizzazione del magistrato di turno. In questo momento sono solo affidati al canile e non adottabili, in attesa della completa definizione del procedimento giudiziario. Nel visitare la struttura di via Gramicia sindaco e assessore hanno anche rilanciato l'iniziativa #Mifidomiaffido, una campagna contro il maltrattamento realizzata dal canile, insieme al Comune e in collaborazione con diverse associazioni animaliste. "Siamo qui per dire no ai maltrattamenti - ha detto il sindaco -. Il rispetto per gli animali è segno di civiltà. Ringrazio gli agenti che hanno messo fine alle sofferenze di questi cuccioli e dei loro genitori, i veterinari Ausl, gli operatori del canile che li hanno subito curati e accuditi - ha detto il sindaco -.Speriamo che in futuro possano trovare una casa e l'affetto che evidentemente non hanno avuto fino ad oggi. E con loro tanti altri esemplari accolti al canile". "Ci sono tanti animali alla ricerca di una famiglia - sottolinea Balboni -. Ma attenzione: adottarne uno non può essere considerato un semplice regalo natalizio, non stiamo parlando di giocattoli o cose. Accogliere un cane o un animale da affezione è un gesto da compiere in piena responsabilità e consapevolezza: siamo noi a dover far loro un dono, regalando l'affetto e il calore di una famiglia. L'adozione è una scelta che va fatta in scienza e coscienza". Il canile di Ferrara è gestito da TdB, la struttura sorge su un'area di 7500metri quadrati, dove sono installati 71 box e serragli, di cui 14 adibiti ad isolamento sanitario (quarantena per i cani di primo accesso), con diverse aree verdi e un campetto per l'educazione. Serena Fiorilli, titolare Tdb: "Per chiunque voglia venire a fare un giro, pensando di accompagnare la propria vita con uno dei nostri ospiti, le nostre porte sono sempre aperte, anche durante le festività natalizie".

 

(Ferrara Rinasce)

Immagini scaricabili: