Comune di Ferrara

giovedì, 25 febbraio 2021.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Rinnovo del mercato coperto, intesa tra Palazzo Chigi e Comune. Il sindaco: sarà scrigno delle tipicità

Rinnovo del mercato coperto, intesa tra Palazzo Chigi e Comune. Il sindaco: sarà scrigno delle tipicità

27-01-2021 / Punti di vista

INTESA PALAZZO CHIGI - COMUNE PER NUOVO MERCATO COPERTO. IL SINDACO FABBRI FIRMA L'ACCORDO. SI LAVORA A PROGETTAZIONE ESECUTIVA. LA PROPOSTA FINANZIATA CON 160MILA EURO: "SARÀ ‘SCRIGNO DELLE TIPICITÀ'"
Ferrara, 27 gennaio 2021 - Firmata la convenzione tra Palazzo Chigi e Comune di Ferrara per il progetto del nuovo mercato coperto di Santo Stefano. A sottoscrivere l'accordo è stato, questa mattina, il sindaco Alan Fabbri. "Un risultato che premia le buone idee e la capacità di fare sistema", dice il primo cittadino. La proposta progettuale elaborata dall'Amministrazione comunale di Ferrara, con la Holding Ferrara servizi, è infatti stata tra quelle selezionate dalla struttura governativa 'InvestItalia' e ammesse a finanziamento statale nell'ambito dell'avviso pubblico di Palazzo Chigi "Italia city branding 2020'. 160mila euro la quota destinata all'idea ferrarese: un nuovo mercato coperto di Santo Stefano che sia polo dei prodotti del territorio, vetrina delle imprese, attrazione (su modello della ‘Boqueria' di Barcellona) per turisti, oltre che sede per dibattiti, incontri e iniziative. "'Lo scrigno delle tipicità', l'ha chiamato l'Amministrazione, ricomprendendo il progetto nel contesto delle iniziative di "Ferrara Rinasce", il brand fondato da alcuni mesi per racchiudere il piano delle azioni per la ripresa, il rilancio e l'uscita dalla crisi. Ferrara si è posizionata al tredicesimo posto in graduatoria nelle prime 23 'idee innovative' - giunte da altrettanti Comuni d'Italia - finanziate in Italia. InvestItalia ha riconosciuto di valore la proposta per il recupero dell'immobile - progettato dall'architetto Giovanni Michelucci e realizzato alla fine degli anni ‘50 - e della relativa area circostante. "Diventerà - è scritto nella presentazione del progetto - un hub a servizio delle attività produttive e imprenditoriali in senso ampio: uno degli obiettivi è proprio quello di realizzare spazi flessibili, in grado di accogliere anche eventi e attività non strettamente legate al commercio, come eventi culturali e di intrattenimento, mostre, incontri".
La convenzione fissa tempi e modi per giungere alla progettazione esecutiva: quattro i mesi previsti per arrivare a questo primo obiettivo, propedeutico alle nuove fasi per la realizzazione del progetto. La presidenza del Consiglio si impegna a erogare i 160mila euro, che rappresentano una quota di cofinanziamento dell'ammontare complessivo della progettazione, di 230mila euro. Nella convenzione sono inoltre previste, tra le altre cose, modalità di monitoraggio e verifiche sullo stato di avanzamento del servizio e la dovuta rendicontazione di risultato e spese. Per Fabbri si tratta di "un primo passo importante per restituire a Ferrara un edificio e una zona di grande valore storico e di grande prestigio, che merita di tornare ad essere pienamente vissuta e merita di essere a pieno servizio della città, delle sue tipicità e del suo tessuto economico: spazi su cui investire e in cui realizzare un'adeguata offerta di proposte, iniziative e di eventi. Una vetrina per Ferrara". "Siamo felici e soddisfatti - aggiunge il sindaco - che InvestItalia abbia creduto, con noi, in questa iniziativa e nel marchio ‘Ferrara Rinasce', fondato ai tempi del lockdown e che nel tempo, come questo fatto dimostra, sta rivelando la propria efficacia e lungimiranza".
(Ferrara Rinasce)

Immagini scaricabili:

Il sindaco Alan Fabbri firma intesa per rinnovo mercato coperto - Ferrara, gennaio 2021 Mercato coperto di Ferrara, com'è oggi