Comune di Ferrara

sabato, 23 ottobre 2021.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > GIFFONI FESTEGGIA I SUOI "50 ANNI + 1" A FERRARA. SINDACO: "LAVORIAMO PER SPAZIO ANTONIONI, SARÀ TESTIMONE TRA GRANDE REGISTA E GIOVANI GENERAZIONI". IL DIRETTORE ARTISTICO DEL FESTIVAL: "ORA UN FERRARA DAY A GIFFONI"

GIFFONI FESTEGGIA I SUOI "50 ANNI + 1" A FERRARA. SINDACO: "LAVORIAMO PER SPAZIO ANTONIONI, SARÀ TESTIMONE TRA GRANDE REGISTA E GIOVANI GENERAZIONI". IL DIRETTORE ARTISTICO DEL FESTIVAL: "ORA UN FERRARA DAY A GIFFONI"

24-06-2021 / Punti di vista

GIFFONI FESTEGGIA I SUOI "50 ANNI + 1" A FERRARA. SINDACO: "LAVORIAMO PER SPAZIO ANTONIONI, SARÀ TESTIMONE TRA GRANDE REGISTA E GIOVANI GENERAZIONI". IL DIRETTORE ARTISTICO DEL FESTIVAL: "ORA UN FERRARA DAY A GIFFONI"

Ferrara, 24 giu - Giffoni festeggia i suoi "50 anni più uno" a Ferrara, tra le dieci città in Italia, ad ora unica in Emilia-Romagna, scelte per celebrare il più famoso appuntamento al mondo di cinema per ragazzi. Le ragioni le hanno anticipate nei giorni scorsi dalla stessa organizzazione del Giffoni: "A Ferrara sorge la prestigiosa Scuola d'Arte Cinematografica Florestano Vancini e, oltre ad essere da poco stata fondata la filiera creativa 'Ferrara La Città del Cinema', la città estense è l'esempio di come il seme di Giffoni sia cresciuto, grazie al percorso, prima da giurato e poi da facilitator, di Stefano Muroni, giovane e brillante attore, imprenditore e direttore dell'hub, che ha coinvolto tantissimi ragazzi in questo affascinante viaggio".
Per l'occasione questa mattina in città è arrivato Luca Apolito, direttore delle attività creative e delle produzioni artistiche del festival che, con Muroni, presidente della filiera creativa 'Ferrara la città del cinema' e una delegazione dei ragazzi che saranno giurati all'edizione 2021, sono stati accolti in Comune dal sindaco Alan Fabbri e dall'assessore Marco Gulinelli. Il primo cittadino ha poi invitato nel suo ufficio giovani e staff per ringraziamenti e foto.
"Felice di accogliervi. Ferrara è un set a cielo aperto, proprio in questi giorni abbiamo in città una importante serie Rai. Stiamo inoltre lavorando, con Enrica Fico, che ringrazio, al nuovo 'Spazio Antonioni', che sarà non solo un omaggio a un ferrarese tra i più grandi registi al mondo di tutti i tempi, ma anche il 'passaggio di testimone' tra un gigante del cinema e le future generazioni. Il progetto 'Città del cinema' - in cui abbiamo creduto e investito - nasce per i giovani e garantisce professionalità, competenza e opportunità", ha detto il sindaco Alan Fabbri, consegnando il libro che illustra il progetto e ricevendo in cambio una ceramica con il disegno del Giffoni 2021, opera di Federica d'Ambrosio, dal titolo: "Un grido di felicità".
L'assessore Gulinelli ha anche donato all'ambasciatore del Giffoni il volume: "Lo sguardo di Michelangelo Antonioni e le arti": "Questo omaggio sancisce - ha detto - il comune impegno a continuare a lavorare per creare occasioni e opportunità per i giovani, nel segno dell'insegnamento di un grande maestro come Antonioni, che si lasciava ispirare dai ragazzi".
"Quanto state facendo per Ferrara è di una bellezza stravolgente", ha esordito Apolito, portando i saluti di Claudio Gubitosi, patron del celebre festival. Per il direttore Giffoni e la città estense hanno molto in comune: entrambe hanno infatti "costituito una rete di possibilità, sul territorio, per i ragazzi che hanno il desiderio di intraprendere la scelta del cinema e delle arti, che si possono sentire fortunati, perché qui troveranno l'opportunità di approfondire le proprie passioni, ma anche di costruirle per il proprio futuro, senza dover 'scappare' in altri luoghi del mondo". "Per queste ragioni oggi pensiamo a un Ferrara day, proprio a Giffoni, per raccontare questo mondo straordinario che la vostra città sta realizzando".
"Il bambino dentro di me sta impazzendo per la gioia - ha rivelato Muroni -: essere qui oggi sapendo che c'è il Giffoni day nella nostra città mi emoziona particolarmente. Sapere che Ferrara è legata al festival più importante del mondo di cinema per ragazzi è per noi una notizia straordinaria, è il coronamento di un grande lavoro, portato avanti con impegno, con il sostegno dell'Amministrazione, e con gli insegnamenti del Giffoni, che mi ha fatto capire come tradurre la propria passione in opportunità a servizio dei giovani. Giovani che oggi a Ferrara possono studiare cinema, formarsi, lavorare nel campo, senza dover inseguire il proprio sogno altrove". Quest'anno saranno 45 i giurati ferraresi al Giffoni di Ferrara, in collegamento diretto col Festival, dal 21 al 31 luglio. Chiara Paoli sarà invece ambasciatrice in presenza proprio a Giffoni Valle Piana, il comune del Salernitano dove annualmente si tiene l'evento. Il Giffoni day è stato preceduto, ieri a Voghiera, dalla cerimonia di consegna degli attestati agli allievi del secondo anno della scuola d'arte cinematografica Florestano Vancini. Oggi a Ferrara si continua: alle 16 è previsto un collegamento di tutte le città con Giffoni per raccontare l'anniversario. Al termine in sala estense sarà proiettato, in anteprima per il pubblico, il docufilm "Giffoni: una bella storia italiana", un collage di frammenti, realizzato in oltre otto mesi di lavorazione, del mondo di Giffoni, visto attraverso gli occhi dei suoi protagonisti.

(Ferrara Rinasce)

 

 

Immagini scaricabili: