Comune di Ferrara

martedì, 26 gennaio 2021.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Mura Ferrara, Comune acquisisce al 100% la ‘Casa dei polli'. Subito 50mila euro per bonifica area: "Si chiude vicenda di anni, importante tassello per valorizzare fortificazioni e vallo"

Mura Ferrara, Comune acquisisce al 100% la ‘Casa dei polli'. Subito 50mila euro per bonifica area: "Si chiude vicenda di anni, importante tassello per valorizzare fortificazioni e vallo"

05-01-2021 / Punti di vista

 

MURA FERRARA, COMUNE ACQUISISCE AL 100% LA ‘CASA DEI POLLI'. SUBITO 50MILA EURO PER BONIFICA AREA: "SI CHIUDE VICENDA DI ANNI, IMPORTANTE TASSELLO PER VALORIZZARE FORTIFICAZIONI E VALLO"

Ferrara, 5 gen - Diventa interamente di proprietà del Comune la cosiddetta ‘Casa dei Polli', immobile di via Bologna 1/g, definitivamente acquisito nei giorni scorsi come tassello importante per la valorizzazione del vallo delle Mura e, contestualmente, al centro di un primo stanziamento di 50mila euro per la bonifica dell'area. L'accordo di mediazione e l'atto di permuta sono stati sottoscritti, per conto del Comune, dall'ingegner Ferruccio Lanzoni, dirigente del settore "Opere pubbliche e patrimonio" (assistito dall'avvocato Barbara Montini) e riguardano il 50% della quota rimanente di proprietà dell'immobile, del valore di circa 80mila euro. Con l'acquisizione finale l'Amministrazione conclude una vicenda di anni e diventa unico proprietario della ‘Casa' che sorge su un'area di 1.640 metri quadrati con sovrastanti ruderi. La transazione sarà perfezionata con la cessione, in permuta, da parte del Comune, di tre garage - del valore di 57mila euro - che fanno parte del complesso. Il completamento del trasferimento della proprietà all'ente comunale era stato deliberato - su proposta dell'assessore Angela Travagli - dal consiglio comunale il 30 novembre 2020, e prevede la conseguente modifica e integrazione del Piano delle alienazioni e valorizzazioni per il triennio 2020-2022. "Si conclude una vicenda complessa e che attendeva da diversi anni una soluzione. E' un passaggio importante per il quale dobbiamo ringraziare anche le tante professionalità che hanno avuto un ruolo fondamentale in questa partita", dice l'assessore Travagli, annunciando che l'Amministrazione "ha già provveduto a riservare una prima tranche di finanziamenti, per circa 50mila euro, per la pulizia, la sistemazione, il recupero dei detriti, la derattizzazione dell'area". "Abbiamo inoltre individuato una sistemazione dignitosa per l'attuale inquilino dell'immobile, una persona anziana e con fragilità, e un ricovero per i suoi animali". "Con queste premesse ora lavoriamo per individuare e attuare progetti per dare a famiglie, sportivi, a tutti i cittadini e ai turisti la piena fruibilità di un tratto importante delle mura e per il recupero dell'immobile, che avrà un ruolo importante proprio nel complesso delle iniziative per la valorizzazione delle fortificazioni e del vallo". "Un obiettivo - precisa l'assessore - che abbiamo inserito già nelle linee di mandato ("La sfida della Città attrattiva") e declinato nel Documento unico di programmazione, all'obiettivo strategico "Ferrara monumentale: lavori in corso". Stiamo procedendo sulla base degli impegni elettorali e degli obiettivi dichiarati. Anche il progetto ‘un chilometro di mura all'anno' - che prevede il restauro conservativo, contro il degrado, di un chilometro all'anno di tratto di fortificazioni, sui circa 9 chilometri complessivi - si inserisce in questo contesto. Le mura di Ferrara sono tra le più importanti architetture militari e monumentali presenti nel nostro Paese, rappresentano un elemento storico, paesaggistico, identitario di forte attrattività e unico nel suo genere, che vogliamo riportare all'antico splendore, promuovere e valorizzare".

 

(Ferrara Rinasce)

Immagini scaricabili: