Comune di Ferrara

lunedì, 01 marzo 2021.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Nota del vicesindaco Lodi in merito all'inchiesta sulle coop per la gestione dei richiedenti asilo

Nota del vicesindaco Lodi in merito all'inchiesta sulle coop per la gestione dei richiedenti asilo

18-02-2021 / Punti di vista

INCHIESTA COOPERATIVE A FERRARA, IL VICESINDACO LODI: "ALL'EPOCA DEI FATTI HO DENUNCIATO IL BUSINESS, MA DAL PD SOLO OFFESE. SPECULAZIONE FRUTTO DEL SISTEMA SBAGLIATO"
"Non mi stupisce affatto scoprire l'ennesimo business di una cooperativa sulla gestione dei richiedenti asilo. Mi ero occupato personalmente della situazione oggetto delle indagini e di altre simili a Ferrara, ricevendo in cambio dal Pd, che governava la città, solo offese e improperi. Si tratta solo dell'ennesima prova di un sistema marcio che, per anni, ha messo nelle tasche di imprenditori e cooperative senza scrupoli i soldi dei ferraresi e degli italiani, per dare accoglienza a clandestini sbarcati nel nostro Paese, sempre per colpa delle assurde politiche sull'immigrazione della sinistra", Così il vicesindaco di Ferrara, Nicola Lodi, interviene sull'inchiesta che si è chiusa con cinque gli avvisi di fine indagine notificati dalla procura di Ferrara, a carico di altrettante persone nell'ambito della gestione dei fondi per l'accoglienza migranti da parte di una cooperativa.
"Come responsabile immigrazione della Lega all'epoca dei fatti mi ero recato personalmente in alcuni appartamenti gestiti dalla cooperativa e avevo verificato condizioni pessime che avevo anche documentato con foto e immagini - spiega ancora Lodi -. Ovviamente contro di me che denunciavo una situazione grave si era alzato il coro di chi evidentemente preferiva difendere le cooperative e la mala gestione invece che prendere atto della situazione. I perbenisti del Pd che allora erano alla guida della città attaccarono me invece di intervenire - spiega il vicesindaco -. Purtroppo il tempo ci ha dato ragione: anche a Ferrara c'era chi speculava sulla cosiddetta accoglienza intascando i soldi dei cittadini e tenendo gli immigrati in condizioni igieniche inaccettabili. Queste erano e sono ancora le politiche del Pd sull'immigrazione: accoglienza indiscriminata, pochi controlli e se qualche coop ne approfitta, tutti zitti e fare finta di niente".