Comune di Ferrara

giovedì, 25 febbraio 2021.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Covid, Amministrazione incontra categorie, appello al Governo: "Prorogare autorizzazioni distese ed esenzioni Cosap". Vertice con la Soprintendenza: "Flessibilità nelle procedure"

Covid, Amministrazione incontra categorie, appello al Governo: "Prorogare autorizzazioni distese ed esenzioni Cosap". Vertice con la Soprintendenza: "Flessibilità nelle procedure"

12-02-2021 / Punti di vista

COVID, AMMINISTRAZIONE INCONTRA CATEGORIE, APPELLO AL GOVERNO: "PROROGARE AUTORIZZAZIONI DISTESE ED ESENZIONI COSAP". VERTICE CON LA SOPRINTENDENZA: "FLESSIBILITA' NELLE PROCEDURE". NEI PROSSIMI GIORNI LETTERA A 200 OPERATORI SU NUOVE MODALITA' PER LE DOMANDE

Dall'Amministrazione di Ferrara arriva un appello al nuovo governo per prorogare i percorsi semplificati sugli ampliamenti delle distese e l'esonero degli operatori dal pagamento del relativo canone, la Cosap. Attualmente la scadenza delle agevolazioni - per effetto del decreto Ristori - è infatti prevista il 31 marzo. Oltre questo termine si tornerà alla procedura ordinaria, che prevede anche la richiesta obbligatoria alla Soprintendenza per poter disporre sedie e tavolini in spazi all'aperto.
Del tema ne hanno parlato ieri gli assessori Matteo Fornasini (Bilancio, Turismo) e Angela Travagli (Attività produttive) in un incontro con le categorie economiche del territorio.
"Fino ad oggi - spiegano Fornasini e Travagli - abbiamo prorogato il più possibile, nei limiti che ha posto il governo, i percorsi semplificati e agevolati per le autorizzazioni alle distese. Una misura utile ed efficace, che ha dato un po' di ossigeno a categorie fortemente penalizzate da chiusure e restrizioni e che ha richiamato, in sicurezza, presenze, pubblico, consumatori, oltre a dare nuova vitalità ad alcuni spazi finora inutilizzati della città". "Tra le altre cose l'iter agevolato consentiva, e consentirà fino al 31 marzo, di superare il parere obbligatorio della Soprintendenza, eliminando molti adempimenti e burocrazia. Per questo speriamo che il prossimo Esecutivo proroghi questa scadenza, consentendo anche dal primo aprile di avvalersi di procedure snelle e agili".
Nel frattempo Fornasini e Travagli hanno già contattato la Soprintendenza, "sollecitando la massima flessibilità nel rilascio delle future autorizzazioni", spiegano. E - annunciano - "in attesa delle decisioni del nuovo governo, per venire incontro alle esigenze degli operatori, scriveremo ai circa 200 titolari di attività che hanno beneficiato delle 'nuove' distese, per illustrare le nuove modalità per ottenere le autorizzazioni". "Vogliamo continuare a sostenere lavoratori e imprenditori e ci auguriamo che il governo capisca le ragioni delle Amministrazioni locali - spiegano gli assessori -. La semplificazione delle procedure per le distese, il taglio della burocrazia, l'eliminazione dei costi sono misure efficaci e apprezzate da operatori e pubblico. E il buon riscontro di presenze nel primo fine settimana in zona gialla lo dimostra. E' questa la strada su cui proseguire, insieme".