Comune di Ferrara

lunedì, 19 aprile 2021.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Tavolo 'Ferrara Rinasce', il Sindaco: "progetto attrazione imprese, delega recovery, affitti a canone calmierato, piano contro le 'vetrine spente'"

Tavolo 'Ferrara Rinasce', il Sindaco: "progetto attrazione imprese, delega recovery, affitti a canone calmierato, piano contro le 'vetrine spente'"

08-04-2021 / Punti di vista

CRISI E NEXT GENERATION EU, TAVOLO 'FERRARA RINASCE'. OLTRE 40 PARTECIPANTI. IL SINDACO: "PROGETTO ATTRAZIONE IMPRESE, DELEGA RECOVERY, AFFITTI A CANONE CALMIERATO, PIANO CONTRO LE 'VETRINE SPENTE'". E PER IL FUTURO "ZONA LOGISTICA SPECIALE, PETROLCHIMICO STRATEGICO"

Ferrara, 7 aprile 2021 - Un pacchetto di incentivi per favorire insediamenti industriali e commerciali nei locali sfitti, nuovi bandi anticrisi, intese con i proprietari immobiliari affinché il canone di affitto sia progressivo o proporzionale al fatturato delle attività. Sono alcune delle misure progettate e proposte oggi dall'Amministrazione al tavolo 'Ferrara Rinasce', la rete delle realtà economiche ferraresi avviata per il sostegno alla crisi già dal periodo successivo al lockdown. Il tavolo - giunto alla quarta convocazione e oggi partecipato da oltre 40 soggetti - è composto, oltre che dal sindaco Alan Fabbri e dalla giunta, anche da Camera di Commercio (con il commissario straordinario Paolo Govoni), Ascom, Cna, Confartigianato, Confesercenti, Unione Industriali, università, Sipro, polo chimico, settore agricolo (Cia, Coldiretti, Confagricoltura e Coopagri), cooperazione (Confcooperative, Legacoop estense), osservatorio 'Ferrara cultura eventi' e ordini professionali. Al centro della seduta odierna i progetti per la ripartenza e alcune delle proposte da candidare ai finanziamenti del Recovery. Il sindaco Alan Fabbri, nel suo intervento introduttivo, ha posto l'accento sugli "oltre 2milioni di euro investiti per sostenere attività economiche in questi mesi" e sul bilancio recentemente approvato: "Nessun aumento di tasse è stato previsto, anzi confermiamo anche per il 2021 le esenzioni per i dehors e le distese esterne", oltre "all'azzeramento della Tasi sui fabbricati strumentali rurali e la riduzione dell'Imu sui terreni agricoli". "Stiamo inoltre lavorando per ottenere nell'area del Petrolchimico la Zona logistica semplificata e per promuovere nuove politiche attrattive. Siamo pronti a continuare a investire, contando sulle riaperture, in sicurezza". 

"Abbiamo recepito anche quanto emerso dai precedenti tavoli - e ringrazio tutti per il contributo portato - cercando di unire alla gestione dell'emergenza una visione di futuro, che abbiamo fin dall'inizio voluto condividere con il territorio. A giorni assegnerò una delega specifica in giunta che si occuperà dei progetti del Recovery: Ferrara merita un ruolo da protagonista in questa partita. Il progetto che candideremo a livello nazionale sarà il frutto dell'apporto delle diverse realtà territoriali". Anche in qualità di delegato Anci alle Politiche istituzionali, Riforme ed Autonomie, Fabbri si è detto "pronto a fare rete con altri Comuni", "contando sul fatto che il governo darà spazi di manovra anche agli enti locali" nella partita del Next Generation Plan. Durante il dibattito - nel corso del quale sono intervenuti anche gli assessori Matteo Fornasini (Bilancio e Commercio), Andrea Maggi (Infrastrutture), Angela Travagli (Sviluppo economico), Alessandro Balboni (Ambiente e Università) - sono state dettagliati i progetti anticrisi previsti dall'Amministrazione: una "nuova ipotesi di bando per contributi a favore delle imprese, per attrarre nuove attività produttive nei locali sfitti della città e in particolar modo del centro storico e per attività di valenza sociale delle frazioni". E' inoltre previsto un tavolo con Hera, a giorni, con l'obiettivo di rinviare le scadenze delle bollette delle imprese in difficoltà. Ancora: si ipotizza un protocollo d'intesa con i proprietari degli immobili commerciali affinché il canone di affitto sia progressivo o, comunque, legato al fatturato delle attività.

Da parte delle realtà aderenti al tavolo è stato confermato il parere positivo sulle modalità di condivisione dei contenuti e sul progetto 'Ferrara Rinasce'. L'Amministrazione ha invitato a inviare contributi e progetti per elaborare la progettazione da candidare al Recovery. Accento particolare è stato inoltre posto alla campagna vaccinale, sia in relazione all'esperienza dell'hub di Ferrara Fiere, che ha recentemente esteso le somministrazioni anche in orario serale, sia alla prospettiva, anche per le grandi aziende, di diventare centri vaccinali. 

(Ferrara Rinasce)