Comune di Ferrara

giovedì, 21 gennaio 2021.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > CASE POPOLARI, A FERRARA NASCE IL TAVOLO DI CONTRASTO AL DISAGIO ABITATIVO CONDIVISO TRA COMUNE E SINDACATI. L'ASSESSORE COLETTI: "STRUMENTO INNOVATIVO PER INDIVIDUARE LE STRATEGIE PIU' EFFICACI"

CASE POPOLARI, A FERRARA NASCE IL TAVOLO DI CONTRASTO AL DISAGIO ABITATIVO CONDIVISO TRA COMUNE E SINDACATI. L'ASSESSORE COLETTI: "STRUMENTO INNOVATIVO PER INDIVIDUARE LE STRATEGIE PIU' EFFICACI"

09-12-2020 / Punti di vista

L'Assessore alle Politiche abitative del Comune di Ferrara, Cristina Coletti e le organizzazioni sindacali degli inquilini SUNIA, SICET e UNIAT (nelle foto scaricabili in fondo alla pagina) hanno sottoscritto il protocollo per la creazione di un Tavolo di confronto dedicato al tema delle politiche abitative denominato ‘Tavolo di Contrasto al Disagio Abitativo'. Il Tavolo di Contrasto al Disagio Abitativo vuol essere uno strumento di lavoro, propedeutico all'attività del Tavolo di Concertazione provinciale (dedicato sempre al tema casa, presieduto dall'assessore Coletti in quanto Ferrara è Comune capofila e al quale siedono anche i rappresentanti degli altri Comuni della provincia). L'obiettivo è quello di concertare e approfondire i temi che il Comune di Ferrara sottoporrà agli altri partecipanti e che poi verranno affrontati in sede provinciale.

Il Tavolo avrà una struttura aperta: qualora i temi affrontati lo rendessero necessario potrà essere allargato ad ACER Ferrara, alle altre associazioni sindacali (proprietari, studenti ecc.) e a tutte le realtà interessate al tema, come le realtà produttive del nostro territorio e l'Università di Ferrara.

"Lo strumento che abbiamo istituito è assolutamente nuovo e senza precedenti: la realtà che stiamo affrontando e la crisi innescata dalla pandemia hanno reso più difficile la situazione di tante famiglie con particolare criticità per chi vive in affitto - spiega l'assessore Coletti -. Poiché l'emergenza non può essere affrontata con gli strumenti ordinari è stato necessario uno sforzo di sinergie tra Amministrazione ed Organizzazioni sindacali presenti sul nostro territorio, sforzo che si è tradotto nella creazione di questo nuovo strumento di lavoro volto a trattare in maniera specifica il tema del disagio abitativo in tutte le sue declinazioni, dal fondo affitto al fondo morosità incolpevole; dalle decadenze ai programmi di recupero di alloggi Erp; dal sostegno ai nuclei fragili alle iniziative per favorire la mobilità".

L'istituzione del nuovo Tavolo per il contrasto al disagio abitativo è stato salutato con favore anche dalle sigle: "Grazie al protocollo d'intesa sottoscritto oggi da Comune di Ferrara e dalle Organizzazioni sindacali SICET, SUNIA, UNIAT sarà possibile attivare un Tavolo di confronto sulle politiche abitative a Ferrara con il coinvolgimento anche degli altri soggetti attivi in campo edilizio Sappiamo che il problema casa, anche in seguito alla pandemia, sta diventando, insieme a quello economico, uno dei principali problemi di molte famiglie - spiegano Eva Paganini (Sicet), Maurizio Ravani (Sunia) e Paola Poggipollini (Uniat)-. Per questo motivo riteniamo prioritario tenere monitorata la situazione dell'edilizia pubblica e privata per consentire poi di dare, in modo coordinato, le migliori risposte all'emergenza abitativa, ma anche alla preesistente domanda di alloggi".

Per le sigle "il confronto potrà essere ampio, spaziando dai temi emergenziali interessati dai problemi degli sfratti compresa la morosità incolpevole, alla complessa ed articolata materia dell'edilizia residenziale pubblica: modalità di assegnazione degli alloggi, gestione della morosità, della mobilità dell'utenza, delle decadenza; riqualificazione e implementazione del patrimonio pubblico ivi compresa la ristrutturazione della consistente quota di alloggi vuoti. Non mancherà il confronto sulle prospettive di sviluppo dell'edilizia pubblica e privata a Ferrara nell'ambito delle politiche urbanistiche ed edilizie della città".

Immagini scaricabili: