Comune di Ferrara

lunedì, 01 marzo 2021.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Giunta, intesa tra Cnr e Comune per lo studio dell'antica società ferrarese

Giunta, intesa tra Cnr e Comune per lo studio dell'antica società ferrarese

26-01-2021 / Punti di vista

INTESA CNR-COMUNE DI FERRARA. DUE RICERCATORI SULLE TRACCE DELL'ANTICA SOCIETA' LOCALE. GULINELLI: "FELICI DI DARE UNA MANO. DA QUESTO STUDIO PATRIMONIO PREZIOSO DI NUOVE CONOSCENZE SUL NOSTRO PASSATO"
Intesa tra Consiglio Nazionale delle Ricerche e Comune di Ferrara per lo studio dell'antica società ferrarese, nella sua evoluzione dal 1796 ad oggi. L'accordo è stato sancito questa mattina (martedì 26 gennaio 2021) in giunta, su proposta dell'assessore Marco Gulinelli.
'Motore' dell'iniziativa sono due ricercatori dell'Istituto di Studi sul Mediterraneo del Cnr, uno dei quali ferrarese, Michele Nani che, insieme al collega Francesco Di Filippo conducono studi di demografia e storia sociale e sono già da tempo frequentatori dell'archivio storico di Ferrara. I due realizzeranno la ricerca e la metteranno a disposizione della città, anche attraverso sistemi multimediali. "Siamo felici di poter contribuire a sostenere, con questo accordo, l'attività di un ricercatore ferrarese che ringraziamo per il suo prezioso lavoro - dice Gulinelli -. La sua opera consentirà di arricchire il patrimonio della conoscenza locale mettendo a disposizione di tutti i ferraresi, e non solo, questo patrimonio di conoscenze".
La ricerca si muove sulle tracce dell'antica società ferrarese in un periodo che parte dalla fine del XVIII secolo, scelto perché è proprio in quegli anni che avvengono i primi censimenti completi della popolazione, da cui desumere anche la movimentazione delle persone, i flussi migratori sia in uscita che in entrata dalla città. Si tratta quindi dei primi dati concreti e completi su cui basare uno studio di quel tipo. Nel loro lavoro di analisi, approfondimento e stesura Nani e Di Filippo potranno contare sulla collaborazione dell'Archivio storico comunale del servizio biblioteche e archivi del Comune (la responsabile, Corinna Mezzetti, contribuisce in prima persona alle ricerche) e anche sull'Archivio di Stato (con cui è prevista un'intesa specifica).
Diversi quindi i saperi che confluiranno nell'obiettivo di indagare il passato locale, con particolare attenzione all'intreccio tra popolazione, società e territorio.
La collaborazione è senza oneri economici e all'Archivio Storico comunale porterà particolari benefici, tra cui: il riordino e l'inventariazione dei documenti archivistici che sono di interesse anche per l'Ismed-Cnr, la digitalizzazione e l'eventuale informatizzazione di porzioni significative di quel patrimonio, la realizzazione di banche dati consultabili dall'utenza dell'Archivio e la loro eventuale messa a disposizione online, la redazione di guide alla ricerca e ai fondi di comune interesse anche in versione elettronica accessibile online.
(Ferrara Rinasce)