Comune di Ferrara

domenica, 17 ottobre 2021.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > SAVONAROLA, L'ULTIMA APERTURA REGALA L'ANTEPRIMA DELLA STATUA PULITA, "ORA INTERVENTO PROFONDO E AD AGOSTO LA CONCLUSIONE"

SAVONAROLA, L'ULTIMA APERTURA REGALA L'ANTEPRIMA DELLA STATUA PULITA, "ORA INTERVENTO PROFONDO E AD AGOSTO LA CONCLUSIONE"

03-07-2021 / Punti di vista

SAVONAROLA, L'ULTIMA APERTURA REGALA L'ANTEPRIMA DELLA STATUA PULITA, "ORA INTERVENTO PROFONDO E AD AGOSTO LA CONCLUSIONE"

Ferrara, 3 luglio 2021 - L'ultima apertura al pubblico della statua del Girolamo Savonarola, uno dei monumenti simbolo di Ferrara, regala l'anteprima della statua pulita che - sotto la copertura del cantiere - rivela ora il colore del marmo di Carrara dell'opera di Stefano Galletti inaugurata nel 1875. La sua veste definitiva il Savonarola la riserverà per la conclusione dell'intervento, prevista ai primi di agosto. Intanto oggi è in corso l'ultima giornata di 'cantiere partecipato', un'iniziativa promossa dall'assessore Andrea Maggi: nel complesso le aperture ai visitatori sono state tre, oltre a quella odierna: il 5 e il 20 giugno. 
"La statua, alla fine del restauro, mostrerà una pulitura ancora più profonda - spiega Giovanni Giannelli dell'impresa Ottorino Nonfarmale, che sta realizzando i lavori (finanziati da Artibano Sivieri, titolare della vicina Hostaria Savonarola, tramite lo strumento dell'Art Bonus). "La prossima fase, infatti, consentirà di eliminare aloni e macchie. Per farlo dovremo agire sul consolidante messo in posa in maniera consistente nel corso del precedente intervento, che risale agli anni '90. Effettuata la pulitura profonda realizzeremo un'azione protettiva finale".
Le "radici profonde" di muschi e licheni che, negli anni, avevano intaccato la statua, "sono già state trattate grazie all'utilizzo di speciali enzimi. Con particolari prelievi non invasivi stiamo verificando l'abbattimento della loro vitalità, per evitare che si riformino e per fare che l'intervento sia duraturo". Intanto nel corso delle azioni delle ultime settimane si è dovuto procedere alla rimozione temporanea di alcune dita del Savonarola, che in passato sono state ricostruite dopo atti vandalici. A intervento terminato saranno ovviamente riposizionate.
Intanto il basamento è già stato interamente ripulito. Le macchie rugginose che sono visibili sono ossidi di ferro (pirite) naturalmente presenti nella pietra.
"Quello in corso - spiega l'assessore Andrea Maggi, promotore dell'iniziativa del cantiere aperto al pubblico - è un intervento fortemente innovativo. Le metodologie applicate potranno essere modello per tanti. Ringrazio Sivieri che, con la sua donazione, ha consentito tutto questo, le imprese, i restauratori, i ricercatori, l'Università di Ferrara per il grande lavoro di squadra che stanno portando avanti e che consentirà di restituire alla città un Savonarola in veste totalmente rinnovata". 

(Ferrara Rinasce)

Immagini scaricabili:

Savonarola fronte Savonarola, fronte2 Savonarola, retro