Comune di Ferrara

sabato, 25 settembre 2021.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Donazione dell'associazione di promozione sociale “Ferrara Cambia” a Medicina interna

Donazione dell'associazione di promozione sociale “Ferrara Cambia” a Medicina interna

28-06-2021 / A parer mio

Sono stati donati, dall'Associazione di Promozione Sociale "Ferrara Cambia", all'Unità Operativa di Medicina Interna Ospedaliera 2 (MIO2) - diretta dal prof. Roberto De Giorgio - 23 orologi da parete, 2 misuratori di pressione digitali automatici e 4 frantuma pillole.
Un'iniziativa solidale, quella dell'Associazione "Ferrara Cambia", finalizzata a far sentire la propria vicinanza ai pazienti aiutando l'equipe clinico-assistenziale a fornire un'assistenza orientata al costante miglioramento delle cure.
I misuratori di pressione digitali automatici e i frantuma pillole serviranno ad agevolare le attività clinico assistenziali e gli orologi permetteranno ai degenti di meglio orientarsi nel tempo.
Alla consegna erano presenti, per l'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara, Rita Maricchio (Dirigente dell'Area Comunicazione del S.Anna), Annagloria Schiavone della Direzione delle Professioni Sanitarie, alcuni operatori dell'equipe assistenziale della MIO2 (Francesco Sottile - Coordinatore infermieristico, Stefania Nuzzo - Infermiera, Luciano Caiazza - Operatore Socio Sanitario e Silvia Di Cecca - Infermiera) e, per "Ferrara Cambia", il Presidente dell'Associazione Andrea Maggi, accompagnato dai soci Cinzia Pasello, Cinzia Cuoghi e Giacomo Caniato.
"A nome della grande famiglia di Ferrara Cambia - ha dichiarato il Presidente Maggi - siamo particolarmente lieti per aver contribuito con questa donazione, a dare un piccolo sollievo ai degenti. La nostra attività è fatta di iniziative sociali e culturali, e intendiamo continuare su questa linea, impegnandoci in prima persona a favore del nostro territorio".
"Ringrazio l'Associazione Ferrara Cambia e il suo Presidente Andrea Maggi per questo bellissimo gesto - ha dichiarato il Commissario Straordinario Paola Bardasi - che, ancora una volta, mette in evidenza la sensibilità e la generosità del mondo associazionistico e del volontariato nei confronti dell'ospedale S. Anna e, soprattutto, verso i nostri pazienti ricoverati. Poter offrire sempre maggior confort ed umanizzazione ai degenti, per migliorare la loro permanenza all'interno dell'ospedale, è certamente per noi un obiettivo primario; gesti come questo, dunque, rappresentano un'occasione da noi accolta sempre volentieri per migliorare l'offerta assistenziale e coadiuvare i nostri operatori nello svolgimento del loro lavoro".
Il coordinatore infermieristico Sottile, a nome di tutta l'equipe assistenziale, ha omaggiato il Presidente dell'Associazione con alcune copie del libro "I ragazzi del Covid", opera che raccoglie le testimonianze del personale sanitario della Medicina Interna Ospedaliera 2 dell'ospedale di Cona nel primo periodo dell'emergenza Covid-19.
(Comunicato a cura di Ufficio Stampa Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara - Cona)