Comune di Ferrara

venerdì, 22 ottobre 2021.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > "UN NUOVO PONTE A SERVIZIO DELL'ECONOMIA AGRICOLA", PARTONO I LAVORI A SPINAZZINO

"UN NUOVO PONTE A SERVIZIO DELL'ECONOMIA AGRICOLA", PARTONO I LAVORI A SPINAZZINO

21-06-2021 / Punti di vista

"UN NUOVO PONTE A SERVIZIO DELL'ECONOMIA AGRICOLA", PARTONO I LAVORI A SPINAZZINO

Ferrara, 21 giu - Al via da oggi i lavori per la realizzazione del nuovo ponte sul canale Cembalina, in località Spinazzino. La nuova infrastruttura - la cui realizzazione ha richiesto un investimento di circa 400mila euro - sostituirà l'attuale, che è stata fortemente compromessa negli anni e segnata anche da un crollo, fortunatamente senza feriti, nel 2005.
A realizzare la nuova costruzione sarà un raggruppamento temporaneo di imprese costituito dalla Barri Marino (capogruppo) e dalla Edilscavi 08 Srl. Per prima cosa sarà demolita l'attuale struttura, quindi si procederà con la costruzione del nuovo ponte che, a differenza dell'attuale, sarà a campata singola, sorretto dalle spalle ricavate a ridosso dei rilevati arginali. Nessun sostegno intermedio, quindi, ma travi portanti in acciaio coronate da una soletta in calcestruzzo a completare l'impalcato. "È un'opera molto importante - sottolinea il sindaco Alan Fabbri, che ha scelto di conservare la diretta competenza sul settore agricolo - sia perché di fatto consentirà il transito in piena sicurezza anche a mezzi di tonnellaggio importante, sia perché oltre ad essere a servizio dei residenti, lo sarà anche dell'economia della zona, a forte vocazione agricola. Questo è un esempio che dimostra quanto le infrastrutture siano fondamentali per lo sviluppo economico". Sul totale dei ponti presenti nel Comune di Ferrara - poco meno di 400 - quello di Spinazzino, nonostante non sia tra quelli di maggiori dimensioni, è comunque classificato in categoria intermedia, proprio per la sua funzione a servizio dell'economia agricola dell'area.
"Abbiamo individuato, con i tecnici, che ringrazio, una soluzione progettuale che ha tenuto conto del confronto avuto con i titolari delle aziende agricole - spiega l'assessore Andrea Maggi -. La soluzione progettuale trovata consentirà di superare problemi e criticità dell'attuale struttura. Il nuovo ponte sarà a servizio dei residenti e dell'economia ed è progettato per durare nel tempo, in sicurezza".
Per la realizzazione dell'impalcato occorreranno alcuni mesi, anche legati ai tempi di aggiudicazione delle forniture della carpenteria metallica. Dopo la demolizione dell'attuale ponte, si inizierà a lavorare alla costruzione delle spalle (le fondazioni a ridosso delle sponde arginali). Nei mesi di intervento via Cascina diventerà inevitabilmente una strada a fondo chiuso, l'unico accesso consentito sarà, per i soli residenti, da via Spinazzino.

 

(Ferrara Rinasce)

Immagini scaricabili: