Comune di Ferrara

domenica, 28 febbraio 2021.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Scuola, il sindaco incontra gli studenti: scelte istituzionali devono partire dalle esigenze dei ragazzi

Scuola, il sindaco incontra gli studenti: scelte istituzionali devono partire dalle esigenze dei ragazzi

19-01-2021 / Punti di vista

SCUOLA, SINDACO INCONTRA GLI STUDENTI: "C'E' BISOGNO DI ASCOLTO. SCELTE DEVONO PARTIRE DA ESIGENZE RAGAZZI. PRONTO A PORTARE ISTANZE A BONACCINI E COLLEGHI. SU TRASPORTI CHIEDERO' VERIFICHE AD AMI E TPER"
Ferrara, 19 gennaio 2021 - "La voce dei ragazzi deve essere ascoltata. E l'atto simbolico da loro messo in campo nel primo giorno di parziale rientro in presenza in classe interroga tutti i decisori pubblici. Il Comune c'è e ci sarà ed è un interlocutore, anche e soprattutto dei ragazzi e delle famiglie. Intendo condividere le istanze degli studenti con i presidenti di Regione e Provincia e gli altri sindaci per attuare - nel contesto delle nostre competenze - tutte le strategie per migliorare la qualità del rientro a scuola, minimizzare i disagi di un periodo difficile come quello attuale e incontrare le esigenze degli stessi studenti". Così il sindaco di Ferrara Alan Fabbri che, dopo aver risposto - ieri - alla lettera degli studenti, li ha invitati in Comune per un confronto, avvenuto questo pomeriggio. Erano presenti Jacopo Bruschi e Costanza Bovolenta per il Liceo Artistico "Dosso Dossi", Nicola Franz e Antonio Rizzioli per il liceo Classico 'Ludovico Ariosto' e Veronica Palma per l'istituto 'Aleotti'
I ragazzi chiedono, in primis, di "tornare in sicurezza a scuola con la certezza di rimanerci più a lungo", "più ascolto", hanno segnalato alcune criticità negli assembramenti agli ingressi di alcuni istituti, hanno denunciato una situazione "altalenante" quanto a scelte adottate, hanno manifestato un certo "disorientamento" in relazione alla gestione e hanno espresso perplessità sul ricorso presentato al Tar per la riapertura delle aule.
Il sindaco si è informato sulla comunicazione che è stata data ai ragazzi, ha richiamato tutti alla "responsabilità di scelte e comportamenti", li ha invitati a illustrare le difficoltà e i disagi riscontrati, ha chiesto loro quali saranno le prossime azioni che intendono mettere in campo.
"Ieri ho ricevuto la vostra lettera, con le vostre segnalazioni, richieste, proposte - ha detto il primo cittadino agli alunni - e ho immediatamente ritenuto di darvi riscontro. Ritengo infatti doveroso dare risposte ai rappresentanti degli studenti, che hanno legittimamente posto, con intelligenza ed educazione, delle questioni da ascoltare. Non possiamo negare che la precarietà delle decisioni, il poco preavviso dato e le modalità adottate per la scelta del rientro in classe siano state quantomeno insolite. Appare in particolar modo sorprendente che a decidere la data sia stato un Tribunale amministrativo, che si è imposto su una decisione già presa dal presidente Bonaccini e che teneva evidentemente conto di tutti gli aspetti in essere, in primis quello sanitario".
"Capisco quindi lo smarrimento degli studenti e continuerò a cercare il confronto. Intendo inoltre chiedere un incontro ad Ami Ferrara e Tper per capire qual è la situazione alle fermate e una verifica sulle presenze a bordo bus". Il sindaco ha inoltre manifestato la sua volontà di portare segnalazioni e proposte dei ragazzi anche al presidente di Regione Stefano Bonaccini, al presidente della Provincia Nicola Minarelli e ai colleghi sindaci del territorio.
(Comunicazione Sindaco)

Immagini scaricabili:

Sindaco Alan Fabbri con gli studenti - il tavolo - Ferrara, 19 gennaio 2021 Il sindaco Alan Fabbri al tavolo con gli studenti - Ferrara, 19 gennaio 2021