Comune di Ferrara

domenica, 24 gennaio 2021.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Minacce al Meis, la solidarietà del Sindaco: "Vicini a direttore e personale. Non sarà la violenza a prevalere, ma l'impegno e il coraggio di chi tramanda la memoria"

Minacce al Meis, la solidarietà del Sindaco: "Vicini a direttore e personale. Non sarà la violenza a prevalere, ma l'impegno e il coraggio di chi tramanda la memoria"

08-01-2021 / Punti di vista

MINACCE AL MEIS, LA SOLIDARIETA' DEL SINDACO: "VICINI A DIRETTORE E PERSONALE. NON SARA' LA VIOLENZA A PREVALERE, MA L'IMPEGNO E IL CORAGGIO DI CHI TRAMANDA LA CULTURA E LA MEMORIA"

"Piena solidarietà al Museo nazionale dell'ebraismo italiano e della Shoah di Ferrara, bersaglio di offese e minacce. Non sarà la violenza a prevalere, ma la costanza e l'impegno di chi lavora ogni giorno per conservare e tramandare la memoria di ciò che è stato. Grazie quindi al direttore Amedeo Spagnoletto e a tutto il personale del Meis per la preziosa missione che portano avanti, grazie alla Digos per il lavoro investigativo sulle tracce dei responsabili e a tutte le forze dell'ordine impegnate nei servizi di protezione e sicurezza. Siamo al loro fianco. Il Meis è un patrimonio nazionale che non a caso ha sede a Ferrara. La storia della nostra città, infatti, si intreccia fortemente alla cultura ebraica, e ne è arricchita. Ed è impegno della nostra Amministrazione tutelare, promuovere e valorizzare questo patrimonio. I deliri antisemiti contenuti nella lettera, di qualsiasi matrice siano, non possono essere né tollerati né sottovalutati e devono avere pesanti conseguenze per i responsabili. E' ora di mettere definitivamente fine a episodi di questo tipo". Così il sindaco di Ferrara Alan Fabbri dopo che una lettera con insulti antisemiti
è stata recapitata al Museo nazionale dell'Ebraismo e della Shoah (Meis) di Ferrara ed è scattata una segnalazione alle forze dell'ordine, con accertamenti della Digos.

(Ferrara Rinasce)