Comune di Ferrara

sabato, 25 settembre 2021.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Raggio Verde e cittadini insieme a "KrasnoPark" sabato 6 marzo (alle 9) per la piantumazione di nuove siepi

Raggio Verde e cittadini insieme a "KrasnoPark" sabato 6 marzo (alle 9) per la piantumazione di nuove siepi

04-03-2021 / A parer mio

(Comunicazione a cura degli organizzatori)
Gli spazi pubblici condivisi rappresentano ormai una realtà consolidata da tempo anche
nella città di Ferrara. L'area KrasnoPark, oggi, può definirsi uno spazio a regolamentazione ibrida pubblico privata con finalità sociali, culturali e ambientali, a differenza dei tradizionali giardini pubblici, tratta tutti i cittadini come protagonisti e si raccoglie attorno a progetti comuni volti a migliorare l'ambiente del loro quartiere.
I cittadini decidono quali contenuti creare attraverso un processo di pianificazione partecipata, sono loro che organizzano, creano e gestiscono lo spazio, tenendo conto delle esigenze di tutti.
I suoi vantaggi sono tangibili e diretti: integrazione sociale, rigenerazione degli spazi pubblici, partecipazione, maggiore partecipazione dei cittadini, insegnamento, creatività, produzione alimentare, condivisione, etichetta, maggiore sicurezza, riciclaggio e riutilizzo dei materiali.
Nell'ambito della collaborazione tra il Circolo Legambiente Ferrara "Raggio Verde" e il gruppo informale di cittadini che gestisce "KrasnoPark", sabato 6 marzo a partire dalle ore 9, prenderà il via un'azione di piantumazione di nuove siepi con finalità sia di arredo/schermatura verde ma soprattutto diretta a favorire la didattica ambientale utilizzando specie che offrono rifugio e nutrimento ai piccoli passeriformi che frequentano l'habitat urbano. Saranno 108 le essenze utilizzate suddivise tra Sambuco, Lantana, Rosa canina, Sanguinello e Prugnolo.
Per il raggiungimento dell'obiettivo della giornata Legambiente Ferrara e gruppo Krasnopark, verranno affiancati dalle Guardie Ecologiche Volontarie Raggruppamento di
Ferrara, che illustreranno le principali caratteristiche delle essenze adottate e omaggeranno i
partecipanti con specifiche schede tecniche.
L'intervento si inserisce nell'ambito dell'ambizioso Progetto avanzato dalla Regione Emilia-Romagna, "Mettiamo radici per il futuro", approvato con DGR n. 597 del 3 giugno 2020, col quale la Regione Emilia-Romagna si è posta l'obiettivo di 4,5 milioni di alberi in più nei prossimi cinque anni, uno per ciascuno dei suoi abitanti, per diventare il "corridoio verde" d'Italia.