Comune di Ferrara

sabato, 25 settembre 2021.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Il critico gastronomico Valerio Visintin: "aprire un ristorante? penserei a Ferrara". Chef Corelli presenta la zucca violina e i cappellacci al pubblico laziale

Il critico gastronomico Valerio Visintin: "aprire un ristorante? penserei a Ferrara". Chef Corelli presenta la zucca violina e i cappellacci al pubblico laziale

10-05-2021 / Punti di vista

IL TEMUTO CRITICO GASTRONOMICO MASCHERATO VALERIO VISINTIN: "APRIRE UN RISTORANTE? PENSEREI A FERRARA. TERRITORIO TRA I PIÙ RICCHI PER CUCINA E PRODOTTI". CHEF CORELLI PRESENTA LA ZUCCA VIOLINA E I CAPPELLACCI AL PUBBLICO LAZIALE

Ferrara, 10 maggio 2021 - "Ferrara e provincia sono luoghi particolarmente vocati e forse non abbastanza conosciuti. Sono territori meravigliosi. Quella di Ferrara è una delle province più ricche anche dal punto di vista gastronomico, perché conta tantissime Dop e Igp".
Così l'autorevole e temuto critico gastronomico del Corriere della Sera Valerio Massimo Visintin, il famoso 'critico in maschera', perché si presenta a volto coperto. Visintin ha parlato venerdì sera nel corso di 'Bricks and food', rubrica dedicata alla cucina di  'Bricks and the city', programma di Lazio Tv, una delle emittenti regionali più seguite, sul canale 12 del digitale terrestre (e online).
 Il noto critico - ospite, tra gli altri, insieme allo chef stellato ferrarese Igles Corelli - oltre ad aver tessuto le lodi della cucina emiliano-romagnola ("L'Emilia-Romagna è un epicentro della miglior gastronomia italiana, soprattutto per i primi piatti, ma non solo") ha rivelato - rispondendo a una domanda dei conduttori Paolo Leccese ed Enrico Camelio - che penserebbe proprio a Ferrara per un eventuale investimento in un ristorante o, magari, in un albergo.
Nel corso della trasmissione, inoltre, chef Corelli ha presentato al pubblico laziale la zucca violina e la lavorazione del cappellaccio ferrarese, illustrandone la ricetta e realizzandone un piatto, in uno show cooking a favore di telecamere. "Voglio insegnare ai romani a utilizzare una zucca importante - ha detto nei giorni scorsi -. Ho già 'convertito' molti colleghi", ha aggiunto ironizzando e spiegando che "la materia prima ferrarese è piaciuta molto ad alcuni noti ristoratori della Capitale, che l'hanno già inserita nei loro menù".
Corelli ha inoltre elogiato l'attività dei cuochi dell'Emilia-Romagna: "I nostri cuochi valorizzano il territorio e i suoi prodotti".  

Qui il link alla trasmissione, dal minuto della rubrica: https://www.youtube.com/watch?v=vSiSJQ1jgSQ&t=2068s

(Ferrara Rinasce)

Immagini scaricabili:

La trasmissione, in alto Visintin e Corelli.jpg